Geum coltivazione

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

Geum-coltivazione

Il Geum è una pianta ornamentale erbacea di facile coltivazione in vaso e in piena terra adatta anche come tappezzante nei giardini rocciosi o come bordure delle aiuole.

Geum-coccineum-fiore

Caratteristiche Geum coccineum

Al genere Geum, famiglia delle Rosaceae, appartengono varie piante erbacee da fiore originarie del Sud e Nord America, diffuse in Nuova Zelanda, Asia, Europa e allo stato rustico nelle zone montane dell’Italia.

La pianta è provvista di un apparato radicale di tipo perennante (sopravvive per più di 4 anni) dal quale si originano grandi foglie basali disposte a formare una rosetta centrale.

Le foglie leggermente ruvide e coriacee, hanno i margini lobati o dentellati e sono ricoperte da una fitta peluria biancastra. In inverno la pianta perde la parte aerea che si ripresenta regolarmente nella primavera successiva.


Leggi anche: Arredare con piante: foto, idee e consigli

Geum-coccineum-foglie-fiore

I fiori, portati da steli pelosi e lunghi mediamente 40 centimetri,  hanno forma globosa con corolla composta da cinque petali rossi o arancioni che contornano un vistoso bottone centrale formato da numerosi stami di colore giallo oro. Esistono anche diverse cultivar di Geum con fiori doppi e di colore rosa, giallo o bianco.

Fioritura

Fiorisce regolarmente dalla tarda primavera a metà estate e una seconda volta prima della caduta delle foglie. Alcune varietà fioriscono anche per tutta l’estate senza una pausa.

Geum-avens

Coltivazione Geum

Esposizione

Predilige i luoghi soleggiati ma si sviluppa abbastanza rigoglioso anche in quelli semiombreggiati. Non tollera il caldo afoso dell’estate mentre resiste bene alle basse temperature dell’inverno. Nelle regione caratterizzate da estati torride si consiglia di impiantare il Geum all’ombra di alberi ad alto fusto o al riparo di muri di recinzione per evitare che le foglie secchino precocemente.

Terreno

Ama il terreno a medio impasto, ricco di sostanza organica e ben drenato. Il substrato di coltivazione ideale è un terriccio di foglie o torba con pH leggermente acido.

Annaffiature

Il geum è una pianta erbacea che soffre la mancanza di acqua e quindi va irrigata regolarmente, ogni 5 giorni circa, per tutto il periodo vegetativo che va dalla primavera fino all’autunno inoltrato. Le annaffiature devono essere abbondanti soprattutto nei  primi due anni dall’impianto. Il geum allevato in vaso necessita di un terreno costantemente umido ma non inzuppato. Le annaffiature vanno sospese in inverno stagione in cui la pianta entra in riposo vegetativo.


Potrebbe interessarti: Piante grasse con fiori: da interno e da esterno, le più belle

Concime-granulare

Concimazione

Dalla ripresa vegetativa fino a fine fioritura somministrare periodicamente, ogni 20 giorni, del concime liquido specifico per piante da fiore opportunamente diluito nell’acqua delle annaffiature. In alternativa distribuire ogni 2 mesi ai piedi dei cespi del concime granulare a lento rilascio bilanciato in azoto (N), potassio (K) e fosforo (P).

geum-impianto


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Moltiplicazione Geum

La pianta si riproduce per seme in primavera o fine estate e mediante divisione dei cespi in autunno.

Moltiplicazione per seme

La semina si effettua interrando i semi in un terriccio soffice e ricco di materia organica ( mantenuto umido per tutto il tempo necessario alla germinazione. Il letto di semina va protetto dalle gelate notturne riparandolo con un pellicola trasparente che va tolto nelle ore più calde della giornata per evitare la diffusione di probabili malattie fungine.

Le piantine più robuste si ripicchettano in vasi singoli contenenti un terriccio specifico per piante da vaso e allevate in essi fino al momento della  messa a dimora.

Moltiplicazione  per divisione dei cespi

Si tratta di una riproduzione agamica poco praticata che tra l’altro è possibile attuarla solo quando le piante di Geum sono abbastanza robuste e sviluppate.

Impianto

L’impianto si effettua in piena terra si può effettuare a Settembre o in primavera verso la fine di maggio, dopo aver arricchito il terreno con un fertilizzante specifico. Le piante di Geum vanno messe in buche distanziate tra loro circa 40 cm.

Rinvaso-pianta

Rinvaso

La pianta di Geum allevata in vaso va rinvasata in primavera quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature. La pianta va trasferita con tutto il pane di terra che avvolge le radici in un vaso più grande del precedente.

Potatura

Il geum non necessita di veri e propri interventi di potatura ma per favorire l’emissione di nuovi getti floreali vanno recisi a livello del terreno tutti gli steli portanti i fiori ormai appassiti.

Geum-chiloense

Varietà di Geum

Tra le diverse specie di Geum ricordiamo:

Geum chiloense

Pianta erbacea perenne alta  circa 50 cm che a differenza delle altre specie predilige i luoghi soleggiati e si adatta anche ai terreni più compatti e meno fertili. In estate produce grandi fiori doppi di color rosso vivo.

Geum-urbanum

Geum urbanum

Nota come erba Benedetta, è un’erbacea perenne rizomatosa con fusti eretti, ramosi e alti fino a 100 cm. La rosetta basale è formata da foglie irregolarmente pennate, con la fogliolina terminale con base acuta, ma tutte di forma ovale e dentate; le foglie cauline, sessili, sono costituite da tre foglioline o da una sola foglia divisa in tre lobi.

I fiori sono gradevolmente profumati e hanno la corolla composta da cinque petali con la di colore giallo-oro  e da un grande bottone centrale formato da vari stami di colore verdastro. I fiori, che per la loro struttura  vengono impollinati dalle api.

Geum-infruttescenza

I frutti sono capsule globose formate da numerosi acheni spinosi e ricoperti da peli di colore rosso scuro. La diffusione dei semi a distanza avviene anche tramite gli animali.

Geum-rivale

Geum rivale

Pianta perenne resistente al gelo, originaria dell’Europa, Italia, Asia e America settentrionale, alta 30-50 cm, adatta ai terreni umidi, che dalla primavera inoltrata e per tutta l’estate produce  fiori campanulati, pendenti, con calice rosso-porpora e petali giallo-rosa, con venature rosso-porpora.

Geum-montanum

Geum montanum

Una specie alpina originaria dell’Europa e Italia, alta 10-40 cm, con fiori tondeggianti, giallo-dorati, che sbocciano da maggio a luglio e sono seguiti da frutti grigio-argentei.

Geum reptans

Pianta alpina di piccole dimensioni, originaria dell’Europa e Italia con fiori gialli e stoloni rossastri che in estate possono essere divisi per ottenere nuove piantine.

Parassiti e malattie Geum

Si tratta di una pianta resistente agli attacchi della cocciniglia, degli afidi e alle malattie fungine come l’oidio se il clima invernale non è e troppo umido. E’ sensibile però all’attacco degli insetti che rovinano le foglie e i fiori ancora in boccio.

Cure e trattamenti

Si tratta di una pianta che non necessita di particolari cure ma ha vita breve nelle regioni in cui l’estate è troppo calda e l’inverno troppo umido o piovoso.

Galleria foto Geum