Verdure al vapore con salsa al limone


Verdure al vapore con salsa al limone

Sommario

Il modo più sano per cucinare le verdure è senz'altro a vapore. Anche se non disponete di una vaporiera potrete godere del loto gusto autentico anche con semplici utensili che avete in casa.

Tempo di preparazione:
15 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Zucchine 2
  • Carote 5
  • Acqua q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio Extra Vergine di Oliva q.b.
  • Limone biologico 2
  • Amido di mais 1 cucchiaino

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 90 kcal

E’ possibile cucinare a vapore a casa propria anche in assenza di uno strumento predisposto come la vaporiera. Bastano infatti pochi utensili giornalieri che abbiamo già in dotazione nelle nostre cucine per realizzare una cottura al vapore ad hoc per garantire sicurezza e apporto vitaminico alle nostre preziose verdure.


Cos’è la cottura al vapore

La cottura al vapore è un metodo di cottura molto utilizzato in Oriente soprattutto in Cina e Giappone. Attualmente è il modo più sano per cucinare le verdure perchè non essendo a contatto con l’acqua, tendono grazie al vapore, a trattenere le vitamine e i principi nutrizionali senza dispersioni in fase di cottura. Questa tecnica è giunta in Occidente e sulle nostre tavole solo da qualche decennio.


Complice soprattutto la nouvelle cuisine degli anni Sessanta ed il boom dei ristoranti orientali ha fatto sì che questo metodo di cottura si diffondesse anche nelle nostre case. E’ un metodo molto semplice ed intuitivo, ma soprattutto è il modo più sano perché mantiene inalterate le proprietà degli alimenti che possono essere oltre alle verdure, anche carne, pesce, crostacei e riso. È particolarmente indicata per chi segue un regime ipocalorico ed ama i sapori naturali dei cibi.

Vapore, Verdure

Tempi di cottura

Con il vapore è possibile procedere alla cottura di ogni tipo di verdura. Chiaramente, in base alla consistenza, alla quantità di acqua contenuta e alla sua turgidità ogni verdura ha un tempo ideale di cottura che varia soprattutto in base alla dimensione dei pezzi tagliati. Qui di seguito un elenco delle verdure più consumate al vapore ed il loro tempo massimo di cottura, si raccomanda di assaggiare di tanto in tanto per verificare. Ecco in media i minuti per verdura:


Leggi anche: Piastra a vapore per capelli consiglio

Asparagi: 7-13
Broccoli: 5-7
Carote: 7
Cavolfiore: 7
Fagiolini: 6-10
Finocchi: 8-10
Piselli: 4
Patate: 7
Spinaci: 3
Zucchine: 7

Procedimento delle verdure al vapore con salsa al limone

  1. Lavate accuratamente la superficie delle zucchine e delle carote e spuntatele da entrambi i lati eliminando le estremità ed il ciuffo.20200925_200802
  2. Con un pela patate o uno strumento specifico per il taglio delle verdure a julienne procedete per tutta la lunghezza fino ad ottenere dei filamenti lunghi. Se non avete questo strumento e vi riesce difficile il taglio a julienne potete tagliare le verdure a rondelle non troppo spesse, ma che siano dello stesso spessore così da garantire una cottura uniforme.20200925_200935
  3. Una volta che tutte le zucchine saranno state tagliate disporre le verdure in una ciotola e proseguire con le carote.20200925_201309
  4. Procedete con le carote e unite le verdure in una ciotola mescolando delicatamente con le mani.
    20200925_202446
  5. Se non avete una vaporiera in casa potete procedere alla cottura sistemando sul fuoco una pentola con poca acqua sul fondo e, una volta portata a pieno bollore, sistemare un colapasta di acciaio, adagiarvi le verdure e coprire con un coperchio.
    20200925_202948
  6. Una volta sistemate le verdure nel cestello procedere con la cottura desiderata.
    20200925_204022
  7. Nella frattempo preparate la salsa al limone che accompagnerà le verdure al vapore. Potete optare per una normale salsa citronette più liquida oppure, con l’aggiunta di un cucchiaino di amido di mais, ottenere una crema più densa e corposa.
    20200925_203730
  8. Dopo aver tagliato a metà i limoni passateli su di uno spremiagrumi e ricavatene il succo. Filtratelo con l’aiuto di colino a maglie fitte e lasciatelo cadere in una ciotola ampia.20200925_204109
  9. Unite l’olio Evo ed il sale e mescolate.
    20200925_204612
  10. Unite infine l’amido di mais e mescolate rapidamente con una frusta a mano. Versate il composto il un pentolino e cuocete per pochi minuti a fiamma bassa.20200925_204733
  11. Quando la salsa si sarà addensata toglietela da fuoco, lasciate intiepidire e servite insieme alle verdure. Questa salsa al limone può accompagnare non solo le verdure, ma anche ottimi secondi di pesce o crostacei.
    20200925_205104
  12. Una volta che le verdure al vapore saranno cotte servitele su di un piatto da portata, condite con poco olio Evo, qualche fogliolina di basilico e fettine di limone.PSFix_20200925_215036

Cuocere senza la vaporiera

La cottura a vapore è una tecnica di cottura molto antica e seppur non abbiamo in dotazione una vaporiera in casa possiamo cuocere tranquillamente le nostre verdure utilizzando semplici utensili. Si possono cucinare molti alimenti e il metodo più tradizionale e semplice prevede l’uso di una normale pentola, un cestello o un colapasta in acciaio ed un coperchio.

Basta riempire il fondo della pentola con due dita di acqua portate ad ebollizione, si posiziona il cestello o il colapasta e si adagiano le verdure tagliate, a dadini o a julienne. Per garantire una cottura uniforme si consiglia di tagliare le verdure della stessa dimensione per evitare cotture e consistenze diverse. Una volta portata l’acqua ad ebollizione, avendo cura di assicurarsi che non fuoriesca e bagni le verdure, mantenere una fiamma debole per tutto il tempo previsto.


Potrebbe interessarti: Verdure cottura

Trascorso il tempo di cottura assaggiare le verdure e se necessario, in base ai vostri gusti, procedere ancora per qualche minuto. Rimuovere delicatamente il cestello dalla pentola e lasciar raffreddare le verdure, che una volta fredde possono essere condite con olio Evo, sale, pepe o una delicata salsa citronette.

Curiosità

La cottura con vaporiera, non prevedendo l’immersione degli alimenti in acqua, non consente tra di essi lo scambio liquidi. Il vapore, in piena fase di ebollizione, penetra all’interno degli alimenti ed è grazie a questo processo che le verdure si cuociono nei propri liquidi senza perdere il sapore originale.

Senza dubbio è il metodo migliore per esaltare i sapori autentici, non solo delle verdure ma anche di carne, pesce e crostacei. Per garantire alle nostre pietanze un aroma intenso è possibile aggiungere all’acqua di cottura delle erbe odorose, così da creare un vapore aromatico che donerà gusto ed un profumo inconfondibile alle vostre preparazioni.

Verdure al vapore con salsa al limone foto e immagini

Commenti: Vedi tutto