Frutta di marzapane


Frutta di marzapane

Sommario

Come preparare in casa la frutta o altri tipici dolci natalizi con la pasta: ingredienti, dosi, calorie e foto.

Tempo di preparazione:
1 ora
Quantità:
10

Ingredienti Ricetta

  • Zucchero a velo 280 g
  • Liquore dolce 2 cucchiai
  • Uova 2
  • Mandorle pelate 200 g

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 380

Marzapane-Pasta-Martorana



 Preparazione della frutta al marzapane

Le dosi indicate vi consentono di preparare circa 500 grammi di marzapane.

Mettete gli ingredienti elencati sul piano da lavoro. Se avete le mandorle intere, sgusciatele d poi spellatela al vivo.

Lavate il limone non trattato sotto il getto della fontana.

limone-lavaggio

Tagliate il limone a metà e spremetene il succo.

Limoni-spremuta


Leggi anche: Decorazioni in marzapane per torte

Filtrate il succo di limone e mettetelo da parte.

Frullate le mandorle con lo zucchero a velo fino ad ottenere una polvere sottilissima.

Farina di mandorle

Incorporatevi il liquore, il succo di limone e mescolate bene bene fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Sgusciate le uova separando i tuorli dagli albumi.

Sbattete leggermente gli albumi e poi  incorporateli alla farina di mandorle e mescolate delicatamente fino ad ottenere un impasto omogeneo ma non umido.

impasto-dolce
Versate il composto su una spianatoia spolverizzata di zucchero a velo e lavoratelo delicatamente con le mani e dividetelo in tanti piccoli panetti.

Avvolgete i panetti nella carta pellicola trasparente e metteteli in frigo per 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, estraete il marzapane dal frigo. Togliete i panetti dalla carta e poggiateli su una spianatoia spolverata con zucchero a velo.

panetti-colorati

A questo punto aggiungete ai panetti qualche goccia di colorante alimentare di colore adatto alla realizzazione della frutta che volete preparare.

Potete lasciare i panetti al naturale e successivamente dipingere e la frutta con i coloranti alimentari: le fragole di rosso, le arance e mandarini arancioni con qualche sfumatura gialla, le banane di giallo, le pere verdi, ecc.

Appoggiate la frutta su una griglia, inserite i piccioli e le foglie vere o di marzapane e lasciate asciugare ben bene.

Quando la frutta di marzapane sarà completamente asciutta disponetela in un bel vassoio da portata oppure conservatela avvolta in carta velina in un barattolo di latta.

marzapane-ricetta-casalinga

Consigli

Con la pasta di marzapane naturale o colorata potete realizzare tante decorazioni: fiori, biscotti,  copertura di torte come la cassata siciliana e tanti animaletti tipici del periodo pasquale e natalizio, casette,castelli, fattorie, ecc.

Per stendere facilmente la pasta di marzapane spolverizzate sulla spianatoia dello zucchero a velo e anche sul matterello.

Potete aromatizzare impasto anche con il limoncello.

Curiosità

Il nome del marzapane deriva da Marci panis, che significa pane di San Marco, nome che fu dato a questa pasta di Veneziani in quanto erano monopolisti sui mercati dell’Europa settentrionale infatti lo facevano arrivare in commercio in pezzi (pani), contrassegnati con il Leone di San Marco.

Il nome divenne in tedesco Marzipan e poi ritornò in Italia dove soppiantò il nome originale che era pasta reale.

Il nome di pasta Martorana  invece fu dato alla pasta in onore di Eloisa Martorana una nobildonna molto religiosa che (1195 circa) fece costruire un monastero benedettino accanto alla chiesa ed al convento, e così in suo onore, le monache del Monastero della Martorana, inventarono dolci preparati con la farina di mandorle che chiamarono pasta Martorana e la utilizzavano in ogni ricorrenza religiosa per realizzare pecorelle per Natale, cavallucci per Sant’Antonio, agnelli per Pasqua, dolcetti che venivano fatti asciugare all’aria per alcune ore prima di essere confezionati o mangiati.

Galleria foto dolci di marzapane

LauraB

Commenti: Vedi tutto