Come scegliere le siepi migliori per il giardino

Progettare un giardino significa anche scegliere le siepi giuste che gli assicurino la giusta privacy. Sì ma come capire quali sono le migliori? 

Come scegliere le siepi migliori per il giardino 1

Con l’arrivo della primavera cresce la voglia e la necessità di progettare il proprio giardino. In particolare, bisogna pensare a come delimitarlo per ottenere il massimo della privacy. A questo scopo, e a molti altri, servono le siepi giuste.

Una parete realizzata con una bella siepe verde è molto più bella da vedere rispetto ad una recinzione o ad un muretto spoglio. Prima di pensare di poter piantare una siepe così, di punto in bianco, è necessario fare un passo indietro e studiare non solo le proprie esigenze ma anche la tipologia di terreno e di clima in cui ti trovi.


Leggi anche: Catalogo IKEA primavera 2020

Una siepe efficace può essere realizzata con diverse tipologie di piante. In alcuni casi, possono bastare degli arbusti. In altri, invece, sarà necessario posizionare diverse tipologie di piante, magari più fitte ed alte verso l’esterno. La stratificazione è la soluzione migliore se si vuole scongiurare la vulnerabilità della siepe ai parassiti che, nel caso in cui la siepe sia composta da una sola specie, potrebbe essere molto più esposta.

Naturalmente, la realizzazione di una siepe dovrà essere valutata sulla base di tanti fattori. Oltre quelli già citati sopra, infatti, dovrai considerare la grandezza del tuo spazio esterno ma anche le normative vigenti nel tuo comune di residenza.

Per la messa in posa della siepe, per fare in modo che essa cresca sana, forte e duri nel tempo, potrebbe essere necessario un team di professionisti. Tieni presente che per quanto la siepe possa essere giusta per il tuo giardino, successivamente va curata.

In questo articolo cercheremo di offrirti una panoramica per scegliere meglio la tua siepe.

Come scegliere le siepi migliori per il giardino 3

Siepi: a cosa servono

Prima di definire le funzioni di una siepe, è necessario fare un passo indietro e capire da cosa è una siepe. Spesso viene realizzata insieme al giardino e alla casa stessa. Una siepe non è altro che una struttura verticale artificiale realizzata con le piante. Le siepi non servono soltanto a delimitare lo spazio ma hanno anche altre funzioni. Vediamo quali sono:


Potrebbe interessarti: Lavori da fare in giardino per l’arrivo della primavera: 5 spunti green

  • funzionano da protezione per l’orto
  • riparano dal vento
  • aggiungono del verde, perché molte piante che le compongono sono sempre verdi.
  • hanno una funzione estetica
  • garantiscono privacy
  • filtrano i rumori

Come scegliere le siepi migliori per il giardino 4

Come scegliere le piante che compongono la siepe

Per poter scegliere la siepe giusta per il tuo giardino è necessario distinguere tra siepi formali e siepi informali.

Le siepi formali sono abbastanza classiche, all’italiana, realizzate con piante ben tagliate e che resistono ad ogni clima. Le siepi informali, invece, sono caratterizzate da piante miste, sia sempreverdi che con fiori, spesso di altezze differenti. Le informali non sono siepi facilmente reperibili nel nostro paese.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Per facilità, ma anche per ottenere una siepe compatta, esteticamente più bella ed uniforme, si scelgono delle piante appartenenti alla stessa famiglia. Allo scopo di ottenere dei colori alternati, si può scegliere di posizionare piante sempreverdi insieme ad altre varietà.

Come scegliere le siepi migliori per il giardino 2

Le piante che si usano più comunemente

Tra gli esemplari che si piantano di solito per realizzare le siepi se ne scelgono alcune in grado di crescere rapidamente, che possano resistere ai climi rigidi e che non abbiano bisogno di grandi interventi di manutenzione. Vediamo quali sono:

  • alloro: perfetto per ottenere pareti verdi e compatte, con una fioritura di un bel giallo chiaro;
  • cipresso: resiste al freddo, cresce velocemente e non necessita di molte cure;
  • viburno: facile da coltivare, può crescere in modo compatto e regolare;
  • lauroceraso: resiste bene anche ai climi più rigidi e regala piccoli boccioli in primavera;
  • ligustro: perfetto per climi miti, regala fiorellini bianchi durante la bella stagione.

Le piante che crescono in vaso, di media dimensione, sono quelle che dovresti prediligere per realizzare la tua siepe.

Come scegliere le siepi migliori per il giardino 5

Come disporre le piante

La disposizione dipenderà molto dalla funzione che la tua siepe deve assolvere. Puoi disporre le tue piante in un filare unico e rettilineo oppure piantarle su più fasce parallele. Puoi scegliere per questa soluzione nel caso in cui la siepe debba fungere da barriera anti rumore. In linea di massima, tieni presente che, l’intervallo tra un cipresso e un altro è di 100/120 centimetri. Lo spazio lasciato tra una pianta e l’altra deve tenere conto le previsioni di sviluppo della pianta.

Potrai ottenere una siepe lunga e alta in modo veloce ed economico se acquisterai una pianta a radice nuda. Lo svantaggio potrebbe essere la loro perdita di resa nel corso del tempo. Fattore che potrà evitarsi mettendo uno stimolatore di crescita, di tanto in tanto, nella radice.

Le piante andrebbero interrate in un solco lungo circa 50 centimetri e largo circa 35. Ricorda di fare in modo che il drenaggio sia adeguato. Le radici vanno messe ben in profondità e ricoperte con la terra. Tieni presente che dovrai innaffiare almeno due volte la settimana e mantenere la zona libera.

Come scegliere le siepi migliori per il giardino 6

Come scegliere le siepi migliori per il giardino: foto e immagini

Ora che conosci qualcosa in più sulle siepi, non ti resta che metterti a lavoro per trovare quella migliore per te.

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Master in Comunicazione, specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica