Clerodendro coltivazione


Clerodendron-pianta


Caratteristiche generali Clerodendro

I clorodendro sono un genere di piante della famiglia delle Verbenaceae o Lamiaceae che annovera specie diverse tutte altamente decorative e per lo più a portamento rampicante.

Il più conosciuto del genere e il più coltivato in Italia è il Clerodendrum trichotomum originario del Giappone, una pianta a sviluppo arbustivo che spesso viene allevata anche ad albero.

Clerodendro-fiori-rosa

La pianta è composta da tanti rami eretti, alti mediamente 3 metri, ricoperti da grandi foglie ovali appuntite di colore verde intenso.

Durante il periodo della fioritura agli apici dei rami compaiono bellissime infiorescenze a grappolo formate da tanti fiori stellati simili a quelli del rincospermum.

Clerodendro-fiori-bianchi

I fiori, molto decorativi e gradevolmente profumati, sono composti da un calice di color bianco e da una corolla di colore rosso.

Clerodendro-bacche

Ai fiori seguono i frutti delle piccole bacche sferiche di colore blu intenso molto decorative che persistono sulla pianta per tutto l’inverno.

Fioritura: il Clerodendro fiorisce da agosto fino all’autunno inoltrato.

Clerodendro-foto

Coltivazione Clerodendro

Esposizione: predilige i luoghi luminosi e soleggiati. Teme i venti freddi e le basse temperature.

Terreno: cresce bene in qualunque tipo di terreno anche se ama quelli umidi, ricchi di sostanza organica e ben drenati

Annaffiature: richiede annaffiature regolari e costanti dalla ripresa vegetativa fino al riposo invernale.

Concimazione: dalla primavera all’autunno, ogni 21 giorni, somministrare alla base dell’arbusto del concime granulare a lento rilascio ricco in azoto (N), potassio (K) e fosforo (P).

concime

Moltiplicazione Clerodendro

La pianta si riproduce in primavera per seme, per talea e per divisione dei polloni basali.

Impianto o messa a dimora

L’impianto del del Clerodendro si effettua in primavera in buche larghe e profonde circa il doppio del pane di terra che avvolge le radici.

Clerodendro- Clerodendron

Potatura del Clerodendro

Per favorire l’emissione di nuovi rami nella primavera successiva, in autunno accorciare quelli vecchi a circa 50 cm dalla base.

cocciniglia

Malattie e parassiti

Il Clerodendro viene attaccato dalla cocciniglia a scudetto e da quella cotonosa e  dal ragnetto rosso.

Pacciamatura-foto

Cure e trattamenti

In inverno proteggere la base dell’arbusto con una leggera pacciamatura di foglie secche o paglia. In primavera, a scopo preventivo, effettuare trattamenti antiparassitari.

Galleria foto Clerodendro

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta