Piscine seminterrate: guida alla scelta

La caratteristica principale delle piscine seminterrate è che sono poste nel terreno soltanto per metà. Come scegliere quella adatta alle proprie esigenze? Scoprilo di seguito.

Piscine seminterrate guida alla scelta 1

Vuoi inserire nel tuo spazio esterno una piscina in vista della bella stagione? Una piscina può essere un’ottima soluzione per combattere la calura, far divertire i più piccoli e trascorrere dei momenti conviviali con i congiunti. Se disponi di uno spazio non proprio pianeggiante, con terreno scosceso, la tua scelta non può che ricadere sulle piscine seminterrate.

La caratteristica principale di questa tipologia di piscine, infatti, è che sono posate nel terreno soltanto per metà. In ogni caso, le piscine seminterrate sono in grado di adattarsi alle curve del terreno e allo spazio esterno di cui disponi.


Leggi anche: Piscine prefabbricate: guida alla scelta

Esteticamente, una piscina seminterrata è molto più bella rispetto ad una piscina fuori terra, pur non essendo una costosa piscina interrata, che non è sempre possibile. Si tratta, comunque, di piscine destinate a durare nel tempo. Alcune vengono vendute con una garanzia che varia dai 7 ai 15 anni. Come tutte le piscine, anche le acque delle piscine seminterrate vengono pulite e trattate con dei prodotti chimici.

Tra gli altri vantaggi delle piscine seminterrate spicca il fatto che, nella stragrande maggioranza dei casi, non serve una autorizzazione specifica da parte del Comune. Risparmierai, in questo modo, del tempo prezioso, evitando di stare dietro alla burocrazia. I tuoi lavori di realizzazione, infatti, potrebbero partire subito e senza vincoli. Ovviamente, prima di iniziare qualsiasi scavo, sarebbe meglio recarsi al Comune per verificare se i permessi sono necessari o meno.

Potrai avere una vasta possibilità di personalizzazione e di scelta dei materiali tra cui scegliere: acciaio, legno, cemento effetto legno. Eccoti una panoramica.

Piscine seminterrate guida alla scelta 5

Piscine seminterrate in legno

Le piscine seminterrate in legno sono perfette se vuoi che il tuo giardino acquisti un design elegante e ricercato. Il materiale, inoltre, è in grado di integrarsi allo spazio esterno, in modo naturale. Non devi preoccuparti dell’usura poiché il legno delle piscine viene trattato in modo per poter resistere anni.

Naturalmente, come tutte le strutture in legno, sarà necessario trattarlo e garantire la protezione di tutte le parti che toccheranno il terreno. Il legno più comune utilizzato è il pino nordico. Un legno che viene trattato in autoclave. Un trattamento che permette al legno di essere protetto da intemperie, parassiti ed usura. A seconda del terreno di cui disponi, però, il basamento della tua piscina potrebbe dover essere necessariamente in cemento.


Potrebbe interessarti: Zara Home catalogo 2020: nuove idee regalo

Ciò che potrebbe farti optare per una piscina in legno è soprattutto il fattore estetico perché, come abbiamo visto, il legno riesce ad integrarsi perfettamente all’ambiente. Inoltre, il legno è piacevole al tatto. La seconda motivazione è a durevolezza del legno.

Piscine seminterrate guida alla scelta 4

Piscine seminterrate in acciaio

Potresti preferire una piscina seminterrata in acciaio per molti motivi. Ad esempio, il laminato d’acciaio può durare molto rispetto agli altri materiali. Inoltre, le piscine in acciaio sono facili da montare ma, al tempo stesso non esose. Il materiale è trattato per poter resistere all’usura ma anche al sole e al cloro.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Piscine seminterrate guida alla scelta 3

Piscine seminterrate: costi

Una piscina seminterrata potrebbe costare lo stesso prezzo di una piscina completamente interrata. Il prezzo, infatti, non riguarda soltanto la piscina in se per se, ma anche tutti i materiali che utilizzerai per rivestire le mura che rimarranno esterne.

I muri esterni, infatti, devono essere esteticamente piacevoli anche se hanno la funzione di supportare la piscina e sopportare il peso dell’acqua. Ad incidere sui costi anche il fatto che le piscine seminterrate necessitano uno studio di progettazione.

I costi variano in base anche ai materiali prescelti e alle dimensioni. Queste ultime, infatti, possono essere le stesse di una piscina interrata tradizionale.

Piscine seminterrate guida alla scelta 2

Piscine seminterrate: montaggio

Le piscine seminterrate si montano in modo molto simile alle piscine fuori terra. Per prima cosa dovrai trovare un alloggiamento giusto. Si tratta di un posto, nel tuo spazio esterno, in cui non passino tubi, pozzetti e quant’altro. Un accorgimento fondamentale perché la piscina peserà sul terreno.

Successivamente, si procederà alla realizzazione dello scavo che dovrà essere più grande della piscina montata che non dovrà essere stravolta. Il fondo, prima di posare la piscina dovrebbe essere coperto da tessuto morbido e nylon al fine di isolare e proteggere la piscina. Successivamente, la terra andrà aggiunta fino al livello che desideri.

Tieni a mente che, molto spesso, l’installazione di una piscina di questo tipo può essere molto più rapida. Non è escluso che una piscina seminterrata possa essere installata in fai da te. Alcune tipologie, infatti, arrivano in un pratico kit di montaggio.

Piscine seminterrate guida alla scelta 6

Piscine seminterrate: guida alla scelta – foto e immagini

Credi che una piscina seminterrata possa fare al tuo caso? Se la risposta è sì, non devi far altro che iniziare i lavori e…godertela!

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Master in Comunicazione, specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica