Filetti di sgombro in padella


Filetti di sgombro in padella

Sommario

Un secondo piatto facile da realizzare, sano ed appetitoso e ricco di Omega 3, preziosi alleati della salute!

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
2

Ingredienti Ricetta

  • Filetti di sgombro 300 gr
  • Pomodo 100 gr
  • Aglio 2 spicchi
  • Olio Extravergine di Oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Capperi o cucunci 80 gr
  • Pinoli 50 gr
  • Basilico fresco q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 250 kcal

Lo sgombro è un pesce ancora poco conosciuto sulle nostre tavole ed è noto ai più anche con il nome di maccarello o lacerto. E’ un ottimo sostituto di qualsiasi altro pesce azzurro più famoso ed è ecosostenibile, poco costoso ed è ricchissimo in Omega-3. Vediamo insieme come preparare i Filetti di sgombro in padella, saporiti e dal gusto deciso!



Procedimento dei Filetti di sgombro in padella

  1. In una padella antiaderente unite due cucchiai di olio Evo e due spicchi d’aglio e lasciate insaporire a fiamma bassa.20200925_211849
  2. Nel frattempo lavate accuratamente i pomodorini, asciugateli per bene con carta assorbente e tagliateli in quattro parti.20200925_212013
  3. Se scegliete di usare capperi o cucunci è indifferente. Entrambi saranno stati conservati sotto sale ed è fondamentale dissalarli prima di cuocerli. Sciacquateli accuratamente sotto acqua corrente per qualche minuto, avendo cura di eliminare eventuali residui di sale in superficie.
    20200730_210331
  4. Asciugateli con carta assorbente e una volta che saranno ben asciutti tagliateli in piccoli pezzi eliminando il picciolo. Noi abbiamo utilizzato i cucunci perchè più saporiti e carnosi, ma se avete in dotazione i capperi non c’è bisogno di tagliarli. E’ necessario lavarli con cura e aggiungerli interi al condimento.20200730_210524
  5. Unite i pomodorini in padella, insieme ai capperi o ai cucunci e lasciate cuocere a fiamma bassa per qualche minuto e fin quando i pomodorini si saranno ben appassiti.20200925_212412
  6. Una volta che la base del condimento sarà ben amalgamata unite i filetti di sgombro. Noi abbiamo utilizzato dei filetti di sgombro nostrano al naturale. Se utilizzate questa tipologia in vasetto estraeteli con molta cura per non sfilacciare i pezzi interi. Se, invece, utilizzate lo sgombro fresco di pescheria abbiate cura di rimuovere le squame e le interiora e procedete normalmente alla cottura. Se avete dubbi su come pulire lo sgombro fresco, seguite la nostra guida a fine ricetta.20200925_212617
  7. Lasciate cuocere lo sgombro per pochi minuti mescolando di tanto in tanto. Fate in modo che il condimento si aggrappi alla carne così da renderla ancora più saporita. Aggiungete infine i pinoli e lasciate cuocere per 2/3 minuti ancora.
    20200925_212804
  8. A fuoco spento unite qualche fogliolina di basilico fresco, mescolate e lasciate insaporire.
    20200925_212852
  9. Servite su di un piatto da portata avendo cura di adagiare i filetti di sgombro sulla deliziosa salsa di condimento. Decorate con altro basilico fresco e buon appetito!PSFix_20200925_215327


Leggi anche: Trote Grand Canyon

Come pulire lo sgombro fresco?

Il vecchio suggerimento delle nonne che riconoscevano dall’occhio la freschezza del pescato del giorno, vale anche per pesci di piccole e medie dimensioni come lo sgombro. Se siete al mercato e volete acquistare questo delizioso pesce azzurro assicuratevi che quelli che state scegliendo abbiano innanzitutto la testa, da lì potrete verificare se l’occhio è brillante e sporgente e se le carni sono turgide e la spina dorsale intatta.

Ma come procedere alla pulizia dello sgombro in casa? Sono poche le regole e i passaggi efficaci da seguire per ottenere una pulizia impeccabile di questo pesce così prezioso per la nostra salute. Per evitare di lasciare sgradevoli odori su mani e unghie suggeriamo di munirvi di guanti, un coltello affilato e delle forbici da cucina. Il primo e fondamentale passaggio consiste nel rimuovere le pinne, le squame, le interiora e le branchie. Le interiora hanno un sapore piuttosto amarognolo e la loro eviscerazione serve anche ad eliminare i batteri presenti nell’intestino. Con un coltello o con delle forbici,  rimuovere le pinne e squamarlo.

sgombro

Potete utilizzare il lato liscio di un coltello o l’apposito squamatore se ne avete uno in dotazione nella vostra cucina. Incidere l’addome del pesce fino alla testa e con l’aiuto di forbici o con le dita, strappare le interiora e le branchie. Questo è il primo passaggio ed anche quello fondamentale, che consente una pulizia quasi completa dello sgombro. Procedete alla rimozione di eventuali residui e altre viscere visibili, facendo attenzione a non rompere la cistifellea, facilmente riconoscibile dal suo colore verdastro che, una volta aperta, potrebbe rilasciare un liquido dall’odore poco gradevole. Una volta completata la pulizia, potete decidere se rimuovere o lasciare la testa e, aprendo il filetto a farfalla, ripulite con cura le carni fino alla lisca e sciacquate con attenzione sotto acqua corrente per rimuovere tutti i residui di pulizia. Il vostro sgombro è pulito e pronto per essere cucinato!


Potrebbe interessarti: Ricciola alla livornese

Proprietà dello sgombro

Lo sgombro, il cui nome scientifico è Scomber scombrus è un pesce di medie dimensioni che appartiene alla famiglia Scombridae ed è uno dei migliori che rientra nella categoria del più noto “pesce azzurro”. Il suo sapore è molto intenso e si caratterizza per la sua polposità e la carne morbidissima che lo contraddistingue da quella più filamentosa di altri suoi parenti stretti. Le sue proprietà nutritive sono ormai indiscusse: è, infatti, un’importante riserva di acidi grassi polinsaturi, meglio conosciuti come Omega-3 ovvero i famosi grassi “buonifondamentali per la salute del nostro organismo ed in particolare dell’apparato circolatorio. Aiutano a ridurre il livello di colesterolo cattivo nel sangue, a mantenere in forma il cervello, a proteggere dalle infiammazioni dell’apparato digerente ed è un’importante fonte di energia per il nostro organismo.

sgombro-3

Benefici

Alcuni studi dimostrano che il consumo costante di pesce azzurro può apportare un’importante quantità di Omega-3 utili al nostro corpo e soprattutto in grado di migliorare alcune funzionalità. Prima tra tutte l’assunzione di questi acidi migliora senza dubbio la pressione sanguigna. Il consumo di integratori di Omega-3 e il largo consumo di pesce azzurro è indicato per chi soffre di ipertensione, uno dei principali  fattori di rischio di imbattersi in patologie cardiache.

Utili a migliorare la salute del cuore, questi acidi sono anche dei preziosi alleati per contrastare i livelli di colesterolo nel sangue, che se elevato, può causare danni irreparabili al nostro organismo provocando indurimento e restringimento delle arterie. Alcuni studi hanno dimostrato che il consumo di sgombro può aiutare a ridurre i livelli di LDL nel sangue. Inoltre, l’assunzione di Omega-3, migliora l’umore ed è in grado di contrastare e alleviare stati psichici di media entità come ansia e depressione.

sgombro-2

Filetti di sgombro in padella foto e immagini

Commenti: Vedi tutto