Crocosmia coltivazione


Crocosmia

La Crocosmia o Montbretia, è una pianta bulbosa coltivata in giardino e in campo floreale per la bellezza dei suoi fiori che si presentano in calde tonalità di colore che variano dal giallo al rosso brillante. Per il loro design decorativo e la loro persistenza in acqua, i fiori recisi della Crocosmia sono molto apprezzati per l’abbellimento delle case e per le composizioni floreali.

Crocosmia coltivazione


Caratteristiche generali della Crocosmia

La Crocosmia è una bulbosa perenne originaria delle zone tropicali dell’Africa appartenente alla famiglia delle Iridaceae, la stessa della Montbretia, della Tritoma e dell’Iris.

bulbi

Dal bulbo avente le dimensioni di circa 7-8 cm di diametro si sviluppa la parte aerea della pianta formata da steli fioriferi alti circa 80 cm ricoperti da numerose foglie.

Le foglie sono erette, a forma di spada e di colore verde prato.

Crocosmia-foglie-spighe

Durante il periodo della fioritura tra le foglie fanno la comparsa verdi steli cilindrici, glabri  che sorreggono i fiori.

I fiori sono tubolari, e riuniti in infiorescenze a spiga molto decorative e in bellissime tonalità di colore giallo, arancio o rosso rubino a seconda della varietà.

Crocosmia-fiori rossi

Il frutto è una capsula, con piccoli semi nerastri e rotondi. Se i fiori non vengono recisi prima, quando sono appassiti si tagliano i fusti fioriferi e si raccolgono i semi per la moltiplicazione.

Impianto-bulbi-Crocosmia

Fioritura

La pianta di Crocosmia produce fiori per tutta l’estate, fino a metà autunno nelle zone a clima mite.

Crocosmia-coltivazione

Coltivazione della Crocosmia

Esposizione

Predilige le esposizioni soleggiate e riparate dal vento ma nelle zone con clima troppo caldo cresce bene anche in luoghi parzialmente ombreggiati. Resiste alle basse temperature ma non al gelo prolungato.

Terreno

Ama il terreno sciolto, soffice, ricco di sostanza organica e ben drenato. Nel terreno troppo compatto e scarsamente drenante, i bulbi sono soggetti af infezioni fungine.

Annaffiature

E una pianta che necessita di regolari e costanti irrigazioni durante il periodo della fioritura ma solo quando il terreno è completamente asciutto. Durante  il periodo di riposo vegetativo, le specie  decidue non vanno irrigate, mentre quelle perenni vanno annaffiate con moderazione, di tanto in tanto, per evitare che il terreno inaridisca del tutto.

Concimazione

Sal momento dell’impianto, marzo-aprile, per tutto il periodo della fioritura somministrare del concime liquido specifico per piante da fiore, ogni 20-25 giorni, diluito nell’acqua delle annaffiature secondo le dosi riportate sulla confezione del produttore.

Crocosmia-coltivazione in vaso

Crocosmia: coltivazione in vaso

E’ una pianta facile da coltivare anche in vaso su balconi molto luminosi e riparati dai venti. Il terriccio ideale è quello per piante fiorite, oppure un miscuglio di comune terreno da giardino misto a torba e sabbia. Va regolarmente annaffiata per tutto il ciclo vegetativo sempre e solo quando il il terreno è completamente asciutto. In inverno le annaffiature vanno sospese. Per fornire i nutrienti indispensabili allo sviluppo e alla produzione dei fiori, è consigliabile somministrare del concime ternario a lento rilascio.

Crocosmia-rinvaso

Rinvaso

Se i bulbi o i cormi delle piante di Crocosmia vengono coltivati in vaso e lasciati svernare in esso, vanno rinvasati, ogni 2.3 anni, in un contenitore più grande del precedente per assicurare lo spazio disponibile sia al loro ingrossamento sia allo sviluppo della parte aerea. Si utilizza nuovo terreno, fresco e fertile, alleggerito con un po’ di sabbia. I fori di drenaggio vanno ricoperti con pezzi di coccio in modo da evitare l’occlusione e i ristagni idrici nel terreno.

bulbilli

Moltiplicazione della Crocosmia

La crocosmia si riproduce per seme e per divisione dei bulbilli laterali emessi dal bulbo madre.

Bulbi-foto

Impianto dei bulbi

I bulbi o cormi vanno impiantati tra marzo – aprile.

Si interrano nel terreno ben lavorato, in buche profonde almeno il doppio della loro altezza, mediamente a 15 centimetri di profondità e a 20 centimetri l’uno dall’altro. In gruppi, occorrono 5 cormi per m2.

Helenium- puberulum

Abbinamenti

Le varie specie di Crocosmia si abbinano perfettamente con piante di: HeleniumChrysanthemumDelphinium, Phlox, Rudbeckia.

Come impiantare i bulbi

Crocosmia-potatura

Potatura

Eliminare regolarmente i fiori appassiti, a meno che non si desideri raccoglierne i semi. Al completamento del ciclo vegetativo, in autunno, si recidono tutte le foglie secche. Se le foglie vengono tagliate quando sono ancora vigorose e verdi, la pianta stenta a produrre fiori nell’anno successivo. Le foglie svolgono la fotosintesi e consentono ai bulbi di immagazzinare nuove riserve energetiche.

Parassiti e malattie della Crocosmia

Le foglie della Crocosmia soffrono gli attacchi degli acari, come il ragnetto rosso, che si manifestano quando l’ambiente di coltivazione è troppo secco.

I bulbi soffrono il marciume delle radici causato dai ristagni idrici.

paglia

Cure e Trattamenti

Recidere i fiori lasciati appassire sulle piante. I bulbi non estratti dal terreno vanno protetti durante l’inverno con una leggera pacciamatura di foglie secche o paglia.

Conservazione dei bulbi

A fine fioritura e solo quando le foglie sono completamente secche, si estraggono i bulbi dal terreno; si puliscono dal terreno; si lasciano asciugare all’aria e infine si conservano in una scatola con della paglia, in un luogo fresco e asciutto.

Se si preferisce lasciarli nel vaso o nel terreno, si tagliano le foglie secche e si coprono i bulbi con  una pacciamatura di foglie secche per ripararli dal freddo e la si rimuove con l’arrivo dei primi tepori primaverili.

Antiparassitario-piretro

Trattare le piante con prodotti antiparassitari al piretro solo in caso di necessità.

Crocosmia-varietà

Varietà e specie di Crocosmia

Tra le varietà di Crocosmia più conosciute ed apprezzate ricordiamo:

Crocosmia aurea

Una varietà perenne con foglie lineari a interi margini. Durante il periodo della fioritura, da giugno ad agosto, produce  delle infiorescenze ramificate colorate di fiori da arancio brillante a rosso.

 Crocosmia pottsii

Una specie selvatica originaria del Sudafrica che in pieno sviluppo vegetativo forma folti e vigorosi cespugli di foglie lineari di colore verde brillante. In estate-autunno produce infiorescenze composte da tanti piccoli fiori tubolari arancioni o gialli disposti in due file su steli verticali. Ama il terreno umido, il pieno sole o l’ombra parziale.

 Crocosmia x crocosmiiflora

Una varietà ibrida nota anche come Montbretia crocosmiiflora. E’ una perenne alta mediamente 60 cm; ha foglie nastriformi di colore verde e tra luglio. settembre produce fiori di colore giallo,. Va coltivata nel comune terreno da giardino e come esposizione preferisce il pieno sole.

Crocosmia masonorum

Una bulbosa con fusti sotterranei e fiori espansi, di color arancio o rosso brillante che sbocciano da giugno a settembre.

Crocosmia Lucifer

Una varietà molto resistente, alta circa un metro e perfetta per realizzare aiuole dal design raffinato. In estate, tra luglio-agosto, produce fiori di colore rosso fuoco.

Usi

Le piante di Crocosmia trovano largo impiego in giardinaggio: vengono utilizzate nella coltivazione eon vaso e in piena terra singolarmente o in aiuole miste consociate al altri tipi di bulbose.  I fiori recisi per la loro resistenza sono usati anche nelle composizioni floreali miste.

Curiosità

La crocosmia viene chiamata comunemente pianta del falso zafferano.

Galleria foto della Crocosmia

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta