Fiori di Bach floriterapia


Cosa sono i fiori di Bach e cos’è la floriterapia o terapia dei fiori? In cosa consiste e quali sono le proprietà e le controindicazioni dei rimedi floreali di Bach?

Verbena-Aloysia-triphylla

La floriterapiaterapia con i fiori di Bach è un metodo di cura che fa parte della medicina alternativa che è stato ideato da Bach per il benessere psico- fisico della propria persona.


Fiori di Bach e floriterapia: cose da sapere

Secondo Bach la causa delle malattie risiede non in qualcosa di materiale, ma trae origine da uno squilibrio della mente e del cuore:

La scienza degli ultimi due millenni ha considerato la malattia come un agente materiale che può essere eliminato solo da mezzi materiali: questo è, naturalmente, completamente sbagliato. La malattia del corpo, come la conosciamo noi, è un risultato, un prodotto terminale, uno stadio finale di qualcosa di molto più profondo.

Pertanto secondo Bach, ognuno può fare un’autodiagnosi e curarsi agendo su emozioni e personalità, usando come tramite i fiori ed il loro potere positivo sul nostro organismo.

caprifoglio proprietà

Fiori di Bach e Rescue Remedy

Grazie ad uno dei 38 fiori di Bach è possibile trasformare l’energia negativa in positiva e quindi fare scomparire i sintomi dolorosi delle malattie.

I fiori vengono suddivisi in:

Ogni fiore è in grado di convertire uno stato d’animo da negativo a positivo.

Il Rescue Remedy è un rimedio di emergenza per uso generale che consiste in una miscela di 5 fioriOrnitogallo, Eliantemo, Impatiens, Clematide, Mirabolano.

impatiens-fiori

Floriterapia, studi scientifici e controindicazioni

Nessuna ricerca attuale ha confermato gli effetti benefici dei fiori di Back rispetto ad un normale placebo.

Pertanto non ci sono neanche particolari controindicazioni.

Floriterapia metodi

Il metodo della floriterapia sfruttando tutte le benefiche virtù contenute nelle essenze dei fiori restituisce a chi pratica tale metodo di cura un equilibrio psico- somatico.

Le essenze contenute nei fiori e in particolare in quelli selvatici vengono estratti con 2 metodi naturali.

ornitogallo-moltiplicazione

Metodi di estrazione delle essenze

Metodo del sole

I fiori vengono fatti macerare al sole per circa 4 ore in recipienti  di vetro contenenti acqua. Dopo la macerazione si ottiene un filtrato che viene conservato nella stessa quantità di brandy.

Metodo delle essenze

I fiori vengono prima bolliti in acqua e poi al filtrato si aggiunge come conservante sempre in parti uguali, il brandy.

Le essenze ottenute vanno imbottigliate in flaconi da 10 ml.

Usi delle essenze di fiori

Per ricreare l’energia positiva , combattere gli stati d’ansia, senso di inadeguatezza, l’apprendimento rallentato e per potenziare l’autostima bastano poche gocce di essenze dei fiori.

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta