Alberi da frutta: il ciliegio

Il ciliegio è un albero che regala dei fiori stupendi, oltre ai suoi frutti gustosi. In questo articolo ti spieghiamo tutto quello che c’è da sapere sul questo albero. 

alberi da frutto il ciliegio 4

L’albero di ciliegio ha fatto sì che, attorno ad esso si, si sviluppassero numerose leggende. Ad esempio, nella mitologia greca, i fiori di ciliegio simboleggiano fortuna, in Cina simboleggiano la bellezza. I fiori di ciliegio sono il simbolo nazionale del Giappone dove, osservare i ciliegi è una tradizione (Hanami).

Molto diffuso in Europa, il ciliegio si può trovare anche in Africa, Gran Bretagna, Asia ma anche dal Caucaso arrivando all’Iran. Emilia Romagna, Veneto, Campania e Puglia sono le regioni d’Italia dove si coltiva di più. L’albero da frutto del ciliegio perde le sue foglie (è caducifoglie) dette latifoglie data la loro forma ampia. Il suo tronco è bello ritto, cosparso da una corteccia marrone/rossiccio. Un legno, quello del ciliegio, che viene adoperato per la produzione di mobili pregiati e di strumenti musicali.


Leggi anche: Ciliegio coltivazione

L’albero di ciliegio può raggiungere e superare i 15 metri. Per quanto riguarda il clima, può sopportare bene il freddo ma con grande attenzione alle gelate. Inoltre, dovrebbe essere protetto anche dalle piogge molto violente. Il ciliegio, se ben esposto alla luce del sole, può vivere anche 100 anni.

La fioritura dei ciliegi è molto affascinante, ed avviene in primavera. Le ciliegie, invece, spuntano in estate. La loro forma sferica ed il caratteristico rosso scuro le rendono le regine dell’estate. Di alberi di ciliegio ne esistono molte varietà con conseguenti varietà di frutti. A seconda delle varietà, infatti, le ciliegie possono essere più aspre o più dolci, più piccine o più grandi e così via.

Se stai pensando di aggiungere al tuo giardino oppure al tuo orto un albero di ciliegio, allora continua a leggere.

alberi da frutto il ciliegio 3

Come e quando piantare il ciliegio

L’albero di ciliegio va piantato durante l’autunno, meglio se nel mese di novembre. Dovrebbe essere collocato in una zona dell’orto o del giardino al riparo dal vento e in pieno sole. Sarà proprio il sole a far crescere l’albero sano.

Prima di piantare l’albero devi procedere con la messa a dimora  che avverrà smuovendo il terreno, al fine di ammorbidirlo. Andrai a realizzare una buca che sia della profondità e della larghezza giusta per accogliere l’albero. Le radici devono essere ben distese.


Potrebbe interessarti: Tamarindo – Tamarindus indica

Successivamente, prima di mettere la pianta bisognerà concimare il terreno con letame oppure compost. Soltanto dopo si potrà posizionare l’albero al centro della buca. Il ciliegio dovrà essere ben dritto e le radici coperte. La terra dovrà essere appiattita. Puoi usare i tuoi piedi, il che servirà per rendere il terreno leggermente concavo, di modo che l’acqua non si disperderà quando irrigherai la pianta. Aspettando che le radici crescano, puoi servirti di un tutore al fine che la pianta non si ribalti. Attenzione a non usare lacci, siano essi in nylon o fibre vegetali. Il fusto, infatti, potrebbe strozzarsi.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

alberi da frutto il ciliegio 1

Come prendersi cura del ciliegio

Le ciliegie maturano abbastanza velocemente e, durante le ultime due settimane di maturazione, risultano essere particolarmente sensibili all’umidità disponibile. Dunque, se il terreno dovesse essere secco, i frutti potrebbero accartocciarsi. Al contrario, se il terreno è troppo irrigato, i frutti potrebbero spaccarsi e dividersi. Qual è la soluzione? Mantenere l’umidità costante del terreno. Ciò si può ottenere, ad esempio, grazie ad una pacciamatura di tipo organico, spessa, che raggiunga la linea di gocciolamento. L’irrigazione dovrà essere fatta a seconda delle necessità. Starà a te osservare il terreno.

Considera che, se i tuoi alberi di ciliegio sono sani, potranno crescere anche 0,3 metri per ogni anno. Se dovessero crescere lentamente, invece, il suolo dovrebbe essere testato. Lo stesso dicasi per le foglie che, se sono di colore giallo, dovrebbero essere testate.

Per quanto riguarda la concimazione, invece, questa non dovrebbe avvenire mai a mezza estate. Questo per evitare crescite anomale e cadute dovute ad eventuali gelate.

Curare un ciliegio vuol dire anche tenerlo a riparo dai due pericoli principali che lo minacciano ovvero: i volatili affamati e la possibile rottura dei frutti. Non bisogna dimenticare, però, anche gli insetti e le malattie che diventano più gravi sugli alberi di ciliegio dolci piuttosto che su quelli da torta.

Facciamo un passo alla volta. Per quanto riguarda i volatili, questi ultimi potrebbero rubarti tutte le ciliegie in pochissimo tempo. La soluzione potrebbe essere l’utilizzo di una rete. Con la rete andrai a coprire il tuo ciliegio poco prima che i frutti inizino a maturare. Un altro accorgimento è quello di piantare un gelso non lontano dal ciliegio. In questo modo, attirerai l’attenzione sul gelso.

Per quanto riguarda i parassiti, il ciliegio può essere minacciato da: 

  • verme verde della frutta
  • piralide del pesco
  • acari
  • curculio della prugna
  • afidi e larve (per le foglie)
  • insetti trivellatori

Questi ultimi, le cui larve sono rosa tenue, realizzano dei buchi sia nella corteccia che nei rami degli alberi. Si tratta di fori che, generalmente, sono ricoperti di gomma. dei piccoli fori nella corteccia dei rami e del tronco. I fori sono spesso ricoperti di gomma.

alberi da frutto il ciliegio 6

Alberi da frutta: il ciliegio – foto e immagini

Dopo aver parlato tanto del ciliegio, pensi che possa essere l’albero da frutto perfetto per te? Speriamo di averti aiutato a saperne di più.

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Master in Comunicazione, specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica