Albero del corallo – Erythrina Caffra


albero-corallo-eritrina



Caratteristiche generali dell’albero del corallo

L’Erythrina Caffra, chiamata comunemente albero del corallo per i suoi spettacolari e vistosi fiori, è una  pianta ornamentale esotica originaria del Sudafrica molto facile da coltivare nelle zone caratterizzate da un clima mite.

albero-corallo-rami

La pianta caducifoglia è composta da un robusto e profondo apparato radicale, da un tronco molto sviluppato ricoperto da una ruvida corteccia di colore marrone-grigiastro.

20140410_175950


Leggi anche: Talea di Eritrina

La chioma espansa è riccamente ramificata.

I rami adulti dell’albero del corallo sono lisci mentre quelli giovani sono ricoperti da spine lunghe 2 – 3 cm.

Erythrina-Albero-del-corallo

Durante il periodo della fioritura, sui rami e talvolta anche sul tronco, (come avviene per l’albero di Giuda) compaiono grandi gruppi di infiorescenze (racemi) carnose di colore rosso mattone.

20140407_191000

Ogni racemo è composto da circa 80 splendidi fiori rosso-arancio simili a folte colonie di corallo.

albero-corallo-fiore

Fioritura: il periodo della fioritura è la primavera, fino all’inizio dell’estate.

I fiori, per il colore e la produzione di un delizioso nettare attirano gli insetti impollinatori.

Erythrina-Caffra-fioreDopo la fioritura i rami si ricoprono di foglie trilobate di un bel colore verde brillante.


Potrebbe interessarti: Eritrina – Crista galli coltivazione

Eritrina semina

I frutti sono lunghi baccelli contenenti semi rossastri a forma di fagiolo che a maturazione completa virano al marrone scuro.

Eritrina-fiori

Coltivazione dell’Eritrina Caffra – Albero del corallo

Esposizione: ama le posizioni calde e soleggiate. Gli esemplari adulti sopportano abbastanza bene anche il gelo, i più giovani, invece, vanno protetti per almeno 2-3 anni dalla messa a dimora.

Terreno: predilige terreni freschi, ben drenati, ricchi di materia organica, essendo una pianta vorace.

Annaffiature: è una pianta che resiste alla siccità e generalmente si accontenta delle acque piovane.

Concime-granulare

Concimazione: per stimolare la fioritura, nel periodo vegetativo, è consigliabile somministrare alla base del tronco del concime granulare ternario a lenta cessione.

Semi Eritrina

Moltiplicazione dell’albero del corallo

L’albero del corallo o eritrina si riproduce per semina. Approfondimenti sulla semina della pianta corallo.

Si moltiplica anche per talea: nel mese di aprile è possibile tagliare dei rami di lunghezza di circa 10-15 cm da fare radicare in vasi. Approfondimenti sulla talea di eritrina

Albero-del corallo-potatura

Potatura dell’albero del corallo

La potatura è utile per alleggerire la chioma, per favorire la emissione di nuovi rami ed una abbondante fioritura.

Il periodo per potare l’eritrina è il mese di ottobre ed è un’operazione che va fatta prima di coprire e proteggere le radici.

foto-albero-corallo

Malattie e parassiti Erythrina Caffra

Anche se l’eritrina è una pianta abbastanza resistente alle malattie fungine, i fiori vengono attaccati dagli afidi.

Galleria foto dell’albero corallo

LauraB

Commenti: Vedi tutto