Artemisia coltivazione


Artemisia-pianta-aromatica

L’artemisia è una pianta erbacea rustica facile da coltivare nell’orto e anche in vaso.


Caratteristiche Artemisia

L’artemisia è una pianta della famiglia delle Asteraceae, diffusa allo stato naturale in tutta Europa, in Asia, Africa e nelle zone del Nord Africa.

La pianta a sviluppo arbustivo è provvista di una robusta radice rizomatosa che genera numerosi steli erbacei di colore rossastro per quasi tutta la loro lunghezza.

Artemisia-foglie

Gli steli eretti e semilegnosi sono ricoperti nella parte alta da foglie alterne, lanceolate, inciso-dentate, verdi e glabre di sopra, biancastre e pelose di sotto.

Le foglie inserite alla base degli steli invece, sono composte da 2-4 lacinie dentate per lato.

Le foglie emanano un odore simile al cedro, specialmente quando vengono strofinate fra le dita.

Artemisia-infiorescenze

Le infiorescenze sono composte da numerosi e piccoli fiori bianchi o rosati riuniti in lunghi racemi.

I frutti sono acheni contenenti piccoli semi caratterizzati da una notevole capacità germinativa. utilizzati per la coltivazione successiva.

Varietà di Artemisia

Le varietà più conosciute sono:

  • l’Artemisia vulgaris, utilizzata per la preparazione di farmaci naturali contro il mal di stomaco,
  • l’Artemisia absinthium, che veniva impiegata nella produzione dell’assenzio,
  • l’Artemisia lactiflora una variante che viene coltivata e apprezzata nel giardinaggio in quanto si presenta con un ricco fogliame e una spiga di piccoli ma bianchi capolini molto profumati
  • l’Artemisia annua una varietà utilizzata in cucina e per le sue proprietà nella cura di dermatiti e malattie esotiche come la malaria.

Artemisia-foglie-fiori

Fioritura: l’ Artemisia fiorisce dall’estate fino all’autunno inoltrato.

Artemisia-coltivazione

Coltivazione Artemisia

  • Esposizione: ama i luoghi luminosi e soleggiati.
  • Terreno: predilige i terreni umidi, sciolti, ben drenati e a pH leggermente basico.
  • Annaffiature: generalmente la pianta si accontenta delle acque piovane.
  • Concimazione: non va concimata ma in autunno somministrare ai piedi del cespo del concime granulare ricco di di fosforo (P) e potassio (K).

Artemisia-vulgaris-raccolta

Moltiplicazione Artemisia

La pianta si propaga per seme. La semina viene effettuata in semenzaio e quando le  piantine avranno raggiunto l’altezza di circa 10 cm e avranno emesso almeno 4 foglie potranno essere messe a dimora in piena terra.

Artemisia-proprietà

Raccolta dell’Artemisia

Si raccoglie a mazzetti durante il periodo della fioritura tagliando gli steli fino alla parte legnosa.

Rinvaso-piante

Rinvaso Artemisia

Le piante allevate in vaso vanno trasferite in contenitori più grandi quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature.

oidio-mal bianco

Parassiti e malattie dell’Artemisia

Raramente viene attaccata dagli afidi neri ma soffre il mal bianco o oidio se il clima è troppo umido.

Curiosità sull’artemisia

Secondo la leggenda la pianta di artemisia spuntò sul sentiero verso il Paradiso Terrestre per impedire il cammino del serpente e preservare l’uomo dal peccato.

Significato dei fiori e piante

Questa credenza ne ha attribuito proprietà protettive e di buon auspicio per i viaggiatori. Infatti ha anche il nome di erba del pellegrino e del viandante

L’artemisia è velenosa?

Sono piante che hanno notevoli proprietà, ma assunte in dosi eccessive diventano tossiche come nel caso dell’Artemisia absinthium, impiegata nella produzione dell’assenzio.

Galleria foto Artemisia

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto