Frutteto lavori giugno


Quali sono i lavori da fare nel frutteto nel mese di giugno? Quali sono le piante da frutto da potare, gli innesti da fare, come e quando irrigare? Quali trattamenti di sintesi e sistemici praticare sugli alberi da frutto come Drupacee, Rosacee? Cosa si raccoglie in questo mese ? 

pesco

Giugno nel frutteto è il mese delle soddisfazioni per i lavori svolti, ma c’è ancora tanto da fare per godere di frutti per un lungo periodo di tempo.

albicocco


Cosa bisogna fare nel frutteto nel mese di giugno?

Principali azioni da compiere: si eliminano le erbe infestanti, si arieggia il terreno con una leggera zappatura intorno agli alberi e agli arbusti.

Per favorire l’ingrossamento dei frutti e la loro maturazione si distribuisce alla base degli alberi un fertilizzante ad elevato contenuto in potassio (K) e a basso titolo di azoto (N). Si effettuano irrigazioni adeguate per consentire l’ingrossamento dei frutti.

Più specificatamente si effettuano i seguenti lavori:

  • Pacciamatura : per evitare lo stress dal caldo e la perdita eccessiva di acqua è bene  rinnovare la pacciamatura alla base degli alberi e arbusti da frutto.

  • Potatura verde degli alberi da frutto: in giugno, in fase di luna calante, si effettua la potatura verde o estiva degli  alberi da frutto, forti e vigorosi, come: pesco, ciliegio, albicocco mentre in fase di luna crescente si potano le piante da frutto ancora giovani o impiantate da poco.

polloni

Si eliminano con cesoie ben affilate e disinfettate con candeggina o alla fiamma i succhioni e i polloni basali degli agrumi : mandarino, anche quello cinese o Kumquat, il limone, l’arancio , il pompelmo,  il Cedro e persino il Bergamotto.

uva-acerba

  • Si effettua la spollonatura dei meli e dei peri.

Vite

  • Nei vitigni si effettua il diradamento dei grappoli e la cimatura dei nuovi germogli delle viti.

In questo mese di Giugno si iniziano le sfogliature a nord, nord-ovest per facilitare l’arieggiamento dei grappoli e migliorare l’efficacia dei trattamenti preventivi.

vite-uva

  • Irrigazioni

In giugno, a seconda delle regioni, si dovranno iniziare le operazioni di innaffiatura di tutte le piante da frutto. Le piante che necessitano di irrigazioni più costanti ed abbondanti sono: Kiwi Pomacee, Drupacee (non tutte), Agrumi, Olivo, Castagno, Cachi, ribes, lampone, mirtillo ecc. Tra le drupacee, l’albicocco, il pesco e il ciliegio, sono le piante che invece si accontentano di moderati apporti idrici. Irrigazioni troppo abbondanti inducono una maggiore produzione di massa vegetale a sfavore della formazione dei frutti.

Peronospora-vite

In linea generale è necessario irrigare quando le foglie tendo ad afflosciarsi per la perdita del turgore cellulare. Anche il tempo di irrigazione è un fattore molto importante e deve tener conto del tipo di suolo agrario. In genere non meno di 20 minuti per il terreno argilloso e compatto meno per quello sabbioso noto per la sua permeabilità.

Diradamento dei frutti

Si tratta di una tecnica molto importante che ha come obiettivo una maturazione di frutti sani, integri, di ottima qualità con eccellenti caratteristiche organolettiche. La cascola, tecnica che  si effettua a mano eliminando i frutticini troppo ravvicinati, si effettua su melo, alcune varietà di pero, susino e Kiwi. Tale pratica alleggerisce i rami dal peso dei frutti, elimina i frutti malati, quelli danneggiati o deformi.

Susine-maturazione

Raccolta della frutta di Giugno

Il mese di Giugno nel frutteto è una vera soddisfazione per la raccolta di molte varietà di frutti : ciliegie, pesche precoci, nespole, fichi, fragole, lamponi, mirtilli, susine, ecc.

susine

La raccolta scalare dei frutti maturi si effettua manualmente staccando direttamente dai rami per evitare che cadendo sul terreno si spaccano perdendo valore commerciale ed estetico. Sempre manualmente si provvederà ad eliminare  I i frutti danneggiati o ammuffiti per evitare possibili infezioni a quelli vicini ancora in via di maturazione.

Innesti di Giugno

In questo mese preferibilmente dopo la prima decade si possono praticare gli innesti a spacco, a zufolo o a becco di luccio alcune piante da frutto come pistacchio, castagno. Nelle regioni con clima particolarmente caldo può essere praticato l’innesto anche sul noce.

albicocco-malattie

Trattamenti

Nel mese di giugno si procede alle difese fitosanitarie contro gli afidi degli alberi e degli arbusti fruttiferi e contro i probabili attacchi della mosca del ciliegio.

Per i trattamenti continuati si utilizzando prodotti di sintesi e biologici ad azione di copertura, contatto, e sistemica a difesa delle viti, in modo da preservarle dalle malattie che maggiormente le attaccano come le neanidi (larve) di schaphoideus titanus cicalina, dalla tignola, dal fungo muffa grigia o botrite . Si continuano anche i trattamenti a difesa della peronospora e dell’oidio a difesa dei giovani grappoli in via di sviluppo.

Erbe infestanti

Giugno è anche il mese in cui le piante infestanti si invigoriscono e si autoseminano, quindi la loro estirpazione deve essere frequente ed intensiva per evitare che esse sottraggono i minerali indispensabili all’ingrossamento e alla maturazione dei frutti. Le scerbature possono essere fatte a mano zappa. Le erbe infestanti vanno lasciate essiccare e poi bruciate in un luogo lontano dagli alberi da frutto.

Cose da fare nel mese di giugno

Galleria frutteto in giugno

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta