Massetto alleggerito: come si fa, costi, a cosa serve

Nella ristrutturazione di solai il massetto alleggerito rappresenta un’ottima soluzione. In questa guida scopriamo a cosa serve nello specifico, come si fa, quali sono i costi e altre utili informazioni.

massetto-allegerito-come-si-fa-costi-a-cosa-serve-1

Nella ristrutturazione di casa il massetto alleggerito è il composto da applicare prima della posa della pavimentazione. Gli interventi edili nei solai richiedono un’ottima stabilità ed un eccellente ridistribuzione dei carichi per non gravare eccessivamente sul pavimento. Il massetto alleggerito è la soluzione.

Steso nell’area su cui andrà posata la pavimentazione, al di sotto passano le tubazioni dell’impianto idraulico, elettrico e del riscaldamento. Ecco perché una realizzazione a regola d’arte è molto importante. In questa nostra guida vi mettiamo a conoscenza su cos’è il massetto alleggerito, come si fa, le principali funzionalità, i costi e altri utili dettagli.


Leggi anche: Zara Home catalogo 2020: nuove idee regalo

Massetto alleggerito cos’è

massetto-allegerito-come-si-fa-costi-a-cosa-serve-2

Il massetto alleggerito possiamo definirlo come lo strato orizzontale cementizio posato sul solaio. Da un lato consente di rendere regolare il piano su cui andrà applicata la pavimentazione, dall’altro di racchiudere i cavi e le tubazioni degli impianti.

In genere i massetti sono formati da cemento, acqua e sabbia. Al posto di quest’ultima, i massetti alleggeriti fanno uso di materiali più leggeri, fra cui l’argilla espansa e la perlite espansa.

Il più utilizzato è però il polistirolo in sfere, trovabile facilmente in commercio. Si tratta di un composto formato da polistirolo, un additivo schiumogeno, cemento e schiuma proteica. Si mette in risalto per un elevato potere isolante e soprattutto per essere particolarmente leggero. Rappresenta una buona soluzione per ambienti interni ed esterni, un abbinamento ottimale con pavimentazione in legno, moquettes e piastrelle in ceramica.

Realizzare efficacemente uno strato piano con il massetto alleggerito è fondamentale, anche per assicurare il buon funzionamento delle porte e un’ottimale sistemazione dei mobili.

Massetto alleggerito materiali

massetto-allegerito-come-si-fa-costi-a-cosa-serve-3

Il massetto alleggerito fa uso di materiali differenti da quello più tradizionale (sabbia o ghiaia), fra cui ne segnaliamo alcuni tra i più comuni: il polistirolo, l’argilla e la perlite espansa.

Come anticipato, tra i più impiegati troviamo il massetto alleggerito in polistirolo. Si mette in risalto per le sue qualità di leggerezza, rendendolo adatto a differenti tipologie di lavori, come ad esempio per i tetti in pendenza. Fra le sue principali caratteristiche, un ottimo isolamento acustico e termico, preservare dall’umidità ed una buona malleabilità durante la posa.


Potrebbe interessarti: Pulire casa dopo lavori ristrutturazione

L’argilla espansa è da preferire per una struttura in grado di garantire una buona resistenza ed un ottimo isolamento termico. La perlite espansa trae origine dalla roccia vulcanica, evidenziando una sua peculiarità: notevole espansione di volume a contatto con elevate temperature. Ecco perché rappresenta una valida soluzione, ad esempio, per l’isolamento delle canne fumarie.

Massetto alleggerito come si fa

massetto-allegerito-come-si-fa-costi-a-cosa-serve-4

Se avete un po’ di pratica in questa tipologia di lavori o desiderate soltanto capire il procedimento, spieghiamo in pochi passi come si fa il massetto alleggerito in polistirolo, forse il più usato per il buon rapporto prezzo/qualità.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Serve realizzare un impasto formato da acqua, cemento e polistirolo. Per mescolare a dovere, sarebbe utile disporre di una “betoniera casalinga”. Ecco comunque gli step necessari:

  • Versare l’acqua nella betoniera, aggiungere cemento e sabbia.
  • Mescolare i diversi materiali fino a ottenere un impasto piuttosto denso.
  • Aggiungere le perle di polistirolo, circa la metà, e mescolare per qualche minuto.
  • Immettere le altre perle di polistirolo.
  • Se l’impasto appare indurito, versare dell’altra acqua.
  • Verificare il corretto assorbimento del polistirolo nella betoniera.
  • Chiudere la betoniera.
  • Stendere il composto e livellarlo a dovere predisponendo apposite barre, per contenere l’impasto e non farlo fuoriuscire.

Massetto alleggerito: vantaggi

massetto-allegerito-come-si-fa-costi-a-cosa-serve-5

L’isolamento dei sottotetti è soltanto una delle applicazioni per il massetto alleggerito. Leggerezza (circa il 40% in meno rispetto al tradizionale) e buon potere isolante rappresentano le sue principali peculiarità, oltre ad essere in grado di contrastare bene la formazione dell’umidità. Ecco perché questo composto trova un suo frequente utilizzo nei solai che, proprio per loro natura, devono essere più leggeri (si pensi ad un soppalco).

Tra i suoi punti di forza anche la semplicità durante la fase di stesa, assicurando omogeneità ed uniformità alla superficie.

Buono il livello di traspirabilità per combattere la formazione di muffe, garantendo un efficace isolamento termico e acustico. Con riguardo a quest’ultimo punto, il rumore derivante dal calpestio risulta particolarmente ridotto.

Maggiore malleabilità, asciugatura più rapida ed una fluidità superiore rispetto a quello tradizionale, rappresentano ulteriori vantaggi nel dare la preferenza al massetto alleggerito.

Caratteristiche tecniche

Generalmente lo spessore del massetto alleggerito parte da 3-4 sino ad arrivare a 7-8 centimetri. La scelta varia in base al tipo di pavimentazione da posare.

Con riferimento al “carico”, è pari a circa 12-13 kg per metro quadro rispetto ai 20-22 kg di uno tradizionale. Ciò significa un minor sovraccarico del solaio, un aspetto a cui bisogna prestare la massima attenzione prima di procedere a qualsiasi tipo di intervento.

Massetto alleggerito costi

massetto-allegerito-come-si-fa-costi-a-cosa-serve-6

Il costo del massetto alleggerito varia a seconda del materiale impiegato. In linea generale l’argilla espansa ha un prezzo compreso tra i 15.00€ ed i 25.00€ al mq, la perlite espansa tra i 18.00€ ed i 28.00€ al mq.

Il polistirolo è il più economico, oscillando in un range tra 8.00€ e 10.00€ al mq. Tra i più costosi in cemento cellulare, tra i 20.00€ ed i 24.00€ al mq.

Il preventivo totale sarà influenzato anche dal costo della manodopera e pertanto risultare differente in base alla propria area geografica.

Massetto alleggerito detrazioni

Gli interventi diretti alla realizzazioni di opere tramite l’utilizzo del massetto alleggerito possono usufruire del bonus del 50% sulle ristrutturazioni edilizie. Una percentuale che sale al 65% in caso di opere di riqualificazione energetica degli immobili esistenti. Per maggiori dettagli basta visitare il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Galleria Immagini

A seguire una completa galleria immagini concernenti le ristrutturazioni realizzate con l’impiego del massetto alleggerito.

 

Alessandro Mancuso
  • Autore specializzato in SEO, Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica