Eucalipto: i consigli da conoscere per coltivarlo in casa

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

Coltivare l’eucalipto in casa non è impossibile se si conoscono le necessità di questa straordinaria pianta.

Photo by PhilipBarrington – Pixabay

L’eucalipto è una pianta dalle numerose proprietà benefiche, ampiamente conosciuta per il suo aroma rinfrescante e le sue foglie aromatiche. Originario dell’Australia, l’eucalipto è stato introdotto in molte altre parti del mondo, diventando popolare anche come pianta ornamentale e da coltivare in casa. Se sei interessato a coltivare l’eucalipto nella tua abitazione, ci sono alcuni consigli da tenere a mente per garantire il successo della tua coltivazione.

L’eucalipto si può coltivare anche a casa

Photo by sandid – Pixabay

Se rifletti sulla pianta di eucalipto, potresti immaginare alberi enormi e molto alti che, provenienti dall’Australia, sono arrivati in Europa come piante ornamentali e che si trovano nelle zone con un clima mite. Tuttavia, esistono numerosi tipi di eucalipto, e quello di cui parliamo in questo articolo è chiamato Eucalyptus gunnii.

Si tratta di un albero di medie dimensioni che si trova esclusivamente sull’isola di Tasmania e che può essere coltivato anche in vaso, mantenendo un’altezza inferiore ai due metri o anche meno, attraverso opportune potature regolari.

Un altro aspetto che potresti associare all’eucalipto è il suo utilizzo come pianta aromatica e terapeutica, grazie al suo profumo fresco e intenso che si ritrova anche in compresse e sciroppi utilizzati per combattere la tosse. Grazie agli oli essenziali preziosi che contiene, questa pianta viene utilizzata come rimedio naturale per una vasta gamma di malattie.

Essendo caratterizzato da foglie di un bel colore blu-verde e da un profumo fresco, l’eucalipto è diventato negli ultimi anni una scelta popolare anche come pianta ornamentale per terrazzi e giardini. Viene inoltre utilizzato nelle composizioni floreali tagliate.

Scegli la varietà giusta

Esistono diverse varietà di eucalipto, e alcune sono più adatte alla coltivazione in casa rispetto ad altre. Come abbiamo detto, l’Eucalyptus gunnii è la varietà più comune per la coltivazione indoor. Prima di scegliere la varietà da coltivare, assicurati di conoscere le sue esigenze specifiche e di avere le condizioni adatte per il suo sviluppo.

Luce solare

L’eucalipto ha bisogno di molta luce solare per crescere correttamente. Assicurati di posizionare la pianta in un’area della casa dove possa ricevere almeno 6-8 ore di luce solare diretta al giorno. Se la luce naturale è limitata, puoi integrarla con l’uso di lampade a luce artificiale.

Temperatura e umidità

L’eucalipto prospera in condizioni di temperatura moderata tra i 18°C e i 24°C. Cerca di mantenere una temperatura costante e evita sbalzi eccessivi. L’umidità è anche un fattore importante da considerare. L’eucalipto preferisce un’umidità relativa tra il 40% e il 60%. Puoi aumentare l’umidità intorno alla pianta posizionando un umidificatore o mettendo la pianta su un vassoio con ciottoli e acqua.

Vaso e terreno

Assicurati di scegliere un vaso abbastanza grande per consentire alla pianta di crescere in modo sano e stabile. Utilizza un terreno ben drenato e ricco di sostanze organiche. L’eucalipto non tollera i terreni troppo umidi e richiede un buon drenaggio per evitare il ristagno dell’acqua che potrebbe danneggiare le radici.

Irrigazione

L’eucalipto richiede una buona irrigazione, ma è importante non eccedere. Annaffia la pianta quando il terreno è asciutto in profondità, ma evita di lasciare l’acqua ristagnare nel sottovaso. Un’irrigazione eccessiva può portare al marciume delle radici. Ricorda che è meglio lasciare asciugare il terreno tra un’irrigazione e l’altra piuttosto che mantenere il terreno costantemente umido.