Cladrastis lutea coltivazione


cladrastis-lutea

La Cladrastis lutea o Kentukea è una pianta da giardino di facile coltivazione, poco esigente di cure, ma di grande effetto decorativo per la bellezza della chioma con i suoi fiori penduli.

cladrastis-fiore


Caratteristiche generali della Cladrastis

Si tratta di una pianta arborea rustica appartenente alla famiglia delle Fabaceae (Leguminose).

Le varietà di Cladrastis di origine tropicale sono coltivate a scopo ornamentale nei giardini delle zone costiere e nelle zone a clima mite.

La pianta a sviluppo arboreo, alta quasi 10 metri si presenta con una bellissima chioma tondeggiante molto decorativa.

Cladrastis-foglie

Le foglie ovali e lucide di colore verde brillante, in autunno assumono un bellissimo colore giallo.

Durante il periodo della fioritura tra il verde del suo ricco fogliame spiccano infiorescenze a grappolo composte da tanti fiori bianchi penduli simili a quelli della robinia e del glicine che persistono sulla pianta anche per settimane.

Cladrastis coltivazione

Ai fiori seguono i frutti dei baccelli verdi contenenti semi simili ai fagioli.

Cladrastis-lutea

Fioritura

Fiorisce all’inizio dell’estate, nel mese di giugno, la pianta è un vero spettacolo della natura.

Cladrastis-foglie gialle

Coltivazione Cladrastis

Esposizione

E’ una pianta che predilige posizioni in pieno sole, in luoghi riparati dai venti gelidi. Non tollera le basse temperature e teme il gelo.

Terreno

Pur adattandosi al comune terreno da giardino preferisce il terreno a pH alcalino ricco di materia organica e ben drenato.

Annaffiature

Generalmente si accontenta dell’acqua delle piovane ma nei periodi di prolungata siccità va irrigata abbondantemente almeno 1 volta al mese.

concime

Concimazione

La concimazione va effettuata con l’interramento di stallatico o concime  a lento rilascio ai piedi della pianta. La concimazione va fatta 1 volta all’anno o in primavera o al’inizio dell’autunno per gli esemplari giovani, ogni 2-3 anni per quelli adulti.

Cladrastis-frutti

Moltiplicazione Cladrastis

La Cladrastis si propaga per seme. I semi vanno messi a germinare in un terriccio leggero e umido.

cladrastis-potatura

Potatura

La Cladrastis va potata saltuariamente all’inizio dell’estate solo per dare armonia alla chioma. Si recidono i rami secchi e quelli danneggiati dal freddo.

Mal bianco-oidio

Parassiti e Malattie Cladrastis

In ambienti con eccessiva umidità la pianta come tante altre ornamentali (Lauroceraso) ed ortive potrebbe soffrire il mal bianco o oidio e la ticchiolatura.

Pacciamatura-di-paglia

Trattamenti e cure

In autunno tra i tanti lavori da fare nel giardino c’è anche quello di trattare preventivamente la pianta con un prodotto ad ampio spettro. Proteggere la base delle piante giovani con una pacciamatura di paglia o foglie secche e fornire di tutori le piante giovani.

Galleria foto Cladrastis

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta