Risotto con le fave


Risotto con le fave

Sommario

Risotto con le fave fresche e le cipolline novelle, un'antica e facile ricetta della nonna per un saporito risotto di stagione: ingredienti, dosi, calorie, preparazione, calorie e foto

Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Riso 500 g
  • Fave fresche 1 kg
  • Cipolline novelle 3
  • Olio extravergine di oliva 10 cucchiai
  • Brodo vegetale q.b
  • Sale q.b
  • Sottilette 3
  • Burro 1 noce
  • Vino bianco 1/2 bicchiere
  • Parmigiano o pecorino 50 g

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 370

Risotto-fave


Preparazione del risotto con le fave fresche

Per la preparazione di questo delicato e raffinato risotto occorrono delle fave fresche di media grandezza e delle cipolline novelle.

brodo-vegetale-filtrazione

Per prima cosa preparate un brodo vegetale leggero e salatelo al punto giusto. A cottura ultimata filtratelo, rimettetelo nella pentola e poi sul fuoco a fiamma bassa.

Mettete sul piano da lavoro tutti gli ingredienti richiesti dalla ricetta: fave, olio, cipolline, formaggio parmigiano grattugiato, sale.

Risotto-fave-ingredienti

Portate a bollore l’acqua in una pentola.

fave

Nel frattempo sbaccellate le fave, Non appena l’acqua bolle calatevi le fave e fatele sbollentare per pochi minuti, il tempo per fa gonfiare la buccia che le avvolge.

Scolatele e poi spellatele a vivo. Se le fave sono piccole e tenere potete evitare questo noioso passaggio.

cipolline-trito

Pulite le cipolline: eliminate le foglie esterne e poi affettatele finemente.

Prendete una casseruola antiaderente, versatevi l’olio, unite il trito di cipolline e fate imbiondire a fiamma bassa.

soffritto-cipolline

Aggiungete le fave, lasciate rosolare per qualche minuto.

fave-soffritto-cipolline

Irrorate il tutto con irroratele con un mestolo di brodo bollente, mescolate, mettete il coperchio e fate cuocere per 10 minuti.

Versate il riso nel soffritto di cipolle e fave, mescolate energicamente, fate tostare per un paio di minuti.

Risotto-fave-tostatura

Sfumate con il vino bianco e, dopo averlo lasciato evaporare per qualche minuto (sempre mescolando), con l’aiuto del mestolo iniziate a incorporare il brodo vegetale fino a ricoprire il riso.

risotto.fave-brodo

Mescolate il riso con movimenti decisi per facilitare il rilascio degli amidi utili alla formazione  una piacevole cremina.

risotto-fave-cottura

Continuiate con questo procedimento per circa 15  minuti, mescolando e continuando a innaffiare con il brodo non appena il riso appare troppo asciutto.

Poco prima che il tempo di cottura sia scaduto, aggiungete il formaggio parmigiano grattugiato, qualche fettina di sottiletta, una noce di burro, mescolate, assaggiate e se è necessario aggiustate di sale.

risotto-fave-formaggio
A cottura ultimata spegnete il fuoco, lasciate riposare il risotto a coperchio chiuso per qualche minuto.

Impiattate il risotto,  decoratelo con qualche fava e una spolveratina di parmigiano.

risotto-fave-fresche

Consiglio

Per un sapore leggermente più deciso e per ottenere un risotto più colorate potete mantecarlo con un po’ di zafferano diluito nel brodo e sostituire il parmigiano con il pecorino romano oppure con quello sardo.

Il vino perfetto per accompagnare il risotto con le fave deve essere un vino bianco o rosso di 1 -2 anni purchè leggero di struttura e delicato nel sapore.

fave

Informazioni utili sulle fave

Le fave sono ortaggi  facili da coltivare, apprezzate in agricoltura  come piante da sovescio e come antiparassitari naturali. Vengono usate infatti per arricchire il terreno di azoto e anche per allontanare i parassiti dalle altre colture.

Le fave sono ricche di fibre, vitamine, sali minerali e tra i legumi son quelli più ricchi di ferro soprattutto se consumate secche.

Per saperne di più: fava coltivazione.

fava-semi

Calorie delle fave

L’apporto calorico varia a seconda di come vengono consumate: se sono fresche per il hanno un maggior contenuto di acqua apportano solo 50 kcal per ogni 100 grammi mentre se sono secche le calorie raddoppiano, circa 95 kcal ogni 100 g.

Curiosità

I francesi utilizzano la farina ottenuta dalla macinazione delle fave secche insieme ad altri tipi di farina per preparare le loro famose baguette.

Galleria foto fave

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta