Epimedio – Epimedium coltivazione


epimedio-coltivazione

L’epimedio è una pianta ornamentale diffusa nei giardini rocciosi molto apprezzata anche in medicina per la cura di varie patologie.

epimedium-fiori-gialli


Caratteristiche generali Epimedium grandiflorum

L’epimedio è una pianta officinale della famiglia delle Berberidaceae. La specie comprende sia esemplari spoglianti sia perenni come l’Epimedium grandiflorum una varietà di piccole dimensioni alta mediamente 40 cm.

La pianta è provvista di un robusto apparato radicale di tipo rizomatoso e di steli cilindrici ricoperti da foglie cuoriformi che virano dal colore  verde – rossastro al colore verde brillante man mano che la pianta raggiunge la maturazione (circa 2 anni).

Epimedio-fiori

Durante il periodo della fioritura la pianta produce dei caratteristici fiori con alcuni petali ricurvi ed appuntiti di colore bianco, rosa pallido o giallo a seconda della varietà.

Fioritura: i fiori sbocciano in primavera.

Epimedio-pianta-officinale

Coltivazione Epimedio – Epimedium

Esposizione: predilige il luoghi soleggiati ed particolarmente resistente al freddo e al gelo, infatti, riesce a sopravvivere anche a temperature al di sotto dei 20°C.

Terreno: ama i terreni umidi,  a medio ricchi di sostanza organica e con il pH compreso tra 6,8 – 7.

Annaffiature: è una pianta che ama il terreno umido e pertanto va annaffiata regolarmente.

Concimazione: prima della fioritura somministrare un concime liquido opportunamente diluito nell’acqua delle annaffiature.

Epimedium-epimedio

Moltiplicazione Epimedio

La pianta si riproduce per seme,  per divisione dei cespi basali. La moltiplicazione per seme si effettua in primavera ma non garantisce piante identiche a quella madre.

La divisione dei cespi, tecnica di propagazione più sicura, si effettua in primavera o alla fine dell’estate nel periodo agosto – settembre.

epimedium-foto

Impianto dell’Epimedio

Le nuove piantine, ottenute per seme, vanno allevate in vaso per almeno un anno prima di essere messe a dimora definitiva in autunno; le piante ottenute per divisione dei cespi vanno trapiantate subito dopo il prelievo.

pitosforo-malattie

Parassiti e malattie Epimedium

Anche se si tratta di una pianta rustica e resistente soffre il marciume radicale se il terriccio non è sufficientemente drenato e l’attacco degli afidi e dell’oidio se il clima è troppo umido.

Pomodori-malattie

L’epimedio inoltre teme il virus del mosaico del tabacco lo stesso agente eziologico che colpisce il pomodoro, il cetriolo e le piante di tabacco. Il virus si manifesta con la formazione di macchie di colore giallo o verde sulle foglie della pianta. La pianta attaccata da questo temibile virus, in breve tempo deperisce e muore.

Cure e trattamenti

Le piante infettate dal virus vanno estirpate e bruciate.

Galleria foto Epimedium – Epimedio

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta