Iperico benefici, antitumorale, proprietà olio, infuso e massaggi

L’iperico svolge numerose azioni benefiche sul nostro corpo. Quali principi attivi sono presenti in questa pianta? Come e dove agiscono? Come possiamo usare l’iperico? Quali sono le controindicazioni d’uso? Scopriamolo insieme.

Iperico

Sono molte le tecniche di coltivazione di questa pianta che negli anni viene sempre più apprezzata e valorizzata per tutti i suoi benefici ed è presente oltre che in ambito fitoterapico, anche in ambito casalingo.

L’iperico, o erba di San Giovanni, è una pianta officinale che va ad agire sul funzionamento dei neurotrasmettitori, responsabili del controllo dell’umore e i principi attivi che vanno a mediare quest’azione sono l’iperforina e l’ipericina presenti al suo interno.

Proprietà antitumorali dell’iperico: studi recenti

Medical, Study

L’ipericina in particolar modo secondo studi recenti sarebbe un valido aiuto anche per contrastare alcune forme di tumori.


Leggi anche: Iperico per le scottature solari

Già i cavalieri templari apprezzavano l’iperico o erba di San Giovanni per le proprietà benefiche anti-infiammatorie, cicatrizzanti ed immunomodulanti.

I ricercatori dell’ Irccs Multimedica di Sesto San Giovanni hanno scoperto che l’ Iperforina, uno dei principi attivi dell’iperico, è in grado di combattere le cellule che formano i vasi sanguigni dei tumori.

I risultati della ricerca sono stati resi pubblici sulla rivista European Journal of Cancer.

Infine sono stati effettuati diversi studi sulle potenziali proprietà dell’ipericina, altro principio attivo di questa pianta, il quale sembrerebbe essere in grado di esercitare un’azione citotossica nei confronti delle cellule maligne costituenti il tumore del colon.

Questi studi devono essere ancora confermati per poterli poi applicare in caso di necessità in futuro, per risolvere casi di tumore al colon e altre forme di cancro.

Iperico: modi di utilizzo

Iperico

L’iperico viene ad oggi utilizzata per le sue proprietà fitoterapiche in diversi ambiti. Possiamo usarlo come olio per contrastare le rughe, lenitivo per scottature solari e di qualsiasi altro tipo, per effettuare massaggi e come infuso per combattere il raffreddore. Vediamo in dettaglio in cosa consiste l’olio di iperico.

Che cos’è l’olio di Iperico

oleolito iperico


Potrebbe interessarti: Erbe selvatiche commestibili

L’olio di iperico è un estratto oleoso di questa pianta, molto utile nel trattamento di scottature solari e piccole ustioni.

L’ oleolito, ottenuto dalla macerazione dalle sommità fiorite fresche in olio di mandorle o girasole, e dal tipico colore rossastro, ha proprietà cicatrizzanti ed emollientistimola la rigenerazione cellulare e ritarda la formazione delle rughe.

Grazie alla sua attività antinfiammatoria, decongestionante e lenitiva, l’olio di Iperico spalmato sulle scottature solari o di altra natura, riduce il rossore causato dalle eccessive esposizioni solari, lenisce e calma il bruciore.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Come si usa l’olio di Iperico

All’occorrenza applicare localmente l’olio d’iperico e massaggiare la zona fino al suo completo assorbimento.

Controindicazioni dell’olio di iperico

L’olio d’iperico è fotosensibile e pertanto dopo l’applicazione è sconsigliabile esporsi al sole.

Come preparare l’olio di iperico in casa

Olio,

E’ possibile preparare l’olio o oleolito d’iperico in casa avendo gli ingredienti giusti e seguendo questo procedimento : come fare l’olio d’iperico.

Infuso di iperico contro il raffreddore

infuso d’iperico

L’infuso a base di Iperico è un ottimo rimedio naturale per alleviare i sintomi del raffreddore, altri malanni dell’inverno e quelli causati dall’umidità.

Le benefiche e molteplici virtù fitoterapiche di questa pianta sono dovute all’alta concentrazione di flavonoidi, di potenti antiossidanti e alla presenza di principi attivi ad azione sedativa, antibatterica e antidepressiva.

L’infuso si prepara utilizzando i fiori gialli e profumati di questa pianta erbacea e va assunto per sedare la  tosse, combattere il raffreddore e favorire l’espulsione dei muchi bronchiali.

L’infuso d’Iperico agisce anche come potente balsamico e antiflogistico.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio raso di sommità fiorite di iperico.
  • 1 tazza d’acqua.

Preparazione:

  1. Mettete l’acqua in un pentolino, portatela ad ebollizione e spegnete il fuoco.
  2. Aggiungete le sommità fiorite dell’iperico e coprite il pentolino con un tovagliolo o piattino per evitare che i principi attivi dell’infuso si disperdano nell’aria.
  3. Lasciate in infusione per 10 minuti.
  4. Trascorso il tempo d’infusione, filtrare l’infuso e bevetelo ancora caldo.

L’infuso d’iperico è di aiuto anche nei casi di infiammazioni urinarie come la cistite.

Massaggi con olio di Iperico

Questo fantastico olio di Iperico lo si può utilizzare anche per effettuare massaggi per trarne diversi benefici.

L’olio essenziale d’iperico è un olio medicinale che nutre a fondo la pelle, dona elasticità e stimola la rigenerazione cellulare.

Un aiuto efficace per nutrire la pelle secca e avvizzita, per la cura di lesioni epidermiche causate dal calore o da altri agenti lesivi. I massaggi con questo benefico olio danno risultati davvero sorprendenti in tempi brevissimi. Il dolore e il bruciore causato dalle lesioni si attenuano di giorno in giorno sempre più e le ferite cicatrizzano velocemente.

Dopo la pulizia quotidiana, ungete la cute ustionata con con alcune gocce di olio d’iperico. I massaggi sulla parte interessata potranno essere praticati più volte al giorno.

Avvertenze: non esporsi al sole dopo l’applicazione, in quanto essendo fotosensibilizzante provoca ustioni.

Massaggi

Galleria foto Iperico

Illustriamo di seguito come si presenta la pianta in natura e le varie preparazioni erboristiche che ne possono derivare.

Olimpia Spataro
  • Dott.ssa in tecniche erboristiche
  • Autore specializzato in fitoterapia delle piante officinali
Suggerisci una modifica