Fallopia coltivazione


Fallopia-foto


La Fallopia è una pianta arbustiva rampicante coltivata a scopo ornamentale in vaso e in giardino per siepi di recinzione per la copertura di pergole e muri di separazione.

fallopia-fioritura


Caratteristiche generali della Fallopia

La Fallopia è una pianta arbustiva sempreverde della famiglia delle Polygonaceae originaria dell’Asia centrale diffusa allo stato rustico prevalentemente nel Turkestan. Cresce come avventizia nei boschetti di periferia, su siepi e muretti presso gli abitati in tutte le regioni dell’Italia salvo che in Valle d’Aosta, Basilicata e Calabria.

E’ una pianta rampicante decidua a sviluppo arbustivo che se viene allevata ad albero, nel pieno vigore vegetativo, può superare anche i 5 -6 m di altezza in breve tempo.


Leggi anche: Piante rampicanti da balcone

fallopia-japonica

Dalla radice bulbosa della pianta si dipartono numerosi rametti cascanti e flessibili ricoperti da un ricco fogliame di colore verde brillante

Le foglie sono ovate-ellittiche o cuoriformi lunghe fino a 10 cm, bronzee da giovani verdi a maturità.

I fiori portati sugli agli apici sono riuniti in vistosi grappoli bianchi.

I frutti che compaiono dopo la fioritura, nel pieno dell’autunno, sono acheni contenenti un solo seme.

I semi, alati, oblunghi e neri vengono dispersi dal vento anche a notevole distanza dal luogo di produzione.

fallopia

Fioritura

La Fallopia  fiorisce copiosamente dalla fine dell’estate estate all’autunno inoltrato, da luglio ad ottobre avanzato.

Fallopia-foto

Coltivazione Fallopia

Esposizione

La Fallopia ama i luoghi soleggiati o semiombrosi. Se coltivata al’ombra cresce in maniera stentata e produce fiori radi. Resiste al freddo e tollera abbastanza bene anche le temperature inferiori ai -20° C, soprattutto se ben protetta alla base durante i mesi invernali.

Terreno

E’ una pianta che pur crescendo bene in qualunque tipo di terreno predilige quello misto, ricco di materia organica,  ben drenato e a pH leggermente acido o neutro.

Annaffiature

La pianta coltivata in piena terra si accontenta delle acqua piovane. Va irrigata però regolarmente durante i periodi siccitosi e di gran caldo. Le annaffiature vanno sospese in autunno -inverno in quanto entra in riposo vegetativo.

Concime-granulare

Concimazione

Necessita di un terreno ricco di nutrienti che va arricchito ogni 20 giorni durante il periodo primaverile con concimi a lenta cessione a base di azoto e potassio. Nel periodo autunno-inverno invece necessita di una concimazione con stallatico maturo, interrato alla base.

fallopia-poligonaceae

Fallopia coltivazione in vaso

La Fallopia va coltivata in vaso in zone del balcone, del terrazzo o del cortile esposte al pieno sole per molte ore del giorno. Come substrato di coltivazione un terriccio torboso quindi leggermente acido e ricco di sostanza organica. Per quanto riguarda le annaffiature si interviene ogni 2 settimane circa o quando il terreno è completamente asciutto. Il terreno va arricchito con concimi organici. L’impianto in vaso si effettua in primavera o in autunno.

Rinvaso

Il rinvaso si effettua in primavera quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature. generalmente ogni 2-3 anni. Si utilizza un contenitore più grande del precedente, materiale drenante per il fondo (argilla espansa o cocci di terracotta) e nuovo terreno fresco e fertile.

fallopia-potatura

Potatura della Fallopia

Vanno potati completamente i rami secchi e quelli danneggiati dal freddo. Si accorciano leggermente gli apici dei rami in buono stato sia per favorire l’emissione di nuovi getti basali e laterali sia per dare armonia di forma alla chioma.

afidi-insetti-parassiti

Malattie e parassiti della Fallopia

E’ una pianta che teme l’attacco degli afidi, soprattutto se il clima è eccessivamente umido. Tra le malattie fungine come la maggior parte delle piante soffre il marciume radicale se il terreno non è ben drenato.

paglia

Cure e trattamenti

Trattamenti anticrittogamici specifici a base di piretro e nebulizzazioni fogliari con l’antiparassitario all’aglio, anche solo a scopo preventivo.

La Fallopia coltivata in piena terra va protetta dal freddo con una leggera pacciamatura basale di paglia o foglie secche.

Varietà o specie  di Fallopia

Il genere comprende diverse specie.

Varietà di Fallopia

Le specie più note sono la Fallopia aubertii, la fallopia baldschuanica, la fallopia japonica, la Fallopia convolvulus.

Fallopia baldschuanica

Chiamata anche vite russa, Bukhara fleeceflower, Fleecevine cinese e pizzo d’argento vite è una specie endemica in Asia, introdotta in molti paesi dell’Europa e del Nord e Centro America. La Fallopia baldschuanica viene coltivata come pianta ornamentale come copertura per recinti e strutture da giardino. Produce fiori bianchi molto decorativi che vengono impollinati dalle api. Il polline dei suoi fiori fornisce un ottimo miele.

Fallopia aubertii

Una varietà rampicante detto anche Polygonum aubertii originaria della Cina. E’ una pianta decidua formata da fusti lianosi rampicanti, rivestiti da una corteccia di colore grigio-bruna e da foglie ovato-lanceolate. Durante il periodo della fioritura, da Giugno ad Ottobre, produce fiori bianchi o verdastri, riuniti in pannocchie a cui fanno seguito frutti rossastri.

Fallopia japonica

Una grande erbacea pianta perenne originaria della Cina, Corea e del Giappone diffusa  e coltivata nel Nord America e in Europa con successo in numerosi habitat. E’ una pianta considerata invasiva in molti paesi soprattutto in Inghilterra. Ha larghe foglie ovali ovali con margini interi. I fiori che sbocciano a fine estate e inizio autunno, sono piccoli, crema o bianco, riuniti in racemi eretti.

Fallopia japonica variegata

Erbacea a crescita rapida, ma non invasiva come la specie, produce spighe di fiorellini bianchi e forma delle macchie attraenti di forma arbustiva, il cui aspetto prevalentemente color bianco illumina zone di giardino d’ombra. Le foglie cuoriformi portate su steli rossastri, alla ripresa vegetativa hanno cime rosa corallo.

Fallopia convolvulus

Chiamata convolvolo nero o grano saraceno selvatico, è una pianta della famiglia Polygonaceae originaria di Europa, Asia e Africa settentrionale. E’ caratterizzata da una rapida crescita, in poco tempo supera il metro di lunghezza. Ha steli che si attorcigliano in senso orario attorno ad altri steli di piante ricoperti da foglie triangolari alternate. I fiori sono piccoli e di colore da rosa verdognolo a bianco verdastro, raggruppati su racemi corti . Produce piccoli acheni triangolari con un seme.

Usi

Le piante per la loro splendida fioritura e il portamento rampicante vengono utilizzate per rivestire pergole, tralicci , muri e anche come recinzione.

La Fallopia è velenosa?

La Fallopia convolvulus è una pianta velenosa per l’uomo e gli animali domestici.

Curiosità

Il nome del genere è dedicato al medico italiano Gabriele Fallopio (1523-1562); l’epiteto specifico fa riferimento alle zone di provenienza.

La Fallopia japonica è stata recentemente ribattezzata nella nuova tassonomia con il nome di Reynoutria japonica.

Galleria foto Fallopia

LauraB

Commenti: Vedi tutto