Liquore al melograno


Liquore al melograno

Sommario

Liquore al melograno dal sapore delicato e dal colore rosso rubino da consumare come digestivo: ricetta, ingredienti, dosi , calorie e foto della preparazione.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Quantità:
20

Ingredienti Ricetta

  • Melagrane 2
  • Alcool 500 ml
  • Zucchero semolato 400 g
  • Cannella 1/2 stecca
  • Chiodi di garofano 3-4
  • Scorza di limone 1
  • Acqua 500 ml

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 ml
  • Calorie 290

Liquore di melograno


Preparazione del liquore di melograno

Per prima cosa sterilizzate il barattolo e le bottiglie che vi serviranno come contenitori per il macerato alcolico e il liquore di melograno e poi metteteli ad asciugare capovolti su un canovaccio pulito.

Mettete sul piano da lavoro gli ingredienti richiesti per la preparazione del macerato: l’alcol, i chiodi di garofano e il pezzetto di cannella.

Liquore di melagrana-ingredienti

Scegliete delle melagrane mature al punto giusto prive di ammaccature o parti molli. Pulite la buccia con uno straccio umido.

Melagrane

Sgranate il melograno e pulite i singoli chicchi scartando i residui di scorza bianca interna perchè molto amara.

Melagrane-sgranatura

Mettete tutti i chicchi di melagrane su un telo da cucina ed asciugateli tamponandoli con  un canovaccio pulito.

Melagrana-chicchi

Prendete un barattolo di vetro con tappo a chiusura ermetica abbastanza capiente, la capacità deve essere adeguate alla quantità di alcool e alla dose dei chicchi di melagrano.

Liquore di melagrana-preparazione

versate i chicchi nel barattolo, poi aggiungete i chiodi di garofano e il pezzo di cannella. Coprite il tutto con l’alcool e tappate. Non preoccupatevi se all’inizio il pezzetto di cannella sale in superficie.

Macerato di melagrane

Agitate il contenitore per qualche secondo e lasciate macerare per 7 giorni in in un luogo buio e fresco. Ricordatevi di agitare il macerato una volta al giorno.

sciroppo-ingredienti

Trascorso il tempo di infusione o macerazione, preparatelo sciroppo facendo sciogliere in una pentola di acciaio a fiamma bassa lo zucchero zucchero nell’acqua.

Lo sciroppo deve sobollire lentamente fino a quando tutto lo zucchero sarà completamente sciolto (non deve caramellare) e il suo colore è chiarissimo.

Spegnete il fuoco e aggiungete una scorza di limone non trattata e lavata.Lasciate raffreddare lo sciroppo.

Nel frattempo filtrate il macerato alcolico di melograno utilizzando un colino a rete fitta.

Infuso di melograno-filtrazione

Fate sgocciolare i chicchi ben bene.

A questo punto unite versate l’infuso di melograno nello sciroppo e mescolate accuratamente per amalgamare il tutto. Filtrate ancora una volta se il liquore dovesse risultare un po’ torbido.

Imbottigliate il liquore di melagrana e poi tappate le bottiglie e attaccatevi un’etichetta con data di preparazione nome del prodotto preparato.

Conservate le bottiglie in un luogo fresco e buio e, consumate questa delizia dopo un periodo di riposo di almeno 20 giorni e ancora meglio dopo 2 mesi.

Liquore di melograno-ricetta

Il liquore di melograno ottenuto per infusione avrà questo bellissimo colore. Per il sapore lascio a voi il giudizio.

Consigli

Il liquore di melograno è ottimo come digestivo a fine pasto o servito freddo per accompagnare dessert e dolci vari. E’ perfetto come regalo di Natale per parenti ed amici in quanto è di buon auspicio con il suo colore rosso rubino.

Per ottenere un liquore di melograno dal sapore leggermente agrodolce, ricco di sostanze aromatiche, di zuccheri, antiossidanti, vitamine e sali minerali, il periodo migliore per la preparazione è l’autunno, stagione in cui le melagrane raggiungono la piena maturazione.

I chicchi macerati non buttateli via ma utilizzateli nella macedonia di frutta oppure frullateli ed utilizzateli come farcia delle torte alla crema.

Utilizzato diluito anche come bagna di dolci e torte alla frutta e in acqua minerale fredda come bevanda dissetante estiva.

Conservazione

Il liquore di melagrana si conserva per mesi specialmente se messo in frigo.

Melagrana-granatina

Curiosità sulla melagrana

La melagrana chiamata anche granata, il frutto regina della tavola autunnale e invernale è simbolo di ardente passione, fertilità, abbondanza. testimonianze storiche riportano che il frutto del melograno era conosciutissimo presso gli antichi che gli attribuivano un significato ben specifico: per i Babilonesi era simbolo di invincibilità, per i Greci e i Romani rappresentava invece la fertilità  per la ricchezza dei semi.

Nella Bibbia il melograno viene citato come uno dei sette frutti della Terra Promessa.

Oggi come nel passato, anche noi per antica tradizione attribuiamo al melograno un buon auspicio e per questo lo consumiamo a Natale e nella notte di San Silvestro insieme a parenti ed amici.

melograno-melagrana

Informazioni utili sul Melograno

Il melograno, nome scientifico Punica granatum, è una pianta da frutto molto antica originaria dell’Asia che viene coltivata nel nostro Paese anche come ornamentale per la bellezza dei fiori vermigli che contrastano con il verde della chioma e per i suoi benefici frutti che persistono fino all’inverno inoltrato sui rami spogli.

Galleria foto ricette Melograno – Melagrana

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta