Come ricordare i viaggi fatti

Nicola Spisso
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni

mappa geografica luoghi visitati

Idee per ricordare i viaggi fatti.

C’è chi ama collezionare calamite dei posti in cui è stato e chi invece appende cartoline, ma una cosa è certa, qualunque sia il modo ognuno di noi ama tenere in bella vista qualcosa che ricordi i luoghi in cui è stato.
Ecco allora alcune idee simpatiche ed originali per gli amanti dei viaggi e dei ricordi.

Stampare la cartina geografica dello Stato in questione in formato abbastanza grande da visualizzare le località principali e stendere sul retro delle barre magnetiche.
Incorniciare la mappa geografia e passare alla creazione del segnalino che ci servirà ad indicare i posti in cui si è stato.


Leggi anche: Decorazioni natale con pasta di sale facili e veloci

Si può creare in serie con la pasta di sale un oggetto che ci rappresenta e che magari portiamo con noi in ogni viaggio, come ad esempio un cappello.
Se non siamo capaci di lavorare la pasta di sale basta semplicemente fare un disegno.
In alternativa possiamo con Photoshop rendere come Polaroid delle foto fatte nei luoghi in qiestione.

Creato il segnalino occorre fissare un magnete sul retro aiutandosi con la colla a caldo: a questo punto possiamo localizzare ciascuna calamita che rappresenta i viaggi fatti.
Le calamite non devono essere troppo grandi perchè altrimenti il tabellone risulterà un pò pacchiano, ma vi assicuro che il risultato sarà splendido: cosa ne pensate?

Foto via suddenlyinspired.wordpress.com