Doratini di pesce


Doratini di pesce

Sommario

Valida alternativa ai più classici secondi piatti a base di pesce, sono i doratini di nasello che non sfigureranno anche nei pranzi delle festività natalizie.

Tempo di preparazione:
40 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Nasello 500 gr.
  • Pinoli 35 gr.
  • Uova 4
  • Fette pancarrè 2
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Latte q.b.
  • Parmigiano grattuggiato q.b.
  • Farina bianca q.b.
  • Olio per friggere q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe bianco q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100
  • Calorie 225

Ponete sul fuoco una casseruola con abbondante acqua. Pulite il nasel­lo: tagliate le due pinne laterali e la dorsale poi, sempre con le forbici, apri­tegli il ventre con un taglio che parta dall’apertura anale e arrivi fino alla testa, asportate gli intestini indi sciac­quate bene il pesce.


Quando l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione salatela, subito dopo immergetevi il nasello e la­sciatelo cuocere per circa 20 minuti. Nel frattempo mettete a bagno in poco latte le due fette di pancarré; mondate e lavate il prezzemolo indi asciugatelo bene e tritatelo piuttosto finemente.

Trascorso il tempo di cottura del pesce toglietelo dall’acqua, staccate la pelle finché è ancora caldo, poi liberatelo della lisca e della testa; frullate la sola polpa, insieme al pancarré, con l’appo­sito apparecchietto a centrifuga fino ad ottenere una purea omogenea, che tra­sferirete in una ciotola. Unite i pinoli, una cucchiaiata di parmigiano, sale, pepe in giusta misura ed il trito di prez­zemolo, legate il composto con i tuorli delle uova ed amalgamate bene il tutto con un cucchiaio di legno.


Leggi anche: Marbré di trota salmonata e verdure

Suddividete il passato di pesce in dodici parti uguali e ad ognuno date la forma di un ba­stoncino rettangolare. Ponete sul fuoco la padella dei fritti con abbondante olio; infarinate i bastoncini e, appena l’olio sarà caldo, friggeteli lasciandoli dorare molto bene da tutte le parti. Estraeteli con il mestolo forato, appoggiateli su carta da cucina poi, quando avrete terminato di friggere, disponeteli tutti in un piatto da portata. Potrete preparare i “doratini” anche con del pesce lesso o arrostito, avanzato.

Paolano

Commenti: Vedi tutto