Cuor di Maria – Dicentra – coltivazione

Dicentra-foto

La Dicentra spectabilis è una pianta esotica adatta alla coltivazione in vaso, nelle bordure e anche giardini rocciosi.

Cuor di Maria - Dicentra spectabilis - coltivazione

Caratteristiche generali della Dicentra spectabilis

Al genere Dicentra della famiglia delle Fumariaceae appartengono 20 specie di piante erbacee provenienti dell’America Settentrionale, Cina e Giappone.

Le più conosciute del genere sono: la Dicentra spectabilis, la Dicentra cucullaria e la Dicentra Eximia.

Dicentra-foglie-fiori


Leggi anche: Piante pericolose e velenose per i bambini conseguenze e cosa fare

La più coltivata a scopo ornamentale è la Dicentra Cuore di Maria, una rizomatosa perenne di medie dimensioni composta da rossicci steli esili ricoperti da foglie composte, profondamente divise e di colore verde chiaro.

dicentra-coltivazione

I fiori, riuniti in racemi, sono infiorescenze pendule a forma di cuore, di colore bianco, rosa o rosso. I fiori lunghi circa 2,5 cm., sono forniti di un calice dal quale fuoriescono petali bianchi.

Fioritura

La Dicentra fiorisce in primavera e i fiori, molto decorativi, persistono sugli steli per giorni anche più di una settimana.

dicentra

Coltivazione della Dicentra

Esposizione

Predilige i luoghi semi-ombreggiati e riparati dai venti. Nelle zone con inverni rigidi è consigliabile coltivare la pianta direttamente in vaso per poterla ricoverare in luoghi riparati dal freddo e dalle gelate notturne ed evitare così danni al fogliame.

Terreno

E’ una pianta che predilige un terreno umido, a pH leggermente acido, leggero, ricco e ben drenato. Cresce bene anche nel comune terreno da giardino misto a pietra pomice.

Annaffiature

Richiede regolari annaffiature dalla ripresa vegetativa in poi, soprattutto per consentire alla pianta un’armoniosa crescita e durante il periodo della fioritura. In autunno le irrigazioni vanno diminuite e in inverno vanno praticate solo quando il terreno è completamente asciutto o sospese del tutto se il clima è estremamente rigido per evitare seri danni alle radici.


Potrebbe interessarti: Bambù coltivazione

Concimazione

La Dicentra esige  un terreno ricco e fertile nutrienti pertanto va concimata per tutto il ciclo vegetativo, dalla primavera fino alla fine dell’estate, ogni 15 giorni. Le concimazioni possono essere fatte con sostanze a base di alghe oppure con concime granulare a lento rilascio specifico per piante da fiore.

Coltivazione della Dicentra in vaso

Questa bellissima ed elegante pianta ornamentale si coltiva facilmente anche in vaso sul balcone e sul terrazzo. A tale scopo si consiglia di usare un vaso in terracotta e abbastanza capiente a contenere lo sviluppo delle radici. Il terriccio deve essere leggero, ricco, leggero e ben drenato e quello ideale è un miscuglio di torba e sabbia che assicura anche un perfetto drenaggio dell’acqua delle innaffiature. Si consiglia anche di coprire i fori di scolo con pezzi di coccio e coprirli con un po’ di sabbia e poi aggiungere il terreno. Si mette la pianta nel vaso; si colmano i vuoti d’aria con altro terreno che va compattato bene bene con le mani e infine si  innaffia.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Rinvaso-pianta

Rinvaso

La dicentra va rinvasata quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua. Il periodo migliore è l’inizio della primavera e generalmente si utilizza un contenitore di qualche centimetro più grande del precedente, nuovo terriccio sempre ricco di sostanza organica.

dicentra-alba-bianca

Moltiplicazione della Dicentra

La pianta si moltiplica per semina o per divisione dei cespi.

Semina

La semina si effettua tra marzo e ottobre, in terriccio specifico e alla temperatura di 15 °C. Le nuove piantine, prima della messa a dimora, dovranno essere allevate singolarmente in piccoli vasi, almeno per un anno.

Moltiplicazione per divisione dei cespi

La divisione dei cespi si effettua in autunno. Tale operazione va fatta su una pianta di Dicentra che che abbia almeno 3 anni di vita. Si estrae la pianta dal terreno con delicatezza e con un coltello ben affilato e disinfettato alla fiamma si tagliano i rizomi più grandi in 2 parti ognuna provvista di una radice ben sviluppata. Ciascuna porzione si ripianta al momento stesso nel terreno soffice e ricco di sostanza organica.

Impianto o messa a dimora

Le piante di Dicentra coltivate in piena terra vanno messe in buche profonde 10 -15cm, drenate sul fondo con un po’ di sabbia.

dicentra-fiore

Potatura

La dicentra non necessita di essere potata in quanto in inverno la parte aerea dissecca; vanno recisi solo gli steli floreali appassiti.

Malattie e parassiti della Dicentra

I boccioli e le foglie del Cuor di Maria coltivato in piena terra soffre l’attacco di bruchi e lumache.

lumache

Il clima umido predispone la pianta all’oidio e alle infestazioni degli afidi.

Cure e trattamenti

Per evitare che la Dicentra venga attaccata dagli afidi all’inizio della primavera si tratta con un antiparassitario specifico oppure utilizzando prodotti biologici facili da preparare anche in casa come ad esempio: l’antiparassitario all’aglio o l’antiparassitario all’ortica entrambi non inquinanti e non nocivi per le api e gli altri insetti pronubi. I trattamenti vanno effettuati in una giornata di sole e senza vento.
Per le piante di Dicentra coltivate a dimora si consiglia di proteggere le radici dal freddo invernale con una pacciamatura di paglia o foglie secche. per tenere lontano le lumache basta spargere ai piedi dei cespi un po’ di cenere del camino.

Dicentra-varietà

Varietà di Dicentra

Il genere comprende circa 20 specie diverse tutte molto decorative e tra le tante oltre alla dicentra spectabilis citiamo le altre più conosciute. Le più conosciute del genere sono: la Dicentra spectabilis, la Dicentra cucullaria e la Dicentra Eximia.

Dicentra cucullaria

Una specie perenne originaria dell’America Settentrionale di piccole dimensioni alta circa 15 cm, con foglie di colore verde chiaro e fiori bianchi cuoriformi. E’ una specie dormiente in estate;è adatta ad essere coltivata nei giardini rocciosi; è poco suscettibile agli attacchi degli afidi. L’epiteto cucullaria è riferito alla forma a cappuccio del fiore.

Dicentra eximia

Una varietà originaria dell’America Settentrionale,  comunemente chiamata cuore sanguinante con frange. Presenta un fogliame verde scuro, simile a quello della felce, grigio-verdastro, che persiste per tutto il periodo vegetativo. I fiori a forma di cuore sono portati da lunghi steli inclinati che sovrastano il fogliame. La fioritura inizia in tarda primavera e nelle zone con clima più fresco può continuare per tutta l’estate. Questa pianta ama i luoghi leggermente umidi e ombrosi; cresce forte e rigogliosa e non necessita di particolari cure. Va maneggiata indossando guanti da giardinaggio in quanto per contatto potrebbe causare una fastidiosa irritazione cutanea.

Dicentra spectabilis varietà Alba

Questa varietà perenne, alta mediamente 70 cm,  dalla tarda primavera fino all’inizio dell’estate si ricopre di fiori bianchi a forma di cuore che pendono dai gambi arcuati.  Va coltivata all’ombra parziale ed è adatta per realizzare aiuole fiorite o bordature. Predilige il terreno drenante va impianta ad una profondità di 10 – 15 cm.

Dicentra-Alba

Curiosità

Da notizie storiche attendibili pare che i primi esemplari di Dicentra furono introdotti in Europa e principalmente in Inghilterra, nel 1846 dal botanico britannico Robert Fortune.
Il nome della Dicentra deriva s dal greco dis e kentros che significa due speroni e fa riferimento alla forma particolare del  fiore conosciuto anche comunemente come fiore lira perché la sua forma ricorda lo strumento ad arco medievale.

Il nome comune cuore di Maria, è riferito sempre alla forma e al colore tendente al rosso dei suoi fiori.
Nel mondo la dicentra è conosciuta con il nome comune di Bleeding heart, ovvero cuore sanguinante.

Galleria foto Dicentra

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica