Eritrina semina della pianta corallo


Quando seminare l’eritrina? Come si effettua la moltiplicazione dell’eritrina o albero corallo con i semi? Quando maturano e si raccolgono i semi per la riproduzione?

Eritrina semina


L’Eritrina o meglio conosciuta come albero corallo è una pianta spettacolare, molto decorativa per l’abbondanza di fogliame lucido color verde prato e per le splendide infiorescenze a grappolo color rosso corallo.

L’eritrina è una pianta di facile coltivazione se curata adeguatamente secondo la scheda Eritrina coltivazione.

Oltre alla propagazione per talea, l’Eritrina può essere moltiplicata mediante seme.

foto-albero-corallo

Semina dell’Eritrina

Gli esemplari ottenuti con questa tecnica di moltiplicazione anche se non identici alla pianta madre (causa la variabilità genetica, sono ugualmente bellissimi e decorativi (la tonalità del colore dei fiori potrebbe essere più carica o leggermente sfumata).

Maturazione e raccolta dei semi


Leggi anche: Talea di Eritrina

I semi di questa pianta appartenente alla famiglia delle Fabaceae sono contenuti all’interno di grandi baccelli scuri che maturano nel periodo luglio-agosto.

A maturazione avvenuta, i baccelli vanno raccolti dalla pianta e sbaccellati per prelevare i semi coriacei di colore rosso cupo che ricordano i fagioli.

Semi Eritrina

Si selezionano i semi, scegliendo ovviamente quelli integri e privi di muffe (capaci di germinare) e conservati in una scatola, riposta in un luogo fresco, buio e privo di umidità.

Come e quando seminare l’eritrina

In primavera, il periodo giusto della semina, si mettono i semi a bagno in acqua tiepida per alcune ore prima di seminarli, per facilitarne la germinazione.

Vanno eliminati i semi vuoti o secchi che galleggiano.

I semi vanno messi poi a germinare in terreno fertile, umido e soffice, a distanza di circa 30 cm l’uno dall’altro.

La germinazione avverrà nel giro di 15 – 20 giorni.

albero-corallo-fiore

Quando le nuove piante di Eritrina avranno raggiunto i 30 cm di altezza, si trasferiscono in singoli vasi e qui allevate per almeno due anni e solo tale periodo andranno messe a dimora in piena terra, in un un luogo soleggiato.

LauraB

Commenti: Vedi tutto

  • ANNA DI MAIO - -

    Ho diverse piantine di crista galli, nate da seme. Per due anni ho combattuto contro il ragnetto rosso, quest’anno sono ancora belle verdi. Capita, però, che in autunno si secchi quasi tutto il fusto e, nella primavera successiva ci siano nuovi getti. La piantina più vecchia. dopo due anni, ha fiorito. Come fa a diventare un albero se il piccolo tronco, in Autunno, si secca ? Non ditemi che è a causa del freddo perchè stanno in un luogo riparato, protette dal tnt. Ho preso i semi da un albero che cresce quasi in riva al mare qui nella mia città, quindi il nostro clima si confà a questo tipo di piante. Vorrei qualche chiarimento se possibile. Grazie.

    • LauraB - -

      L’Eritrina crista galli, diversamente dall’eritrina nota come pianta del corallo, è una pianta arbustiva caducifoglia. In autunno entra in riposo vegetativo e perde le foglie. Per allevarla ad albero prova a potare alla base i getti laterali per dare vigore e forza ad un solo ramo come si fa con l’oleandro.

Comments are closed.