Coreopsis – Coreosside


coreopsis-coltivazione



Caratteristiche generali delle Coreopsis

Le Coreopsis sono piante erbacee da fiore perenni o annuali coltivate a scopo ornamentale nei giardini e in vaso per abbellire terrazzi e balconi.

Caratteristiche generali delle Coreopsis

Tra le tante varietà di Coreopsis, la più comune chiamata anche Coreosside, è una pianta originaria dell’America del nord appartenente alla famiglia delle Compositae o Asteraceae che spesso viene confusa perla somiglianza dei fiori alla Cosmea.

Coreopsis_leavenworthii

La pianta alta mediamente 50 – 60 cm presenta un portamento cespuglioso molto decorativo con steli eretti ricoperti da un bellissimo fogliame.

Le foglie alterne, sono lineari-lanceolate di colore verde scuro che seccano completamente  quando la pianta entra in riposo vegetativo .


Leggi anche: Cosmea coltivazione

coreopsis_lanceolata

I fiori rifiorenti, simili a margherite o a cosmee, hanno la corolla a struttura radiale semplice o doppia, a seconda delle specie, formata da petali di colore giallo o arancione, spesso con una punta rosso scuro alla base dei petali.

Coreopsis-fiore

Fioritura

Le piante di Coreopsis fioriscono dalla primavera in poi.

Coltivazione Coreopsis

Esposizione

Le coreopsis sono piante che per produrre fiori in abbondanza necessitano di un’esposizione in pieno sole. Se coltivate in posizioni poco luminose e in zone ombreggiate  la fioritura è stentata o non avviene affatto. Tollerano il caldo e sono resistenti al freddo invernale.

Terreno

Anche se si adattano a qualunque tipo di terreno, anche piuttosto poveri e sabbiosi,  crescono meglio se coltivate in quelli sciolti, ben drenati e ricchi di sostanza organica.

Annaffiature

Sono piante che pur resistendo alla siccità vanno regolarmente annaffiate e soprattutto se il  terreno è completamente asciutto da più giorni.

Concime

Concimazione

A fine inverno somministrare ai piedi delle piante del letame maturo. Successivamente fornire del concime specifico per piante da fiore ricco di fosforo e potassio, ogni 15-20 giorni, nel periodo che va da marzo a settembre per favorire la crescita della pianta e per stimolare una maggiore produzione dei fiori.

Coreopsis: coltivazione in vaso

Le specie di coreopsis allevate sui balconi e terrazzi richiedono vasi alti non meno di 30 cm con un diametro non inferiore ai 25 cm. Il terriccio  deve essere fertile e ben drenato.

I vasi o le fioriere vanno collocati in zone semiombose per evitare che l’irraggiamento diretto del sole estivo possa scottare le radici.

rinvaso

Rinvaso

Si effettua in primavera quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio del vaso. Si utilizza un contenitore di poco più grande del precedente e terriccio nuovo e fertile.

Coreopsis-semi

Moltiplicazione delle Coreopsis

Le  coreopsis perenni o annuali si riproducono per seme e per divisone dei cespi.

Moltiplicazione per seme

La semina va fatta direttamente a dimora in primavera quando il rischio delle gelate notturne è del tutto scongiurato. Dopo la germinazione dei semi, le nuove piantine vanno diradate a distanza di 20 cm  per le varietà nane e di 40 cm per quelle a taglia più grande.

Propagazione per divisione dei cespi

La divisone dei cespi può essere effettuata in autunno o in primavera. Si estraggono dal terreno le piante più robuste e si dividono in più porzioni ben radicate. Le parti divise si rimettono subito a dimora in nuove buche bel lavorate e ben drenate.

coreopsis_pubescens

Impianto o messa a dimora

Si mettono a dimora in primavera in qualunque tipo di terreno ben drenato e ricco di sostanza organica. Le buche devono avere dimensioni adeguate a quelle delle radici. Per realizzare aiuole molto decorative occorrono 7 piantine per al m2 e quindi distanti tra loro circa 35- 40 cm.

Abbinamenti

Nelle aiuole miste le piante di Coreopsis possono essere abbinate con piante aventi le stesse esigenze colturali come: Boltonia,  Gaillardia, Gaura, Erigeron, Phlox, Salvia e Scabiosa.  per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 7 piantine al m2.

Potatura e cimatura

Per prolungare la fioritura e per favorire l’emissione di nuovi getti laterali rimuovere le cime sfiorite. Nelle specie perenni è consigliabile tagliare gli steli delle Coreopsis a livello del terreno in quanto la massa vegetale verrà  ricacciata nella primavera successiva. I cespi potati drasticamente resistono meglio e senza sofferenza  anche all’inverno più gelido.

oidio-mal bianco

Parassiti e malattie delle Coreopsis

Le coreopsis raramente vengono attaccate da parassiti, talvolta soffrono il mal bianco o oidio se il clima è troppo umido o le foglie vengono bagnate con l’acqua delle annaffiature. Sono piante rustiche resistenti alle avversità e agli agenti inquinanti come smog e fumi.

Pacciamatura-foto

Cure e trattamenti

Nelle zone a clima rigido è consigliabile proteggere la base delle piante a dimora o in vaso con una leggera pacciamatura con foglie secche o paglia. Se è necessario sostenere gli steli fiorali molto lunghi con piccoli tutori.

Varietà di Coreopsis

Esistono diverse specie molte delle quali sono molto facili da coltivare e apprezzate per la loro rifiorenza.

Coreopsis-grandiflora

Coreopsis grandiflora

La specie più diffusa che da giugno a settembre produce fiori semplici o doppi con corolla vistosa formata da petali frangiati di colore giallo. E’ una pianta molto resistente e robusta adatta ad essere coltivata nelle aiuole dei giardini e in vaso su balconi e terrazzi da giugno a settembre. Cresce bene in pieno sole e in qualunque tipo di terreno.

Coreopsis grandiflora Sunray

Una varietà sempre della famiglia delle Asteraceae, perenne e sempreverde, che in pieno sviluppo vegetativo raggiunge un’altezza media di 60 cm. Durante il periodo della fioritura, da giugno a settembre, produce fiori giallo-oro. Ama il terreno normale e come esposizione preferisce il pieno sole.

Coreopsis-tinctoria

Coreopsis tinctoria

Una specie perenne molto resistente e rustica che in estate, da giugno a settembre, produce stupendi fiori gialli con base di colore rosso amaranto e disco centrale di colore marrone. Cresce bene in pieno sole ed è poco esigente in termini di terreno. Resiste bene anche a temperature intorno ai 5°C.  Può essere riprodotta per semina o divisione dei cespi, da effettuarsi in primavera.

coreopsis-verticillata

Coreopsis verticillata

Una pianta a radice rizomatosa che forma cespugli alti 90 cm e larghi 60 cm. Gli steli portano foglie profondamente divise di aspetto filiforme. Durante il suo periodo di fioritura che va da Giugno a Settembre produce fiori a capolino di colore giallo oro.  Va potata in autunno quando la parte aerea è secca.

Coreopsis-pianta

Usi

Le piante di Coreopsis vengono utilizzate a scopo ornamentale in giardino, in vaso e anche nelle rotatorie cittadine per combattere gli agenti inquinanti. I fiori recisi sono ideali anche per abbellire l’interno della propria casa.

Linguaggio dei fiori

Le Coreopsis nel linguaggio dei fiori simboleggiano “l’allegria”.

Curiosità

Alcune specie di Coreopsis vengono utilizzate come alimento da larve di alcune farfalle soprattutto  la Coleophora acamtopappi che vive nell’America del Nord e in California.

Galleria foto Coreopsis

LauraB

Commenti: Vedi tutto