Anticalcare naturale per lavatrice guida al fai da te: 3 metodi infallibili + 1

La formazione di calcare può compromettere il corretto funzionamento dei tuoi elettrodomestici in casa. Non lasciare che si accumuli sulle superfici, scopri con noi di Casa e giardino come intervenire correttamente con un anticalcare naturale per lavatrice guida al fai da te. Sei pronto a saperne di più?

anticalcare-naturale-fai-da-te

Tra gli elettrodomestici irrinunciabili in casa ne contiamo diversi: lavatrice, lavastoviglie, macchinetta del caffè e molto altro ancora. In essi scorre tranquillamente l’acqua per preparare un buon caffè o lavare ma, in base al suo grado di durezza, avremo la formazione di calcare. Perché tutto proceda sempre nel migliore dei modi, occorre intervenire con una corretta e regolare pulizia e manutenzione. Vediamo come.

Armati di buona volontà, spugnette e detersivi e prenditi cura di loro sia all’esterno che all’interno. In commercio diversi sono i prodotti più o meno efficaci che puoi acquistare, tuttavia noi oggi vogliamo proporti una versione eco-friendly per intervenire con ciò che hai in casa. Che ne dici di iniziare?


Leggi anche: Segnaposti natalizi: 40 idee fai da te

anticalcare-naturale-lavatrice-fai-da-te-4

Perché usare un anticalcare naturale

Prima che con i metodi, vogliamo provare a capire perché è importante usare un anticalcare naturale al posto di uno chimico reperibile facilmente in commercio. Diverse le ragioni per farlo, noi te ne elenchiamo alcune. Prevenire la formazione del calcare in modo del tutto naturale è facile ed economico ma ti diremo di più.

In caso tu soffra di allergie o abbia una pelle particolarmente sensibile è senz’altro il metodo più giusto da seguire per evitare spiacevoli irritazioni e al contempo proteggere i tuoi capi più delicati. Ora possiamo entrare nel vivo della questione, quali prodotti usare? Iniziamo dalla cucina e da una bottiglia d’aceto.

anticalcare-naturale-lavatrice-fai-da-te-3

1. Anticalcare naturale per lavatrice con una bottiglia d’aceto

Partiamo dalla soluzione più gettonata e cioè il rimedio della nonna per eccellenza che prevede l’uso dell’aceto, bianco preferibilmente: prodotto economico e versatile. Perfetto anche come ammorbidente per la nostra lavatrice disinfetterà i capi proteggendo quelli scuri. Ma procediamo per gradi. Per preparare il nostro anticalcare naturale sarà sufficiente un litro d’aceto da versare direttamente nel cestello della lavatrice.

Fai partire un lavaggio a vuoto e ad alte temperature (minimo 60°-massimo 90°) questo consentirà facilmente all’aceto di sciogliere il calcare ivi presente. Prendi la buona abitudine di aggiungere aceto ad ogni lavaggio in minore quantità – 100 ml andrà bene – e agirà a protezione del tuo elettrodomestico. Passiamo alla seconda soluzione.


Potrebbe interessarti: Addobbi natalizi arance essiccate fai da te

anticalcare-naturale-lavatrice-fai-da-te-aceto

2. Una soluzione naturale con acido citrico

Un’altra possibilità di anticalcare naturale da realizzare in casa è quello che prevede l’uso di acido citrico: occhio alle dosi però e proteggiamoci adeguatamente nel maneggiare questa soluzione. Usalo in minima quantità (100 ml) aggiungendolo ad ogni lavaggio: proteggerai così la tua lavatrice e fungerà da ammorbidente per i capi d’abbigliamento.

Se però vuoi procedere ad una pulizia approfondita del tuo elettrodomestico ed eliminare ogni traccia di calcare, la procedura cambia. Seguila con noi. Cestello vuoto, lavaggio ad alte temperature e un quantitativo maggiore di acido citrico sono la formula perfetta per un’azione intensa. Siamo così arrivati alla terza proposta: leggila con noi.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

anticalcare-naturale-lavatrice-fai-da-te-acidocitrico

3. Il bicarbonato di sodio

Non c’è prodotto più versatile del bicarbonato di sodio e proprio per questo ognuno di noi ne conserva un po’ in casa: ottimo per mille motivi! Dal favorire la lievitazione in cucina a combattere l’acidità di stomaco, dallo smacchiare le superfici ad alleato per la tua igiene intima. Scopriamo insieme come renderlo efficace contro il nemico numero uno del tuo elettrodomestico: il calcare.

Stiamo parlando infatti di un prodotto molto valido come disincrostante e sgrassatore, basta saperlo usare nelle giuste quantità. Per prenderti cura della tua lavatrice il procedimento è simile a quello visto per l’aceto: lascia vuoto il cestello e fai partire un lavaggio lungo con 150 grammi di bicarbonato al posto del comune detersivo. Et voilà esso avrà modo di agire contro il calcare non lasciando né residui né odori. In ultimo vogliamo stupirti con un ultimo suggerimento: sei pronto a coglierlo al volo? Andiamo.

igienizzare-bucatp-bambini-senza-prodotti-chimici-bicarbonato

4. Succo di pomodoro per combattere il calcare

Se i rimedi della nonna più gettonati puntano tutto su aceto e bicarbonato, il potere del pomodoro non passa comunque inosservato. Che ne dici di preparare insieme una soluzione per liberarti definitivamente del calcare? Il segreto sta nella purezza del prodotto. Liberati da semi o impurità spremendo i pomodori e filtrandone il succo con un colino poi versa la soluzione ottenuta direttamente in lavatrice, nella vaschetta dedicata al detersivo.

Fai partire dei lavaggi non ad altissime temperature e mantenendo il cestello vuoto e vedrai che risultati!

anticalcare-naturale-lavatrice-fai-da-te-pomodoro

Anticalcare naturale per lavatrice guida al fai da te: foto e immagini

Se alcuni dei nostri metodi ti hanno sorpreso e non vedi l’ora di provarne uno, dai un ultimo sguardo alla galleria di immagini che segue. Fissa i prodotti e le operazioni da seguire, proteggi così la tua lavatrice in modo del tutto naturale. Lasciati ispirare da alcune immagini e buon lavoro!

Paola Palmieri
  • Laurea in Scienze della Comunicazione
  • Master in Editoria e Comunicazione
  • Autore specializzato in Fai da te, Design, Arredamento
Suggerisci una modifica