Triglie in salsa rosa


Triglie in salsa rosa

Sommario

Le triglie in salsa rosa sono l'ennesimo capolavoro culinario a base di pesce e asparagi che insieme guarniranno i piatti delle vostre tavole per stupire anche i palati abituati ai sapori più raffinati.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Triglie 12
  • Asparagi 12
  • Cipolla tritata 20 gr.
  • Burro 20 gr.
  • Noce moscata q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • Panna liquida 2 cucchiai
  • Olio d'oliva q.b.
  • Scalogno in polvere q.b.
  • Pepe bianco q.b.
  • Sale q.b.
  • Pomodorini q.b

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 300 g
  • Calorie 250
  • Grassi 11
  • Carboidrati 7
  • Proteine 31

Triglie in salsa rosa


Acquistate 12 triglie di scoglio del peso di circa 100 gr. cadauna, tagliate loro le pinne, squamatele delicatamente, quindi apritele sul ventre ed estraete le interiora, infine lavatele rapidamente sotto acqua corrente e asciugatele. Lessate 12 asparagi dopo averli pelati, tagliato loro la parte finale del gambo, lavati e legati a mazzetto.

Triglie in salsa rosa

Levateli dal recipiente di cottura e appoggiateli su un piatto coperto da un canovaccio, lasciandoli intiepidire ed asciugare parzialmente. Dopo di che tagliate le punte e tenetele da parte; tritate piuttosto finemente i gambi e metteteli in un tegame nel quale avrete fatto rosolare dolcemente 20 gr. di cipolla, finemente tritata, in 20 gr. di burro ed una cucchiaiata di olio.


Leggi anche: Ricciola con asparagi

triglie con asparagi

Lasciate soffriggere il tutto sino a quando il composto di asparagi si sarà ben asciugato, salando pochissimo e aromatizzando con una grattattina di noce moscata. Versate quindi il preparato in una ciotola e fatelo intiepidire; allora incorporatevi una cucchiaiata di pangrattato ed una di parmigiano grattugiato, nonché due cucchiaiate di panna liquida freschissima.

Mescolate, assaggiate ed al caso correggete secondo il vostro gusto, aggiungete ancora poco parmigiano grattugiato e poco pangrattato se il composto risultasse troppo molle. Farcite con esso la cavità ventrale delle triglie, senza cucirne poi l’apertura ma avvicinando il più possibile i due lembi del pesce.

Pennellate le triglie con olio di oliva su tutta la superficie, poi spolverizzatele di sale e pepe e sistematele in un solo strato in una teglia che le contenga giustamente; sopra appoggiatevi un foglio di carta oleata che avrete precedentemente imburrato e cosparso con un pizzicone di scalogno in polvere.

Passate la teglia in forno già caldo a 190-200° per una quindicina di minuti, cioè sino a quando i pesci risulteranno giustamente cotti anche nella parte centrale. Intanto, fate insaporire le punte di asparagi in due cucchiaiate di olio scaldato su fuoco basso, aromatizzando semplicemente con pepe bianco e pochissimo sale.

Paolano
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta