Ruta proprietà e usi

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

Che cos’è la Ruta? Quali sono le sue proprietà fitoterapiche e le sue controindicazioni? Cose da sapere : a cosa serve, come si usa ?

Ruta-usi

Che cos’è la Ruta

La Ruta, Ruta graveolens, è una pianta aromatica officinale largamente impiegata in campo fitoterapico per la cura di varie affezioni.

Ruta-pianta-aromatica

Facile da coltivare anche in vaso, la Ruta è una pianta cespugliosa con fogli ovali variamente lobate di colore verde – azzurro e steli semilegnosi terminanti con fiori di colore giallo-verde.

Ruta-potatura

Principi attivi della Ruta

La pianta è ricca di fucumarine, oli essenziali e flavonoidi soprattutto di rutina, un glicoside flavonoico con funzione di antiossidante, diuretica, vasodilatatoria e antitumorale.

La rutina viene utilizzata dall’industria farmaceutica per la cura e la prevenzione della fragilità capillare.

Nella medicina tradizionale e popolare , la ruta viene utilizzata come rimedio naturale per la cura dei disturbi mestruali nel trattamento di infiammazioni cutanee e del cavo orofaringeo, mal di denti, dolore alle orecchie, crampi, diarrea, dispepsia, parassitosi intestinali, febbre e patologie infettive.
La ruta è ampiamente sfruttata anche dalla medicina omeopatica  in caso di distorsioni, lussazioni, tendiniti, epicondiliti, dolore causato da cadute, periartriti, dolori articolari, mal di schiena, dolore pubico, nevralgie, affaticamento della vista, spasmi della palpebra inferiore, diminuzione della vista, affaticamento ed irrequietezza.

Ruta-foglie

Parti utilizzabili della Ruta

Della ruta si utilizzano le porzioni più tenere degli steli (apici) e le foglie.

Raccolta della ruta

Le foglie della Ruta utilizzate per estrarne l’olio, vengono raccolte da maggio ad agosto.

tisana

Usi della Ruta

La ruta per uso medicamentoso viene somministrata quasi esclusivamente esternamente sotto forma di olio e tintura per massaggi per i dolori articolari, nevralgie e crampi.

In medicina viene impiegata per la preparazione di un infuso che stimola la digestione, attenua i dolori mestruali e dona sollievo agli occhi affaticati.

Come pianta aromatica la ruta viene impiegata per aromatizzare i liquori e in particolare le grappe.

In cucina viene impiegata per insaporire la selvaggina, l’olio e l’aceto.

Per lo sgradevole odore acre-amaro che emana, la Ruta è largamente coltivata in vaso, nel giardino e nell’orto per tenere lontano zanzare, topi e vipere.

Vescicole-da-contatto

Controindicazioni della Ruta graveolens

Anche se si tratta di una pianta medicamentosa la Ruta graveolens rientra nella famiglia delle piante urticanti ovvero quelle piante che per semplice contatto a mani nude provocano dermatiti, gonfiore e vesciche.

Controindicazioni

L’assunzione è sconsigliata a chi soffre di problemi all’apparato digerente, di nefrite, alle donne in gravidanza e a tutti coloro che soffrono di ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Avvertenze: la ruta è fotosensibile, pertanto durante il periodo di assunzione bisogna evitare di esporsi al sole.

Curiosità

Nel passato la Ruta era ritenuta l’erba contro la paura e per tale motivo, quando si dovevano affrontare situazioni pericolose si metteva in tasca un rametto di questa erba.  Sempre in tempi antichi la pianta di Ruta era utilizzata come afrodisiaco, quindi utile per stimolare l’attrazione sessuale.

Secondo antiche credenze popolari il decotto di Ruta graveolens è un ottimo antidoto naturale capace bloccare il veleno di alcuni serpenti e la pianta stessa è un repellente contro vipere nei campi e nei giardini.

Galleria foto Ruta graveolens