Gnocchi di cavolo viola con burro e salvia


Gnocchi di cavolo viola con burro e salvia

Sommario

Gli gnocchi con cavolo cappuccio viola conditi con burro e salvia sono un primo piatto gustoso e saporito, originale e dalle mille proprietà benefiche.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
5 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Patate medie 400 gr
  • Ricotta fresca 100 gr
  • Cavolo cappuccio viola 200 gr
  • Parmigiano 100 gr
  • Sale q.b.
  • Burro q.b.
  • Salvia q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 190 kcal

Gli Gnocchi con cavolo cappuccio viola conditi con burro e salvia sono un primo piatto gustoso e saporito, originale e dalle mille proprietà benefiche. Il cavolo viola appartiene alla famiglia delle crucifere ed è facilmente riconoscibile dal suo colore intenso rosso–violaceo.

Dal sapore forte e deciso ben si adatta a molte preparazioni: ottimo e salutare se consumato all’insalata, si può realizzare una deliziosa vellutata abbinata a inebrianti erbe aromatiche o per essere alla base di impasti di pasta fresca come questi gustosi gnocchi conditi con un sugo semplice e profumato di burro e salvia, reso cremoso dall’aggiunta di parmigiano o pecorino. Vediamo come preparare questi gnocchi saporiti nella nostra ricetta passo passo!


Procedimento degli Gnocchi di cavolo viola con burro e salvia

  1. Prima di tutto iniziate con il lessare le patate. La base degli gnocchi, oltre alla farina sono le patate che doneranno morbidezza e gusto a questo formato di pasta tanto amato soprattutto dai bambini.
    20201101_110543
  2. Mentre le patate cuociono a fiamma vivace iniziate a pulire il cavolo cappuccio viola.
    20201101_110747
  3. Pulire il cavolo viola è semplice e intuitivo. Iniziate a recidere il torsolo con un taglio netto e deciso.
    20201101_110947
  4. Eliminate le foglie esterne che alla vista appaiono più scure e dalle estremità più secche dal bordo arricciato.20201101_110840
  5. Una volta eliminate tutte le foglie esterne avrete ottenuto un cuore di verza intatto, lucido e pulito. Sciacquatelo sotto acqua corrente, asciugatelo con cura e procedete al taglio desiderato.
    20201101_111034
  6. Prima di procedere al taglio che solitamente è in listarelle o in quadrati, è necessario tagliarlo perfettamente a metà.20201101_111224
  7. Il taglio a metà consente di individuare la restante parte del torsolo adagiata verso l’interno. E’ facilmente riconoscibile perchè si presenta come una lingua turgida che si allunga verso il cuore dell’ortaggio. Rimuovetela con un’incisione precisa aiutandovi con un coltello a seghetto.
    20201101_111356
  8. Una volta ottenute le due metà perfettamente pulite iniziate a tagliare il cavolo. Il taglio sottile a julienne è perfetto se volete gustare il cavolo all’insalata condito come più gradite, ma questo tipo di taglio si rivela utile se la destinazione è lo stufato, la crema o il condimento per primi o risotti.20201101_111552
  9. Completato il taglio del cavolo adagiatelo in una ciotola ampia e muovendolo con le mani abbiate cura di separare tutte le parti per un risultato esteticamente più apprezzabile.20201101_112008
  10. In una pentola ampia e dai bordi alti lessate il cavolo per circa 15 minuti.
    20201101_122819
  11. Durante la cottura il cavolo cambierà colore, è del tutto normale. Dal colore rosso violaceo accesso passerà ad un blu più tenue.20201101_123841
  12. Terminata la cottura scolate il cavolo con cura e sistematelo in una ciotola.
    20201101_130526
  13. Una volta che il cavolo si sarà raffreddato passatelo al mixer per ottenere una crema liscia e vellutata che sarà, insieme alle patate, la base dell’impasto degli gnocchi.20201101_130720
  14. Avrete così ottenuto un crema densa e priva di grumi, sistematela in una ciotola fino al momento dell’utilizzo.20201101_131015
  15. In una terrina ampia unite la ricotta fresca, il sale ed il parmigiano.
    20201101_131324
  16. Con l’aiuto di uno schiacciapatate unite la polpa di patate all’impasto e iniziate a mescolare con una spatola.20201101_131529
  17. Man mano che procedete con la lavorazione vi accorgerete di ottenere un impasto morbido e malleabile.20201101_132004
  18. Unite la crema di cavolo viola e mescolate energicamente fino ad inglobare tutti gli ingredienti.
    20201101_132046
  19. Avrete ottenuto un impasto morbido e leggermente appiccicoso.
    20201101_132236
  20. Unite poca farina, quanto basta per asciugare l’impasto.
    20201101_132542
  21. Rovesciatelo sul piano di lavoro e cominciate a lavorarlo con un tarocco e, se necessario, aggiungere altra farina poco per volta, fin quando l’impasto non si sarà ben asciugato.20201101_132701
  22. Formate un panetto che dovrà avere una consistenza morbida e asciutta. Lasciate riposare per 20 minuti coperto da un telo pulito e poi procedete al taglio.20201101_133650
  23. Per realizzare i nostri deliziosi gnocchi di cavolo viola iniziate col prelevare una striscia di impasto dal panetto.20201101_133817
  24. Con il palmo della mano, realizzate un cordone dal quale dovrete ottenere tanti pezzi di impasto grandi più o meno 2 centimetri.20201101_133851
  25. Se avete in dotazione un rigagnocchi fate scivolare ogni tocchetto di pasta sull’attrezzo per rigarne la superficie. In alternativa potete usare la superficie di una forchetta. Man mano che li realizzate sistemateli in un vassoio spolverizzato con poca farina se non li utilizzate subito, oppure tuffateli direttamente nell’acqua bollente se volete gustarli nell’immediata preparazione.20201101_133932
  26. Una volta pronti tutti gli gnocchi unite in una padella il burro e lasciatelo sciogliere senza farlo friggere.20201101_140541
  27. Unite le foglie di salvia ben lavate e asciugate e lasciate insaporire il burro a fuoco spento.
    20201101_140857
  28. Tuffate gli gnocchi in abbondante acqua salata solo quando si sarà raggiunto il punto di bollore. La cottura prevede pochissimi minuti, quando inizieranno ad affiorare in superficie scolateli con cura con l’aiuto di una schiumarola e uniteli al condimento.
    20201101_140725
  29. Adagiate delicatamente e con la massima cura gli gnocchi nel condimento di burro e salvia.
    20201101_140943
  30. Saltate a fiamma bassa e amalgamate con cura, spegnete la fiamma e, se gradite, unite del parmigiano o del pecorino, mantecate e lasciate insaporire.20201101_141050
  31. Servite su di un piatto da portata e decorate con altre foglie di salvia e gustate caldi e filanti!
    PSFix_20201101_163543

Gnocchi di cavolo viola con burro e salvia foto e immagini


Leggi anche: Gnocchetti di ricotta alle erbe

Raffaella Gambardella
  • Scrittore e Blogger

Commenti: Vedi tutto

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.