Ravioli alla ricotta piemontese


Ravioli alla ricotta piemontese

Sommario

Quello dei ravioli alla ricotta piemontese è un primo che fa della ricotta piemontese dura l’ingrediente principale per una gustosa variante ai più classici ripieni. Sono ottimi asciutti che a minestra.

Tempo di preparazione:
1 ora
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Farina 400 gr.
  • Uova 2
  • Bicchiere di latte 1/2
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo 100 gr.
  • Basilico 100 gr.
  • Uova 2
  • Ricotta dura piemontese 300 gr.
  • Parmigiano grattugiato 50 gr
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.
  • Brodo o burro q.b.
  • Parmigiano gratt. per il condimento q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 150 g
  • Calorie 430

Ravioli alla ricotta piemontese


Preparare la pasta unendovi la farina, le uova, il latte e il sale. Impastare ben bene e poi farla riposare coperta con un panno per un tempo di circa 30 minuti. Intanto preparate il ripieno tritando finemente prezzemolo e basilico e mettendoli in una terrina.

Unire poi le due uova intere, il parmigiano, la ricotta tritata, un pizzico di noce moscata e uno di sale. A questo punto mescolare bene per ottenere un composto omogeneo e liscio. La ricotta infatti dovrà sciogliersi totalmente per dare una consistenza cremosa all’impasto.

Ravioli alla ricotta piemontese

Stendere la pasta in una o più sfoglie a volontà per poi ritagliarne dei quadrati. Al centro di ognuno di questi porre un po’ del ripieno e poi richiudere a triangolo facendo attenzione a premere i bordi e a dentellarli con l’apposita rotella.


Leggi anche: Ravioli con ricotta

Ravioli alla ricotta piemontese

I ravioli alla ricotta piemontese possono essere asciutti oppure in brodo. Nel primo caso saranno serviti con condimento di burro e parmigiano, nel secondo invece diventeranno una gustosa minestra.

Paolano

Commenti: Vedi tutto