Segnalibri fai da te


Segnalibri fai da te, come realizzarli con materiali di recupero e non solo. Utili da usare per sé o da regalare agli amici. Un oggetto simpatico che rallegra con i suoi colori e le sue forme.

Segnalibro fai da te


Grandi e piccoli amanti della lettura sono spesso collezionisti seriali di segnalibri. Se anche tu appartieni a questa categoria oppure ne conosci qualcuno e devi fargli un regalo, ecco qualche idea creativa che combina fantasia e riciclo creativo.

Al giorno d’oggi esistono molti rivenditori, online e non solo, che effettuano servizi di personalizzazione su vari supporti, anche fotografici, ma vuoi mettere la soddisfazione di realizzare qualcosa con le tue mani?

Si parte sempre dagli strumenti giusti, che sono essenziali. Solitamente non possono mancare:

  • Ritagli di stoffe diverse
  • Nastri recuperati da bomboniere e regali
  • Cartoncini colorati
  • Bottoni e perline colorate
  • Forbici
  • Colla stick
  • Bucatrice


Leggi anche: Bomboniere: 5 idee per il perfetto fai da te per ogni evento

Se hai già tutto l’occorrente, ecco qualche idea che potrai facilmente mettere in pratica anche subito.


Segnalibro in pannolenci

Questo modello è facilissimo da riprodurre. Basta ritagliare la forma che si preferisce su un cartoncino e poi riportarla sul feltro in doppia copia (per fare fronte/retro). Tra i due pezzi ottenuti si posiziona un bastoncino, poi si imbottisce la figura creata e si cuciono tutti i bordi. Il risultato sarà carinissimo!

Un’idea in più? Realizzare la sagoma di un gelato ed usare un vero stecco di ghiacciolo.

segnalibri-fai-da-te-2

Segnalibro con ritagli di giornale

Per questo lavoretto fai da te bisogna partire dalla scelta dei pezzi di carta da usare; si può scegliere anche di fare un collage.

Prima di tutto bisogna fare una base rigida con un cartoncino molto doppio, da tagliare della forma e delle dimensioni che si preferisce. Un segnalibro piccolo e poco appariscente è lungo solo qualche centimetro, uno tradizionale circa 5-8 cm. L’importante, se non vuoi che esca troppo fuori dal libro, è non superare i 15 cm di lunghezza.

Una volta realizzato il supporto, incolla su di esso i vari ritagli che hai scelto. Usa la colla stick così che non si crei troppo spessore. Puoi aggiungere tutti i dettagli che credi: glitter, adesivi, passamaneria, ecc… Il tuo tocco personale potrebbe essere qualche scritta con il pennarello o con una penna colorata.


Potrebbe interessarti: Idee risparmio per la scuola

A questo punto, dovrai ricoprire il segnalibro. E’ necessario proteggere la carta di giornale da danni e pieghe, serve quindi uno strato esterno più resistente. L’ideale sarebbe plastificarlo; esistono degli strumenti appositi per farlo in casa, diversamente puoi recarti in una copisteria ben attrezzata. Puoi ricreare lo stesso effetto fai da te usando dello scotch trasparente, che sia molto largo in modo da non dover fare troppi giri. I lati finali vanno chiusi come si deve onde evitare che la plastificazione si apra rovinando tutto il lavoro fatto.

Se ti piace che dal segnalibro fuoriesca un nastrino, fai un buco centrale ad una delle due estremità e utilizzala per legare il nastro con un nodo ad anello. Questo va fatto dopo la plastificazione, quindi è necessario un punteruolo oppure una bucatrice.

segnalibri-fai-da-te-3

Segnalibro con nastri e perline

La creazione adatta per i più romantici. La prima cosa che occorre è un filo abbastanza doppio, ma facile da maneggiare, nel quale infilare perline di forma e colore diverso. La parte finale può essere cauterizzata con un accendino oppure legata con un nodo.

Si può fare doppio, così da infilarci una pagina in mezzo, oppure singolo, in modo che sporga dal libro. I fili metallici sono sconsigliati perché rigidi.

segnalibri-fai-da-te-4

Segnalibro ad angolo

Questa realizzazione richiede un pizzico di manualità in più. Si parte sempre da un cartoncino sul quale disegnare un quadrato da 12,5 cm di lato. Questo andrà diviso in quattro sezioni quadrate (aiutati con un righello) e poi in tre, cancellando la riga superiore in modo da ottenere tre piccoli quadrati che formino una “L”.

Ora, il quadrato in alto a sinistra e quello in basso a destra vanno divisi con una diagonale dal basso verso l’alto da sinistra verso destra.

Otterrai così dei triangolini. Quello più alto e quello più basso vanno ritagliati: otterrai così una sorta di freccia. Ci siamo fin qui?

segnalibri-fai-da-te-7

Hai appena ottenuto il modello da riprodurre su un altro cartoncino, più spesso. Una volta effettuato questo passaggio, ripiega ogni triangolo verso il centro facendo in modo che si sovrappongano. Avrai ottenuto una specie di tasca, da fissare con la colla.

A questo punto il segnalibro è completo e puoi dargli l’immagine che preferisci. Nella foto che segue, un’idea per realizzare dei piccoli animaletti da infilare all’angolo della pagina che si sta leggendo. Sono un’ottima trovata per dei regalini da dare alla festa di compleanno dei tuoi bambini.

segnalibri-fai-da-te-5

Segnalibro in tessuto

In questa lavorazione si parte dalla scelta del tessuto che va tagliato in un rettangolo largo almeno 2,5 cm e lungo 25 cm. Per indurirlo e rendere più semplici i passaggi successivi basta inamidarlo leggermente.

Poi, ripiegalo su sé stesso in modo da ottenere un segnalibro della misura standard di 12,5 cm. A questo punto puoi valutare di lasciarlo così o di abbellirlo. Per inserire un nastro, basto appoggiarlo in mezzo ai due lembi di tessuto prima di procedere ad incollarli.

Quando sarai soddisfatto del risultato finale, incolla le due parti et voilà, il gioco è fatto. In questo caso, non bisogna plastificarlo perché la peculiarità è proprio la morbidezza al tatto del tessuto.

segnalibri-fai-da-te-6

Segnalibri fai da te: immagini e foto

Ecco una gallery riassuntiva di tutte le creazioni proposte.

Maria Chiara Barsanti

Commenti: Vedi tutto