Cercis canadensis – Redbud orientale


Cercis candadensis

Il Cercis canadensis chiamato comunemente Redbud orientale, è un albero ornamentale apprezzato per la sua splendida fioritura primaverile e la resistenza alle avversità.

Redbud orientale


Caratteristiche del Cercis canadensis – Redbud orientale

Il Cercis canadensis è un albero deciduo della famiglia delle Fabaceae originario dell’America orientale e nord centrale diffuso allo stato rustico lungo le scogliere, nelle radure calcaree, nei boschi, lungo gli argini di fiumi e torrenti.

E’ un albero o cespuglio caratterizzato da una crescita molto lenta adatto ad essere coltivato anche in spazi molto ridotti in quanto in pieno sviluppo non supera i 7 metri sia in larghezza sia in altezza.

La radice fascicolata è profonda e robusta; il tronco leggermente tortuoso ha un legno duro e liscio di colore marrone scuro mentre i rami più giovani tendono al rossastro.

Cercis-canadensis-ramo

La corteccia è liscia e grigia su alberi giovani, ma diventa squamosa e ruvida in alberi più vecchi.

Redbud orientale-foglia

Le foglie semplici, cordate o cuoriformi, con lamina espansa, apice a punta e consistenza cartacea, durante il ciclo vegetativo cambiano continuamente colore passando dal viola-verde primaverile al verde durante l’estate fino al rosso-verde o giallo-oro dell’autunno tonalità che contrastano con i grappoli di fiori violacei.

Nelle regioni con clima molto caldo e caratterizzate da forte soleggiamento le foglie tendono precocemente a virare al verde-bruno già nel corso dell’estate.

Cercis canadensis-fiori-foglie

I fiori, come nel Siliquastro o Albero di Giuda, sono ermafroditi, riuniti in racemi e soprattutto sono cauliflori cioè compaiono sui rami nudi prima delle foglie ed hanno la tipica struttura delle Leguminose con corolla papilionacea. L’impollinazione avviene tramite gli insetti specialmente api.

I frutti sono tipici baccelli appiattiti (simili ai fagioli) che pendono dai rami fino alla fine dell’autunno.  Da verdi i baccelli a maturazione completa diventano marroni e si aprono liberando al suolo dei piccoli semi.

I semi, da 7 a 10 per baccello sono discoidali, nerastri e molto fertili.

Cercis canadensis-fiori

Fioritura del Cercis canadensis: i bellissimi fiori rosa fucsia compaiono sui rami spogli in primavera tra marzo-aprile.

Cercis canadensis-Redbud orientale-coltivazione

Coltivazione del Cercis canadensis – Redbud orientale

  • Esposizione: è un albero che ama le posizioni soleggiate o a mezz’ombra  al riparo dei venti. Se  allevato in luoghi ombrosi stenta a fiorire. Sopporta il caldo ma è sensibile alle temperature rigide invernali.
  • Terreno: si adatta bene a qualsiasi terreno anche a suoli poveri, aridi e sassosi, ma predilige quelli calcarei, ricchi, profondi, tendenti all’acido – neutro e soprattutto ben drenati.
  • Annaffiature: è un albero poco esigente di acqua e generalmente si accontenta delle piogge. Nei periodi di prolungata siccità va comunque irrigato abbondantemente per non mettere a rischio la fioritura. In inverno le annaffiature vanno sospese del tutto.
  • Concimazione: per favorire la ripresa vegetativa e la fioritura, in primavera e in autunno, somministrare ai piedi della pianta, ogni 20 giorni, un concime ricco in macroelementi (N, P,K ) e anche con una buona dose di microelementi indispensabili per la sua crescita armoniosa.

Moltiplicazione Cercis canadensis  – Redbud orientale

L’albero si riproduce per seme. Nel mese marzo, i semi vanno messi a germinare direttamente in vasi singoli contenenti terreno adatto alla semina, fresco e ricco di sostanza organica.

I semenzai vanno tenuti in un luogo protetto e caldo per circa 2 anni, tempo necessario all’irrobustimento dell’apparato radicale molto sensibile ai trasferimenti precoci.

Per favorire la germinazione, i semi vanno scarificati con carta vetrata operazione necessaria per la rottura del duro tegumento che li riveste.

Propagazione per talea

Questa tecnica di riproduzione agamica o asessuata che si attua mettendo a radicare rametti semilegnosi  in un miscuglio di sabbia e torba è poco praticata in quanto non sempre dà risultati positivi.

Impianto o messa a dimora

La messa a dimora del Cercis canadensis si effettua in primavera nelle regioni caratterizzate da un clima molto rigido e in autunno verso novembre in quelle con clima mite.

L’albero una volta svasato va trapiantato in una buca larga e profonda avente dimensioni più grandi del contenitore e il terreno va compattato fino al colletto della pianta e poi si innaffia con regolarità fino all’attecchimento delle radici nella nuova dimora.

Redbud orientale-Potatura

Potatura

Il Cercis canadensis va potato solo se si desidera dare un’armonia di forma alla chioma o per dare un aspetto estetico all’arbusto.

La potatura si effettuata su esemplari giovani in tarda primavera o all’inizio dell’estate liberando il tronco dai rami che più bassi e accorciando di poco quelli che si sviluppano lateralmente e sfoltendo quelli interni  per favorire l’arieggiamento e scongiurare il rischio di infestazioni parassitarie.

Si recidono di netto i rami danneggiati dal gelo ed eventualmente quelli attaccati vistosamente da  parassiti o malattie fungine.

Parassiti e malattie del Cercis canadensis

L’albero è sensibile all’attaccato dagli afidi che generalmente formano colonie dense sui fiori ancora in boccio; teme la cocciniglia, il ragnetto rosso, le cicaline, le infestazioni fogliari di psilla e il Verticillium un fungo che, come nel caso della Fusariosi, provoca l’avvizzimento dei rami per tracheomicosi.

Cure e trattamenti

L’esemplare giovane e messo a dimora da poco tempo, in inverno, va protetto alla base con una pacciamatura di paglia o di foglie secche e riparato dalle correnti di aria fredda. I trattamenti antiparassitari vanno effettuati a scopo preventivo o solo se necessari.

Cercis-Redbud-Varietà

Usi del Cercis

Il Redbud orientale o Cercis è un albero ornamentale che viene utilizzato per abbellire con i suoi splendidi fiori e il suo caratteristico fogliame piccoli e grandi giardini privati, parchi pubblici e zone residenziali.

Per la sua resistenza alle varie forme di inquinamento negli ultimi decenni viene impiegato per realizzare alberature di strade cittadine.

Cercis-Redbud-foglie

Varietà della Cercis

Il genere Cercis comprende diverse specie e tra le tante  diffuse e coltivate a scopo ornamentale oltre al Cercis canadensis denominato Redbud orientale ricordiamo:

  • il Cercis texensis noto come Texas Redbud, una specie diffusa dall’Oklahoma meridionale al Texas centrale fino al Messico nordorientale. E’ un albero di dimensioni più contenute con foglie cordate più piccole, più lucide con bordi leggermente ondulati,che in autunno porta a maturazione baccelli di colore rosso cupo.  Spazia dall’Oklahoma meridionale al Texas centrale fino al Messico nordorientale.
  • il Cercis mexicana, messicana Redbud, una varietà  ancora più piccola che allo stato arbustivo si trova nel Texas occidentale e nel Messico adiacente. Questa specie mexicana ha foglie piccole, molto lucide, con bordi ondulati e una statura più piccola e arbustiva rispetto alle altre, che si trova nel Texas occidentale e nel Messico adiacente. Tutte le varietà sono popolari come ornamentali a causa dei loro brillanti primi fiori primaverili, esposti in massa sui rami spogli prima che la pianta si spogli. I fiori possono essere mangiati come un’insalata o fritti.
  • il Cercis orbiculata o Western Redbud, una specie che si trova in tutto il sud-ovest americano, dalla California allo Utah e all’Arizona. Ha rami sottili e lucidi ricoperti da foglie cuoriformi che cambiano di colore (di solito oro o rosso) in base all’altitudine e al clima. I fiori sono rosa-magenta e i baccelli sono sottili e marroni.
  • il Cercis chinensis, una specie di origine asiatica dall cespuglioso, leggero ed elegante, fiori di colore rosa carico e foglie di colore verde intenso.

Curiosità sul cercis

Anticamente gli Indiani usavano la radice del Redbud per creare colorante decorativo, mentre la corteccia serviva come rimedio per la diarrea.

Il Cercis è velenoso o commestibile?

I fiori sono commestibili e possono essere consumati crudi nelle insalate miste oppure fritti o saltati in padella.

Galleria foto Cercis – Redbud

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta