Asperula – Galium odoratum


Asperula odorosa-Galium odoratum

L’asperula odorosa è una pianta officinale aromatica coltivata anche a scopo ornamentale nei giardini apprezzata sia in campo medicinale per le sue proprietà benefiche, sia come aromatizzante per vini e liquori.


Caratteristiche generali dell’asperula odorosa – Galium odoratum

L’asperula odorosa, nome scientifico Galium odoratum, è una pianta erbacea della famiglia delle Rubiaceae, originaria dell’Europa e dell’Asia occidentale, diffusa allo stato rustico nei boschi, nelle faggete, sulle colline e  in montagna fino a circa 1600, di altitudine. In Italia cresce in molte regioni specialmente in Toscana.

Asperula- Galium-steli-foglie

L’asperula è una pianta erbacea perenne dal portamento cespuglioso ed elegante. La radice è un rizoma sottile con varie ramificazioni laterali striscianti. La parte aerea è formata da fusti eretti poco ramificati e quadrangolari alti dai 20 ai 30 cm che presentano tratti nodosi e pelosi alternati a tratti lisci.

Galium-foglie

Le foglie, gradevolmente profumate e di colore verde brillante sono riunite, da 4 a 8, in verticilli ai nodi del fusto e, differiscono per forma e dimensioni: le inferiori sono più grandi ed hanno forma ovata; le superiori invece sono lanceolate con apice a punta lungo e sottile (cuspidato), il margine è peloso e ruvido al tatto.

Asperula-Galium-fiori

I fiori, piccoli, bianchi e profumati, hanno la corolla imbutiforme verso il basso e a stella verso l’alto composta da 4 petali ligulati e sono riuniti in rade infiorescenze ad ombrella con stelo.

Asperula-odorosa-frutti

I frutti sono due acheni di colore verde fusi insieme con superficie ricoperta di numerosi peli rigidi ed ispidi ripiegati a uncino.

Fioritura dell’asperula odorata: il Galium odoratum fiorisce in primavera, da aprile-maggio fino a giugno.

Coltivazione  dell’Asperula odorata – Galium odoratum

  • Esposizione: è una pianta che predilige le zone ombreggiate, e il clima temperato. Ama una moderata umidità ambientale e non tollera il freddo dell’inverno.
  • Terreno: anche se cresce bene in qualunque tipo di terreno preferisce quello umido, soffice, ricco di humus e ben drenato.
  • Annaffiature: va regolarmente annaffiata ma senza eccessi. Gli apporti idrici devono assicurare solo un terreno leggermente umido. L’acqua di irrigazione non deve essere dura o calcarea in quanto l’asperula è una pianta che predilige l’acqua piovana. In mancanza di acqua piovana l’acqua del rubinetto va fatta decantare per alcune ore prima della somministrazione.
  • Concimazione: come già l’asperula è una pianta che necessita di nutrienti e quindi il terreno che di coltivazione va concimato prima della sua messa a dimora con dello stallatico maturo. Successivamente, in fase vegetativa, dalla primavera all’estate, saranno sufficienti somministrazioni di concime liquido una o due volte al mese.

Galium-asperula-moltiplicazione

Moltiplicazione del Galium odoratum – Asperula

La pianta si riproduce per seme ma viene propagata facilmente mediante la divisione dei cespi grazie ai tanti stoloni emessi negli anni.

Moltiplicazione per seme

La semina viene poco praticata a causa della variabilità genetica e perchè non sempre i risultati sono soddisfacenti. Comunque essa viene fatta in autunno distribuendo i semi freschi su un substrato adatto e poi coperti con un sottile strato di sabbia utilizzata spesso per alleggerire il terreno.

Propagazione per divisione dei cespi

E’ il metodo di propagazione più rapido e sicuro che assicura piante già sviluppate e capaci di produrre fiori fin da subito. Si estrae una pianta ben radicata dal terreno e la si divide in più parti aventi ciascuna uno stolone ben radicato e si impiantano subito in buche di dimensioni adeguate alle radici. Si compatta il terreno e si annaffia abbondantemente. In breve tempo le nuove piante daranno vita a bellissimi e verdeggianti tappeti.

Propagazione per talea

Si tratta di un metodo di propagazione agamica che consiste nel mettere a radicare in dei rametti sani e forti in acqua. Quando le radici saranno abbastanza sviluppate le nuove piantine di asperula odorosa potranno essere messe a dimora.

Rinvaso

Il  rinvaso dell’asperula odorosa va fatto quando le radici striscianti hanno occupato tutto lo spazio disponibile. Si utilizza un vaso leggermente più ampio del precedente, nuovo terriccio fresco e fertile misto a un po’ di sabbia grossolana per favorire lo sgrondo dell’acqua delle annaffiature.

Impianto o messa a dimora

Per ottenere un effetto altamente decorativo, le piante di asperula o Galium odoratum vanno impiantate in buche distanti tra loro 20-25 cm abbinandole magari con Tiarella, Epimedium, la fragola sterile o Waldsteinia o con l’Ophiopogon nigrescens varietà  Black Dragon, una pianta perenne sempreverde, bellissima, con fogliame porpora-nero.

Parassiti e malattie dell’asperula

E’ una pianta rustica resistente alle malattie fungine e ai parassiti animali più comuni come ad esempio gli afidi.

Cure e trattamenti

L’asperula non è una pianta molto esigente di cure ma poichè teme il freddo, in inverno è consigliabile proteggerla alla base con una pacciamatura di paglia o di foglie secche. Non necessita di trattamenti antiparassitari o anti fungicidi.

Galium-asperula-raccolta

Raccolta dell’asperula

I rametti profumati della pianta si raccolgono in aprile-maggio, appena prima o all’inizio della fioritura. Utilizzando delle forbici ben affilate si recidono gli steli a pochi centimetri dal suolo, si legano in mazzetti e si mettono ad essiccare in un luogo ventilato ma all’ombra.

Conservazione

L’asperula dopo l’essiccazione va ridotta a pezzetti e conservata in barattoli di vetro riposti in un luogo riparato dalla luce e asciutto per poi utilizzarla secondo il bisogno.

Galium-odoratum-usi

Usi dell’asperula

Questa umile e fragrante piantina trova largo impiego in vari campi: ornamentale, pasticceria, gelateria in distilleria. Inoltre l’asperula e per le sue benefiche proprietà viene impiegata nellain campo farmaceutico e consigliata quindi anche in medicina.

Uso ornamentale

A scopo ornamentale è ideale per bordure di aiuole ombreggiate, per tappezzare i giardini rocciosi o per realizzare grandi tappeti sotto gli alberi ad alto fusto.

Uso in cucina

In cucina  le parti commestibili dell’asperula, fiori e foglie vengono utilizzate fresche o secche per aromatizzare pietanze, bevande dissetanti, macedonie di frutta, il vino bianco e per la preparazione di aperitivi e digestivi. I fiori inoltre vengono usati anche per guarnire dolci, biscotti e torte.
In Alsazia le foglie di asperula vengono messe a macerare in vino bianco per rendere  più aromatico il Maitrank (bevanda di maggio) un tonico che si gusta come aperitivo o digestivo dopo cena aromatica e anche nelle granite. In Germania il Galium odoratum viene utilizzato anche in gelateria, e il suo sciroppo viene aggiunto come aromatizzante alla famosa birra Berliner Weisse. In molti paesi dell’arco alpino viene usata invece per aromatizzare la grappa.

Usi domestici

Le foglie secche dell’asperula sono usate negli armadi come antitarmico da armadi, per profumare il tabacco da pipa, o per fissare gli aromi nei pot-pourri.

Usi in medicina

In medicina l’asperula come erba aromatica officinale è molto apprezzata, per le sue proprietà calmanti e sonnifere. Nella medicina popolare è utilizzata come antispasmodica e gastroenterica e per la cura dell’insonnia.

Asperula – Galium odoratum

Varietà di Asperula – Galium

Oltre all’asperula odorata esistono altre varietà come:

  • L’asperula orientalis, una pianta erbacea usata a scopo ornamentale tappezzante per il suo folto fogliame e perchè durante il ciclo vegetativo alterna fiori blu con fiori violacei e bianchi.
  • L’asperula tinctoria, una pianta a portamento prostrato che in estate produce fiori bianchi. Le radici di questa varietà sono utilizzate per produrre una tintura rossa.

Curiosità

L’asperula odorosa conosciuta comunemente anche con il nome di stellina odorosa deve il suo nome al fatto che le sue foglie sono ruvide al tatto.

In passato, le foglie essiccate venivano utilizzate come quelle della lavanda, per profumare la biancheria, allontanare gli insetti, purificare e deodorare l’aria della casa. La radice invece veniva bollita ed usata per tingere di rosso la lana.

Galleria foto Asperula odorata – Galium odoratum

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta