Frittelle di fave e finocchietto


Frittelle di fave e finocchietto

Sommario

Piatto tipico delle regioni rurali d'Italia, le frittelle di fave e finocchietto portano in tavola non soltanto le nostre origini culinarie, ma anche i gusti decisi di una volta.

Tempo di preparazione:
1 ora 15 minuti
Quantità:
6 persone

Ingredienti Ricetta

  • Fave fresche 270 gr.
  • Cipolla 50 gr.
  • Pancetta affumicata 30 gr.
  • Prosciutto cotto 30 gr.
  • Uova fresche 3
  • Parmigiano grattuggiato q.b.
  • Dado 1/4
  • Burro q.b.
  • Olio d'oliva q.b.
  • Olio di semi q.b.
  • Finocchietto selvatico q.b.
  • Sale q.b.
  • Noce moscata q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1 frittella
  • Calorie 90

fave e cipolline


Mettete sul fuoco una casseruola con ab­bondante acqua che salerete quando al­zerà l’ebollizione;

fave

tuffatevi le fave e les­satele facendole bollire per circa 10 mi­nuti a recipiente scoperto, poi scolatele e, appena possibile, togliete a ciascun legu­me la pellicina.

Tagliate a velo finissimo la cipolla e fatela appassire in 10 gr. di burro, sciolto in un tegame con una cuc­chiaiata di olio. Successivamente ag­giungete le fave, insaporitele con il pez­zetto di dado sbriciolato e noce moscata, soffriggetele per qualche minuto senza che prendano colore. Passatele poi, in­sieme con il loro soffritto, al passaverdu­re con il disco medio raccogliendo il pas­sato in una ciotola; lasciatelo raffreddare, mescolando di tanto in tanto.


Leggi anche: Fagiolini verdi e gialli gratinati

Spaghetti con acciughe e pancetta

Tritate finemente la pancetta affumicata insie­me con il prosciutto ed incorporateli a quanto preparato; unite anche due cuc­chiaiate di parmigiano ed uno alla volta i tuorli delle uova (conservate gli albumi), mescolando sempre con una certa ener­gia: alla fine assaggiate ed al caso cor­reggete secondo il gusto, quindi incorpo­rate al composto una cucchiaiata di finocchietto selvatico, tritato.

Torta con albumi al cioccolato

Montate in neve ben soda, con un pizzico di sale, i tre albumi poi amalgamateli molto deli­catamente al composto di fave, rime­stando con un movimento dall’alto verso il basso e viceversa. Mettete sul fuoco l’apposita casseruola dei fritti con abbondante olio di semi e appena sarà ben caldo, friggetevi a piccole cucchiaiate il composto di fave, lasciando che le frittel­le cuociano e diventino dorate su ogni lato.

Sollevatele dall’olio con un mestolo forato, sgocciolatele bene e appoggiatele su un piatto coperto con un doppio foglio di carta da cucina che assorbirà l’unto eccessivo. Disponetele su un piatto da portata e servitele ben calde.


Potrebbe interessarti: Crema di fave

LauraB

Commenti: Vedi tutto