Milza imbottita con menta


Una ricetta tipica campanaA meveza” o milza imbottita con menta, preparata di solito alla vigilia del Ferragosto in casa o in sagre di antica tradizione in diverse localiatà del salernitano, una vera delizia per i buongustai, ottima da gustare in varie occasioni.
milza Ingredienti
Milza – aglio a pezzetti – foglie di menta – peperoncino – aceto rosso – olio – sale q.b.
Preparazione
Acquistare la milza presso il proprio macellaio di fiducia, farla spellare, dividere in 2 parti e far praticare in ciascuna una specie di tasca interna.
Preparate un impasto con un trito d’aglio, le foglie di menta, ben lavate, il peperoncino a rondelle e sale q.b.
Imbottite la milza, cucite le estremità con ago e filo oppure chiudetele con spiedini di acciaio.
Mettete l’olio in una padella antiaderente e fatelo riscaldare, adagiatevi la milza e fatela soffriffere a fuoco lento punzecchiandola ripetutamente con i rebbi della forchetta per consentire una perfetta cottura interna e la fuoriuscita del liquido molto saporito.

Quando la milza è ben soffritta copritela con l’aceto rosso e fate cuocere per circa 2 ore fino ad ottenere un sugo denso e cremoso, avendo l’accortenza di tanto in tanto di girarla ora da un lato e poi dall’altro.
A fine cottura trasferite la milza in una pirofila di ceramica e lasciatela raffreddare.
Il giorno dopo affettate la milza con le forbici ed eliminate il filo o gli spiedinia ed irroratela con il proprio sughetto.
La milza imbottita va servita fredda, preparata almeno un giorno prima e può essere conservata anche per più giorni.
Servite la milza imbottita accompagnata da bruschette o crostini.


LauraB

Commenti: Vedi tutto