Erysimum linifolium


Erysimum-Parassiti

L’Erysimum linifolium è una pianta ornamentale da fiore adatta ad essere coltivata nei giardini rocciosi, in bordure soleggiate, in vaso e nelle fenditure dei muri di recinzione.

Erysimum-pianta-erbacea


Caratteristiche Erysimum linifolium

L’Erysimum linifolium è una pianta erbacea da fiore perenne della famiglia delle Brassicaceae (Crucifere) diffusa in Asia e in Nord America. In Europa meridionale e in Italia è apprezzata a scopo ornamentale per la sua copiosa e persistente fioritura.

La pianta, a un portamento cespitoso compatto, è composta da un robusto apparato radicale fascicolato, da steli eretti alti circa 60 cm di colore verde.

Erysimum-foglie

Le foglie inserite sugli steli erbacei cilindrici sono strette, lanceolate e di colore verde-azzurro tendenti al grigio scuro.

Erysimum-fiore

I fiori, riuniti in densi capolini, compaiono sugli apici degli steli, hanno la corolla composta da 4 petali color viola -malva con gola gialla-verdognola.

Erysimum-linifolium-fioritura

Fioritura: l’Erysimum linifolium fiorisce in primavera tra marzo -maggio talvolta anche per periodi più lunghi.
Erysimum-coltivazione

Coltivazione Erysimum

Esposizione: l’Erysimum è una pianta apprezzata per la sua copiosa e prolungata fioritura pertanto va posizionata in pieno sole e al riparo dal vento. In zone parzialmente o ombreggiate la pianta cresce in maniera stentata e produce pochissimi fiori. E’ una pianta rustica resistente alle temperature invernali prossime ai -15° C e alle gelate notturne.

Terreno: si adatta a tutti i tipi di terreno da quello comune da giardino a quello calcareo purchè fertile e  soprattutto ben drenato per evitare l’insorgenza del marciume delle radici. Il terreno può avere un pH acido, alcalino e neutro.

Annaffiature: anche se è una pianta erbacea resistente alla siccità va moderatamente annaffiata almeno una volta alla settimana soprattutto nel periodo estivo. Le piante allevate in vaso necessitano di almeno 2 annaffiature settimanali facendo attenzione a non bagnare le foglie ed evitando il ristagno dell’acqua di grondo nel sottovaso.

Concime-granulare

Concimazione: dalla primavera fino alla fine dell’estate somministrare ai piedi dei cespi del concime granulare a lento rilascio specifico per piante verdi e da fiore per assicurare i nutrienti indispensabili per la crescita e la fioritura.

Erysimum-moltiplicazione

Moltiplicazione o propagazione Erysimum

LErysimum si riproduce per seme e per talea.

La semina si effettua nel mese di febbraio in un vassoio di plastica contenente del terriccio specifico, Dopo la semina e per tutto il tempo necessario alla germinazione il substrato va mantenuto sempre umido e il contenitore va coperto con pellicola trasparente. Dopo circa  6-10 settimane le nuove piantine potranno essere messe a dimora in piena terra.

La propagazione agamica mediante talea si effettua da giugno ad agosto. Con cesoie ben affilate e disinfettate con candeggina o alla fiamma, si prelevano dai rametti più robusti e sani talee lunghe 6/8 cm e si mettono a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali.  Alla comparsa delle nuove foglie (segno dell’avvenuto attecchimento) le piantine vanno trasferite ad una ad una in vasi di 8 cm riempiti con un terreno specifico per piante da fiore tipo le composte di John Innes (terriccio o limo a base di creta, sterilizzato, torba, sabbia o sassolini), arricchite con una miscela di cornunghia, superfosfato e solfato di potassio, e si mettono poi a svernare in un letto freddo fino al momento della messa a dimora definitiva.

Erysimum-linofolium

Impianto o messa a dimora

La messa a dimora si effettua generalmente tra Aprile – Maggio, in buche ben lavorate distanti tra loro circa 1 metro in quanto le piante di Erysimum tendono ad allargarsi formando folti cespugli.

Erysimum-potatura

Potatura

A fine fioritura si cimano gli steli sfioriti e in autunno le varietà perenni di Erysimum vanno potate con cesoie ben affilate e disinfettate per evitare che vengano danneggiate dal freddo dell’inverno e per favorire l’emissione di nuovi getti floreali nella primavera successiva.

Rinvaso-pianta

Rinvaso

Il rinvaso dell’erysimum allevato in fioriere o altri tipi di contenitori si effettua prima della ripresa vegetativa. Si utilizza un terriccio nuovo, ricco di sostanza organica e un vaso più grande del precedente.

Erysimum-Parassiti

Parassiti e malattie dell’Erysimum

Tutte le varietà di Erysimum sono soggette al marciume delle radici se il terreno di coltivazione non è ben drenato. Le foglie, come quelle delle altre Brassicacee, vengono rovinate dalle larve della Nottua e da altri insetti minatori che per l’appunto scavano delle gallerie o mine all’interno della pagina fogliare.

Erysimum-varietà

Varietà di Erysimum

Il genere comprende diverse specie, annuali, biennali, perenni, nane,ed alte adatte anche  per giardini rocciosi, muretti e conche di pietra, per bordi misti e vasi su balconi e terrazze citiamo quelle più diffuse, tutte appartenenti alla stessa famiglia.

  • Erysimum hybridum Bowle’s Yellow, è una pianta erbacea perenne sempreverde alta mediamente 60 cm con portamento cespuglioso e foglie di colore verde-ceruleo. Produce fiori profumati giallo-oro tra Aprile – Giugno e la sua eleganza viene messa in risalto se abbinata con Achillea, Coreopsis, Euphorbia, Linum, Nepeta e Salvia.
  • Erysimum hybridum Variegatum, perenne sempreverde, dal portamento ordinato con numerosi steli ricoperti da un fogliame verde variegato di crema. Tra aprile-giugno produce numerosi fiori profumati di colore giallo canarino che diventano ancora più luminosi se abbinati con piante di Euphorbia, Coreopsis, e Linum.
  • Erysimum hybridum Orange Flame, è una perenne a portamento cespuglioso con fogliame verde, e fiori profumatissimi che ama il pieno sole e si adatta al comune terreno da giardino, ben drenato e fertile.Il suo periodo di fioritura è Maggio – Giugno, raggiunge un’altezza massima di 15 cm – 20 cm e generalmente va abbinato con Campanula, Dianthus, Sedum e Veronica.
  • Erysimum officinale L. o Sisymbrium officinale, conosciuto come sisembro, erba cornacchia, erba crocione, è una pianta annuale o biennale alta circa 40 cm che cresce allo stato spontaneo nei campi incolti e lungo  i bordi delle strade. Nel periodo della fioritura produce tanti piccoli fiori gialli, raccolti in grappoli. I semi sono racchiusi in piccole silique di colore verde. L’Erysimum officinale possiede numerose proprietà terapeutiche, soprattutto se associato ad altre erbe come liquirizia e malva. Cantanti e attori, la utilizzano sotto forma di tintura madre, gocce, tisana, per curare le faringiti, le laringiti, le tracheiti e come rimedio naturale contro la raucedine e l’afonia.  L’azione terapeutica è attribuita ai composti solfocianici della pianta.

Erysimum-Brassicaceae

Curiosità

L’erysimum è conosciuto comunemente con il nome volgare di erisimo che deriva dal greco Eruo (io salvo) e oimos (canto).

Galleria foto Erysimum



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta