Come togliere l’odore di fritto


Come friggere senza odore: prodotti, consigli e rimedi della nonna per togliere la puzza di fritto in cucina. Dall’aceto al limone, fette di mele e sedano per eliminare una volta per tutte i cattivi odori.

togliere odore fritto

Il fritto che prelibatezza, ma che odore che si lascia dietro! Con qualche accorgimento è possibile “allontanarlo” dalla nostra casa.

Sappiamo bene che la frittura non è amica della nostra salute, ma sappiamo anche che ogni tanto fa bene fare qualche strappo alla regola. L’ unico grande inconveniente però è che l’ odore di fritto non se ne vuole andare dalla nostra casa e malgrado le finestre lasciate aperte continua ad accompagnarci anche nei giorni successivi. Cosa fare allora per togliere l’odore del fritto?


Consigli per friggere senza odori

friggere senza odori

Quale olio usare per friggere?

Per la scelta dell’olio bisogna considerare il punto di fumo più alto, ovvero la temperatura massima di cottura dopo la quale l’olio stesso inizia a bruciare e ad emanare cattivi odori.

L’olio d’oliva è un olio pregiato, uno dei migliori anche per la frittura, tuttavia resta uno dei più cari e non è l’ideale sprecarlo per una semplice frittura.

Esiste anche l’olio di riso, molto poco conosciuto ed apprezzato, ma che conserva un punto di fumo molto alto, rispetto agli altri olii.

L’olio di semi di sesamo, è sicuramente il migliore tra quelli utili per la frittura, anche con un buon rapporto qualità/prezzo, poi a seguire l’olio d’arachidi, l’olio di semi di girasole e l’olio di mais.

Isolare la stanza ed aprire prima le finestre

Prima di iniziare a parlare di rimedi contro l’ odore che lascia la frittura in casa, è bene memorizzare cosa fare; chiudete tutte le porte e spalancate le finestre della cucina per evitare che la frittura arrivi a “profumare” tutte le altre stanza della casa, sembra ovvio? Si, ma abbiate l’accortezza di aprirle prima di iniziare con la frittura.

Attivare l’areazione cappa della cucina

Accertatevi che la vostra cappa sia integra, con i filtri puliti e funzionante ed avviatela ad una potenza alta. Questa tratterrà quantomeno parte degli odori alleviando il fastidio che però non può essere debellato, se non si possiede una cappa professionale con aerazione verso l’esterno della casa.

Tempi di lavaggio e pulizia

Una volta terminato di friggere, lavate immediatamente le pentole usate ed il piano di cottura.

Appena finito, rimuovete dalla stanza tutto ciò che conserva quel cattivo odore, come ad esempio i resti di frittura, le carte unte ed il sacco dell’umido portandolo fuori.

Mi raccomando di ricordarvi di indossare abiti a cui non tenete in maniera importante perché saranno davvero intrisi dell’odore di frittura e dovranno essere lavati immediatamente; meglio se protetti da un grembiule per evitare macchie di olio schizzate.

A fine giornata cosa fare

Magari la nostra perdita di sensibilità all’odore ci dà l’illusione che questo sia sparito dalla stanza, ed invece chiunque entri in casa lo sentirà.

Può essere utile disporre per la notte una ciotola piena di bicarbonato di sodio, di caffè macinato o di aceto puro. Tutti e tre questi elementi sono in grado di assorbire gli odori o mascherarli in maniera efficace.

Il segreto della nonna per eliminare gli odori di frittura

Se avete in programma oltre alla frittura anche la cucina al forno o la cottura dei dolci, fate queste operazioni dopo aver fritto, e noterete con quanta velocità sparirà l’odore di frittura dalla casa e sopratutto dalla cucina.

Questo avviene sia per una imposizione di odori più forti, sia perché il caldo del forno crea delle correnti d’aria molto forti e contribuiranno a spazzare via la puzza di fritto.

Togliere odore fritto: quali prodotti usare

olio frittura odori eliminare

Per togliere l’odore di fritto si deve friggere, nel senso che dovrete immergere nella pentola di olio bollente usata per preparare le vostre leccornie, degli alimenti che tendono ad assorbire l’ odore della frittura.

Il tanto amato limone, utilizzato in ogni sua parte nella cucina, è un ottimo aiuto per cancellare l’ odore; immergete la buccia nell’olio bollente prima di friggere. Il suo aspro aroma tenderà ad indebolire l’odore della frittura.

Stesso principio vale per la fetta di mela o di sedano; anch’essi sono validi aiuti contro il pungente profumo del fritto.

Rimedi naturali per eliminare l’odore di fritto: Limone, mela o sedano

mela togliere odore fritto

Sia l’ uso del limone, della mela o del sedano però presuppongono una frittura insieme a questi ingredienti; se non si vuole alterarne il gusto, potete far bollire una pentola di acqua insieme a spezie e odori aggiungendo del limone o riempire un bicchiere di aceto mettendolo vicino al fornello dove si sta friggendo; entrambi i metodi fungeranno da spugna contro l’odore di frittura.

Le mele nella frittura: ecco cosa fare per rendere leggera e saporita la frittura ed evitare che il suo odore si diffonda per tutta la casa, impregnando abiti, tappeti, sofà  e tende.

Prima di friggere verdure, ortaggi, struffoli, zeppole o altro fate così: mettete l’olio nella padella e aggiungetevi una fetta di mela con tutta la buccia. Non solo la frittura sarà più saporita e senza il classico gusto di fritto ma cosa più importante l’odore di fritto non si diffonderà per la casa anzi l’aria sarà gradevolmente profumata.

Suggerimento: cambiate spesso la fetta di mela.

Candela elimina odori fai da te

Altrimenti prendete un pentolino pieno d’acqua, aggiungete un cucchiaio di aceto ed aggiungete a scelta uno di questi ingredienti: un mezzo limone, del rosmarino, foglie di alloro, qualche stecca di cannella. Potete utilizzare anche altri prodotti aromatici che vi piacciono, come ad esempio agrumi, vanillina, vaniglia, chiodi di garofano, prezzemolo, etc. Lasciate bollire e funzionerà meglio di una candela elimina odori.

Una variante può essere quella di aggiungere al pentolino un pò di ammorbidente, dalla fragranza piacevole e delicata, ideale per eliminare gli odori più persistenti.

Friggitrice ad aria

Soluzione nuova e valida è la friggitrice ad aria, che riesce a friggere i prodotti senza l’utilizzo di pentole piene d’olio, bensì è sufficiente disporre i prodotti all’interno del cestello della friggitrice ed attivare la cottura.

Gli olei utilizzati per la cottura sono esclusivamente quelli presenti all’interno dei prodotti stessi, e difatti per i prodotti grassi non c’è alcun bisogno di utilizzare altro olio, dato che vengono rilasciati naturalmente in cottura.

Questo elettrodomestico sembra il giusto equilibrio tra il forno, troppo impegnativo e dispendioso come consumi ed energie, e la frittura, troppo scomoda al giorno d’oggi sopratutto in case piccole e poco arieggiate.

Decorare
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta