Abbellire il giardino con le piante d’acqua

Vuoi rendere più bello il tuo giardino inserendovi delle piante d’acqua? In questa piccola guida ti mostreremo come poterle inserire al meglio. 

Abbellire il giardino con le piante d’acqua 4

La particolarità delle piante d’acqua, dette anche idrofite, è che si sono adattate a vivere sott’acqua oppure a galleggiarvi in superficie. In generale, si tratta di piante di tipo vascolare che presentano alcune caratteristiche tipiche: sono dotate di una cuticola molto sottile; i loro stomi sono sempre aperti; le loro radici le permettono di raccogliere ossigeno e di essere assorbenti o poco attive; posseggono tessuti aeriferi che permettono loro di galleggiare.

Si tratta di piante molto belle, che permettono di creare nel giardino degli angoli molto suggestivi e particolari. Introdurre le piante d’acqua nel proprio giardino può sembrare un’impresa impossibile, invece, è molto più facile di quel che sembra. Anche perché, oltre a creare un biotipo, le piante acquatiche sono anche molto facili da gestire.


Leggi anche: Zara Home catalogo 2020: nuove idee regalo

Considera, infatti, che non per forza il tuo giardino deve essere dotato di uno stagno. Puoi disporre le piante acquatiche in tantissimi posti diversi, anche di recupero. Si pensi a piccoli barili o vasche da bagno. Possono bastare anche dei semplici vasi di terracotta. Il che sarà semplice ed economico.

In questo articolo, ti offriremo una panoramica su come poter inserire al meglio le piante d’acqua nel tuo giardino.

Abbellire il giardino con le piante d’acqua 3

Piante d’acqua in vaso

Se vuoi coltivare le tue piante d’acqua in un vaso in giardino, sarebbe meglio che tu scegliessi un recipiente realizzato in ceramica piuttosto che uno in vetro. Questo perché, nel contenitore di vetro vedresti il formarsi di tutte le alghe. Per evitare di vederle, dovresti pulire completamente il vaso ogni giorno.

Optando per uno in ceramica, invece, la pulizia dovrebbe avvenire con cadenza settimanale. Naturalmente, la pulizia dovrebbe avvenire senza l’utilizzo di prodotti chimici che potrebbero far morire le piante.

La grandezza del vaso dipenderà dai tuoi spazi disponibili. Al suo interno potrai disporre le piante d’acqua di tipo erbaceo, in talea. Philodendron, Pothos ed Edera inglese ne sono un esempio.

Abbellire il giardino con le piante d’acqua 5

Piante d’acqua in vetro

Le piante d’acqua possono essere coltivate in giardino anche in vasi e bottiglie di vetro di tante forme e dimensioni diverse. Andrai a realizzare, così, dei veri e propri ecosistemi molto simili agli acquari. Una sorta di giardino in bottiglia.


Potrebbe interessarti: Arredare o abbellire camera da letto con IKEA a meno di 50 euro

Abbellire il giardino con le piante d’acqua 2

Piante d’acqua in vasca di alluminio

Se il tuo giardino ha un aspetto vintage oppure vuoi darglielo tu, prova a creare un piccolo giardino acquatico all’interno di una vasca di alluminio. Piante verdi o fiorite saranno perfette.

Abbellire il giardino con le piante d’acqua 7


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Come si fa

Dopo aver visto alcune tipologie di contenitore, vediamo come creare un vero e proprio giardino acquatico al loro interno. Per prima cosa, attenzione che il contenitore sia di almeno 40  centimetri di profondità, il diametro deve essere di almeno 60/90 centimetri. 

Al suo interno dovrai porre sul fondo del terreno argilloso, un po’ di ghiaia e del concime per piante d’acqua. Naturalmente, dovrai scegliere anche le tipologie di piante d’acqua da inserire. Un esempio, potranno essere anche le piante ossigenanti, tra cui spicca la Cabomba caroliniana che potrà assorbire tutte le sostanze organiche presenti in acqua. In questo modo, l’acqua sarà più pulita e priva di alghe.

Se vorrai inserire dei pesci potresti voler inserire delle piante ombreggianti come il Cyperus alternifolius che può raggiungere il metro e mezzo di altezza. Non far mancare delle coreografiche Ninfee.

Quando metterai a dimora le piante dovrai considerare che il terreno venga compattato quanto più possibile. Lo strato di ghiaia non dovrà superare il centimetro e mezzo. Dopo aver inserito tutte le piante con il loro vaso, potrai riempire il contenitore completamente di acqua.

Abbellire il giardino con le piante d’acqua 6

Abbellire il giardino con le piante d’acqua: realizza un laghetto

Un’altra buona idea, meno facile delle precedenti ma non impossibile, è quella di realizzare un laghetto artificiale nel tuo spazio verde. Sappi che in commercio esistono delle vasche preformate in plastica. La vasca andrà interrata, per un effetto scenico unico. La vasca deve essere necessariamente profonda.

Il fondo della vasca dovrà essere riempito di ghiaia. Attenzione anche a procurarti un filtro, alimentato a corrente elettrica, che ti permetterà di rendere l’acqua adatta alla vita delle piante e dei pesci. In aggiunta, dovrai scegliere una pompa, per creare il movimento giusto dell’acqua. Dopo che il laghetto sarà stato riempito di acqua i filtri inizieranno ad avviarsi.

Ricorda che l’ultimo step è quello di inserire i pesci, se vorrai inserirne. Gli esemplari più comuni sono le carpe ma anche i comunissimi pesci rossi.

Abbellire il giardino con le piante d’acqua 1

Abbellire il giardino con le piante d’acqua: foto e immagini

Ora che ti abbiamo dato qualche spunto, non ti resta che metterti al lavoro e goderti il tuo giardino. Intanto, prendi ispirazione con qualche altra immagine.

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Master in Comunicazione, specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica