Concimazione Primaverile


Come e quando effettuare la concimazione delle piante che si risvegliano in primavera? Quali piante concimare e quali concimi utilizzare?

concime-vaso


Concimazione primaverile

Le piante di qualunque tipo, fatta eccezione di quelle grasse o succulente, quando si risvegliano dal riposo vegetativo durato mesi (inverno) necessitano per svilupparsi e crescere in modo sano di nutrimento e pertanto bisogna concimare la terra che le accoglie in modo che essa a sua volta possa nutrirle.

concimare-piante

Quali piante concimare in primavera

Le piante per emettere nuove foglie, salire a fiore e irrobustirsi richiedono in questo periodo di notevoli quantità di energia ed in particolare si concimano:

il tappeto erboso o prato con fertilizzanti ricchi di azoto per favorire lo formazione dei nuovi germogli di colore verde brillante.

Concimazione del prato
le fucsie

fucsia-foto
le rose di ogni tipo, rampicanti, sarmentose e cespugliose;

rose

le piante grasse più comuni come l’Echeveria,

Echeveria pianta grassa

l’eonio,

Eonio-rinvaso

la stapelia.

Stapelia-fiori
i bulbi a fioritura estiva come i gladioli;

gladioli

tutte le varietà di geranio dal pelargonio ai gerani parigini,

gerani-ciotola

le siepi come il lauroceraso,

Lauroceraso-trapianto

la fotinia;

fiori fotinia

l’alloro,

alloro
le piante annuali messe a dimora da poco come la calendula,

calendula-coltivazione

la zinnia,

zinnie

le gazanie che fioriscono per tutta l’estate nelle diverse tonalità di colori;

gazanie-fiori-usi

e per finire tutte le semine effettuate in semenzaio e in piena terra.

vaso-concimazione-piante

Tipi di concime per le piante primaverili

I vari tipi di concimi organici o concimi biologici da utilizzare per la concimazione primaverile delle piante ornamentali e non devono essere ricchi di macroelementi come il fosforo (P), il calcio (Ca), il magnesio (Mg), il potassio (K) e l’azoto (N) e anche di microelementi come ferro (Fe), manganese (Mn), zinco (Zn), rame (Cu) e boro (B).

Concime-granulare

Come concimare le piante primaverili

I concimi possono essere essere liquidi e solidi in forma granulare.

I fertilizzanti liquidi, specifici per ogni tipo di pianta, vanno diluiti nell’acqua delle annaffiature in percentuale leggermente inferiore da quella indicata sulla confezione d’acquisto.

Concime-pellettato

I concimi granulari o pellettati organici a lenta cessione, invece, si distribuiscono alla base delle piante o dei cespi, lontano dagli steli erbacei o dai rami semilegnosi in piccole dosi e successivamente irrorati con l’acqua. In generale si distribuiscono con una cadenza bimestrale oppure in autunno e all’inizio della primavera.

Galleria foto concimazione piante primaverili

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta