Crescione – Lepidium sativum coltivazione


crescione-trapianto

Il crescione è una pianta aromatica di facile coltivazione sia in vaso che in piena terra e molto apprezzata per il suo sapore gradevolmente piccante e per il suo scarso apporto calorico.

crescione-moltiplicazione


Caratteristiche generali del Crescione

Il crescione, Lepidium sativum, detto comunemente crescione dei giardini o crescione inglese, è una pianta erbacea annuale proveniente dall’Asia della famiglia delle Brassicaceae ( broccoli, cavoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles). La pianta alta mediamente 25 cm è composta da steli erbacei cilindrici ricoperti da piccole foglie lobulate – pennate coriacee e croccanti di colore verde chiaro.

crescione-fiori

Durante il periodo della fioritura il crescione produce piccoli grappoli di fiori bianchi o rosati.

I frutti sono piccoli baccelli lenticolari contenenti dei piccoli semi rossastri.

crescione-coltivazione

Coltivazione del crescione

Esposizione: è una pianta che va coltivata in luoghi freschi e semiombreggiati in quanto teme il caldo e i raggi diretti del sole.

Terreno: anche se si adatta a qualunque tipo di terreno preferisce quello lavorato a fondo, a medio impasto, umido, fertile e  ricco di sostanza organica.

Annaffiature: costanti e regolari per tutto il periodo vegetativo che va dalla semina alla produzione dei semi per garantire il giusto grado di umidità.

Letame

Concimazione: prima di effettuare la semina arricchire il terreno con sostanza organica o stallatico maturo.

crescione-semi

Moltiplicazione del crescione

La pianta si propaga per seme. La semina può essere fatta a spaglio tutto l’arco dell’anno sia in vaso che in piena terra in luoghi possibilmente riparati dai raggi diretti del sole.

Crescione-germinazione

Dopo la germinazione, 7-10 giorni circa, le piantine cominceranno a produrre tenere foglioline già pronte per la raccolta.

crescione-foglie

Raccolta del crescione

La raccolta delle foglie è scalare e si protrae per oltre un mese o quantomeno fino alla comparsa dei fiori e dei semi. La raccolta più produttiva è quella che si effettua nel periodo primaverile da aprile a giugno. I semi del crescione si raccolgono dopo la fioritura.

crescione-coltivazione

Parassiti e malattie del Crescione

E’ una pianta caratterizzata da un ciclo vegetativo molto breve e per questo motivo non viene attaccata da parassiti e malattie fungine.

crescione-calorie

Utilizzi del crescione

Le foglie e gli steli del crescione cotte o crude vengono consumate per dare sapore alle insalate miste e per accompagnare formaggi.

I germogli e i semi per la ricchezza di vitamine e sali minerali sono consigliati nei casi di ipovitaminosi nella prevenzione di tumori.

Varietà di Crescione

Oltre al crescione, Lepidium sativum, abbiamo altre varietà tra cui il Crescione d’acqua.

Crescione D’acqua o Nasturzio officinale

mde
mde

E’ detto anche Nasturzio d’acqua, Nasturtium officinale, sempre della famiglia delle Crucifere. Vive in terreni semisommersi e predilige luoghi ombrosi.

Noto comunemente anche come:

  • agretto,
  • allegretto,
  • arbuletta,
  • ascione,
  • erba da scorbuto,
  • gressa,
  • grisso,
  • nasturzio acquatico.

Galleria foto Crescione

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta