Torta di marzapane


Torta di marzapane

Sommario

Ricetta della torta di marzapane un dolce tipico toscano per il pranzo di Pasqua e altre occasioni: ingredienti, dosi, preparazione calorie e foto

Tempo di preparazione:
40 minuti
Tempo di cottura:
40 minuti
Quantità:
10

Ingredienti Ricetta

  • Farina di mandorle 200 g
  • Zucchero finissimo 250 g
  • Tuorli d'uovo 12
  • Albumi 6
  • Farina per dolci 50 g
  • Scorza di limone 1
  • Zucchero a velo q.b
  • Burro q.b

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 380

Torta di marzapane



Ricetta toscana della torta di marzapane

Per concludere in bellezza il vostro pranzo pasquale ecco a voi la semplice ricetta della Torta di marzapane, un dolce tipico toscano, dalla consistenza soffice e dal piacevole profumo di mandorle, che delizierà i palati dei vostri ospiti.

Preparazione della torta di marzapane

Per prima cosa mettete tutti gli ingredienti elencati sul piano da lavoro.

limone-lavaggio

Lavate accuratamente sotto il getto dell’acqua fredda un limone non trattato con prodotti chimici.

Asciugatelo con un canovaccio pulito e grattugiate la scorza.

scorza-limone-grattugiata


Leggi anche: Come decorare una torta per Halloween

Versate in una ciotola molto capiente  a farina di mandorle.

Farina di mandorle

Aggiungete lo zucchero, la scorza di limone grattugiata e i rossi d’uovo.

uova-zucchero-impasto

Frullateli energicamente con una frusta per circa un quarto d’ora oppure nel boccale della impastatrice.

Poi aggiungetevi a pioggia la farina setacciata e infine, sempre delicatamente, i sei albumi montati a neve.

Torta con albumi e mandorle

Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

impasto

Quando il composto sarà bel lavorato prendete una teglia da forno dal diametro di 30 centimetri e imburratela e cospargete sul fono e il bordo dello zucchero finissimo.

Impasto-torta

Versate l’impasto nella tortiera e scuotetelo leggermente.

Livellatelo delicatamente con la lama di un coltello, tenendo presente che la torta non deve superare i 3 cm sotto l’orlo della teglia.

Cottura della torta di marzapane

Fatto questo, infornate la torta nel forno preriscaldato a 180° C e fatela cuocere  per una quarantina di minuti, senza mai aprire il forno.

Trascorso il tempo di cottura fate la prova dello stuzzicadenti e se lo ritirate asciutto, spegnete il forno in caso contrario fate cuocere ancora per qualche minuto.

A cottura ultimata estraete la torta dal forno e mettetela su un piano freddo per farla staccare più velocemente dalla tortiera.

Togliete la torta dalla teglia e mettetela a raffreddare sopra una griglia da dolci  in modo da evitare che si inumidisca con la condensa.

Quando la torta è completamente fredda, trasferitela su un vassoio leggermente più grande e cospargete su tutta la superficie lo zucchero a velo.

La vostra torta di marzapane è pronta per essere servita in tavola.

Accompagnate la fetta di torta se vi gusta con qualche ciuffo di panna montata.

Torta al marzapane

Consigli

Potete aromatizzare la torta di marzapane con alcune gocce di limoncello o di liquore di arancia o liquore di ciliege.

Volendo arricchire l’impasto della vostra torta, potete aggiungere dell’uva sultanina ammollata oppure gocce di cioccolato o anche amarene sciroppate.

Potete mettere sulla superficie dell’impasto anche delle scaglie di mandorle.

La torta di marzapane è perfetta per concludere in bellezza il vostro pranzo pasquale: la sua consistenza soffice e il piacevole profumo di mandorle e aromi delizieranno i palati più fini anche dei vostri ospiti.

Potete tagliare la torta a fette e servirla in tavola in pirottine di carta per dolci.

Marzapane

Curiosità

Esistono altre versioni della torta di marzapane con farcia di ciliege, con mele, clementine, cioccolato tutte da provare.

Il nome del marzapane deriva da Marci panis, che significa pane di San Marco, nome che fu dato a questa pasta di Veneziani in quanto erano monopolisti sui mercati dell’Europa settentrionale infatti lo facevano arrivare in commercio in pezzi (pani), contrassegnati con il Leone di San Marco.

Il nome divenne in tedesco Marzipan e poi ritornò in Italia dove soppiantò il nome originale che era pasta reale.

Il nome di pasta Martorana  invece fu dato alla pasta in onore di Eloisa Martorana una nobildonna molto religiosa che (1195 circa) fece costruire un monastero benedettino accanto alla chiesa ed al convento, e così in suo onore, le monache del Monastero della Martorana, inventarono dolci preparati con la farina di mandorle che chiamarono pasta Martorana e la utilizzavano in ogni ricorrenza religiosa per realizzare pecorelle per Natale, cavallucci per Sant’Antonio, agnelli per Pasqua, dolcetti che venivano fatti asciugare all’aria per alcune ore prima di essere confezionati o mangiati.

Galleria foto dolci di Marzapane

Paolano

Commenti: Vedi tutto