Deschampsia cespitosa – Migliarino maggiore


Deschampsia-cespitosa-coltivazione


La Deschampsia cespitosa, conosciuta anche come Migliarino maggiore è una graminacea ornamentale apprezzata per la sua fioritura eterea e perchè facile da coltivare al pieno sole o all’ombra in vaso e nei giardini pubblici e privati.

Deschampsia-cespitosa


Caratteristiche generali della Deschampsia cespitosa

La Deschampsia cespitosa è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Poaceae (Graminaceae) originaria del Nord America ma diffusa allo stato spontaneo ovunque anche in Europa e in Italia, soprattutto nei terreni calcarei incolti e nei pascoli abbandonati sia collinari sia montani.

La pianta è dotata di una robusta e profonda radice fascicolata che genera folti cespugli alti dai 60 ai 100 cm,verdeggianti formati da un ricco fogliame.


Leggi anche: Eragrostis – Eragrostis spectabilis

Le foglie, prevalentemente basali e lunghe circa 10-35 cm, sono strette, lineari a margini lisci e apici leggermente ricurvi verso il basso. Le foglie, di colore verde scuro, nel periodo autunno-inverno, assumono un bel colore giallo oro. Le foglie della Deschampsia vanno maneggiate indossando guanti da giardinaggio in quanto sono taglienti come lame affilate perchè contengono silicio.

Deschampsia

I fiori sono riuniti in vistose infiorescenze a pannocchie  piumose molto decorative portate su lunghi culmi cilindrici che nel periodo della fioritura sovrastano di molto il cespo di foglie. I fiori che costituiscono le infiorescenze sono piumosi, leggerissimi e la loro tonalità di colore varia dal verde al porpora all’argento e all’oro subito dopo la fioritura. di colori tenui. Le infiorescenze secche, se non vengono recise, persistono sugli steli fino al tardo inverno.

I semi sono oblunghi e leggerissimi.

Deschampsia-cespitosa-infiorescenza

Fioritura

La Deschampsia cespitosa è una graminacea con una colorazione autunnale molto bella e fiorisce in estate, da Giugno ad Agosto.

Deschampsia-cespitosa-Migliarino

Coltivazione della Deschampsia cespitosa

Esposizione

E’ una graminacea che pur prediligendo il pieno sole, vegeta bene e senza problemi anche in luoghi semiombreggiati specialmente se il clima estivo è particolarmente caldo.  Se coltivata all’ombra totale emette foglie a discapito dei fiori. Sopporta senza problemi sia le alte sia le basse temperature. Resiste anche al gelo dell’inverno.

Terreno

E’ una pianta che si adatta a qualsiasi terreno, anche povero, da quello comune da giardino a quello argilloso o sabbioso purchè sciolto e ben drenato. Se il terreno dovesse essere pesante e poco drenante, per favorire lo sgrondo dell’acqua piovana e delle irrigazioni, è consigliabile prima dell’impianto mettere sul fondo della buca ghiaia, ciottoli, argilla espansa o altro materiale drenante.

Annaffiature

Necessita di regolari apporti idrici dalla primavera all’estate soprattutto durante il primo periodo dopo l’impianto . Poi si interviene solo in caso di siccità prolungata, per mantenere il terreno appena umido. In autunno e durante i mesi invernali, le annaffiature vanno diradate o sospese del tutto specialmente se il clima è umido o piovoso. Le piante coltivate in vaso necessitano di irrigazioni più frequenti ma moderate in quanto gli eccessi di acqua provocano il marciume delle radici.

Concimazione

E’ una pianta che si accontenta come già detto precedentemente anche di terreni ma per vederla vegeta e robusta una concimazione annuale sicuramente le gioverà quindi in primavera, quando si risveglia dal riposo invernale, basta somministrare alla base del cespuglio cespi una manciata di concime ternario a basso tenore di azoto (N) e più ricco di potassio (K) e fosforo (P).

Deschampsia cespitosa: coltivazione in vaso

Queste splendida pianta che regala nuvole di fiori eterei e leggiadri si coltiva facilmente anche in vaso sui balconi o sulle terrazze della propria casa.

I contenitori adatti allo sviluppo armonioso delle radici e dei cespugli di foglie devono essere capienti e profondi; si possono utilizzare grossi vasi in terracotta o plastica, preferibilmente alti e stretti, per meglio mettere in evidenza la bellezza e la verticalità della parte aerea delle piante. Il vaso adatto deve avere un diametro non inferiore ai 20-25 cm, riempito con terriccio mescolato a un po’ di sabbia. Come sempre sul fondo del vaso va messo uno strato di materiale drenante che isola le radici dallo sgrondo dell’acqua delle annaffiature.

rinvaso

Rinvaso

Generalmente il rinvaso si effettua ogni 3 anni o quando le radici della Deschampsia fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua di sgrondo. Si utilizza un vaso più grande del precedente e nuovo terriccio fresco e umido.

Moltiplicazione della Deschampsia

La pianta viene propagata generalmente per via vegetativa mediante la divisione dei cespi, una tecnica molto semplice e che assicura esemplari identici alla madre.

  • In primavera prima, si estraggono dal terreno o dal vaso i cespi più vigorosi, di almeno 3 anni di età;
  • poi con un attrezzo ben affilato lo si taglia in più parti non troppo piccole, facendo attenzione che ogni porzione di pianta ottenuta abbia qualche radice ben sviluppata.
  • si provvede a ridurre la lunghezza della chioma di due terzi.
  • si ripianta ogni porzione, la si copre di terreno e si irriga abbondantemente e con regolarità, almeno per la prima stagione.

Impianto o messa a dimora

Le piante di Migliarino maggiore  si mettono a dimora in buche ben lavorate e soprattutto ben drenate distanti tra loro non meno di 50 – 60 cm.  Si interrano fino al colletto e si colmano gli spazi vuoti con altro terreno. Dopo l’impianto, il terreno va compattato leggermente e bagna abbondantemente per favorire l’attecchimento delle radici nella nuova dimora.

Calamagrostis-abbinamenti

Abbinamenti

La Deschampsia cespitosa si può coltivare anche con altre piante ornamentali come: Bergenia, Ligularia, Tradescantia, Aster, Boltonia, Eupatorium, Monarda, Heliopsis, Rudbeckia, Sedum, Veronica o altre specie di graminacee ornamentali come la Calamagrostis.

Potatura

Le pannocchie piumose e persistenti  per gran parte dell’inverno si lasciano sulla pianta come ornamento e recise poco prima della ripresa vegetativa.

Anche i fogliame dorato conserva il suo valore ornamentale anche durante  l’autunno e quindi va reciso a livello del suolo solo se è danneggiato dal freddo precoce. In generale la potatura della vegetazione secca si esegue alla fine dell’inverno prima della comparsa di nuove foglie verdeggianti. Nell’effettuare tale pratica, per difendere le mani da possibili tagli si consiglia di indossare guanti da giardinaggio.

Deschampsia-cespitosa-culmi

Parassiti e malattie della Deschampsia cespitosa

E’ una graminacea  molto rustica, resistente agli attacchi dei comuni parassiti animali come afidi e cocciniglia.  Tra le malattie fungine o crittogame è sensibili solo al marciume delle radici e alla Ruggine delle foglie.

Cure e trattamenti

La Deschampsia è una pianta a bassa manutenzione e quindi non necessita di cure particolari o di specifici trattamenti. Al fine di contrastare l’insorgenza del marciume dell’apparato radicale basta assicurare un terreno ben drenato e nel caso in cui venga coltivata in vaso è sufficiente svuotare il sottovaso dall’acqua di sgrondo dopo 15-30 minuti. Nelle regioni in cui il clima è eccessivamente freddo o le nevicate troppo abbondanti i cespi vanno protetti con una pacciamatura basale.

Deschampsia cespitosa – Migliarino maggiore

Varietà di Deschampsia cespitosa

Deschampsia caespitosa Goldschleier

E’ una graminacea sempreverde che in pieno sviluppo vegetativo forma cespugli eleganti di foglie di colore verde scuro e in estate, da giugno a luglio, produce leggiadre infiorescenze giallo -oro che ondeggiano al minimo alito di vento. Si coltiva  al Sole o a mezzombra in qualunque tipo di terreno ben drenato.

Deschampsia-littoralis

Deschampsia caespitosa Goldtau

E’ una graminacea, con fogliame verde scuro e infiorescenze di colore porpora-argenteo. Ama il terreno normale e come esposizione predilige il pieno sole. I suo periodo di fioritura è Agosto – Ottobre e raggiunge un’altezza massima di 75 cm – 85 cm..

Deschampsia cespitosa Tauträger

E’ una graminacea alta 50-70 cm, molto decorativa anche in inverno. Forma cespugli verdeggianti formati da foglie a righello curvate verso il terreno. Da giugno ad agosto produce  pannocchie composte da fiori verdi-giallastri che persistono fino all’autunno inoltrato. Si propaga facilmente come le altre per divisione dei cespi.

Usi

Deschampsia cespitosa è ideale per aiuole.  E’ adatta ad essere coltivata come pianta solitaria o in piccoli gruppi nei giardini rocciosi o come imponenti letti erbacei in sinergia con altri diversi gruppi di piante. La bellezza e la grazia di questa pianta viene messa ulterioremente in risalto se retroilluminata.

Curiosità

La Deschampsia è considerata da molti una pianta invasiva perchè durante l’estate dissemina facilmente dando vita numerose nuove piante. Le foglie, anche se verdeggianti, non sono appetite dagli animali da pascolo perchè troppo coriacee a causa dell’elevato contenuto di silicio.

Galleria foto Graminacee

LauraB

Commenti: Vedi tutto