Ricetta della misticanza


La Misticanza e’ un contorno particolare: se pur molto semplice da preparare la difficolta’ risiede nel trovare i giusti tipi di insalata.

misticanza


Con la carne o con il pesce, l’insalata riesce sempre ad abbinare il suo gusto (che varia in funzione del condimento usato) a quello dei principali secondi piatti.
Un buon filetto con l’insalata (o rucola) e’ sempre d’obbligo al ristorante.
Stesso discorso vale per il pesce.

Misticanza preparazione e cottura

La difficoltà sta nel fatto di procurarsi i vari tipi di insalate: una mescolanza di lattughe cerfoglio, ruchetta, caccialepre, valeriana, barba di frati, indivia, cicorie ecc..

A queste insalate si possono unire pezzettini di finocchio, di cipolla fresca, di ravanelli, di cuori di carciofo.
Si condisce il tutto con olio d’oliva sale e aceto o in alternativa succo di limone.
Anticamente questa misticanza veniva portata a casa dai frati quando chiedevano l’obolo alle famiglie.
Nel XIII secolo questo piatto era conosciuto nel Lazio come insalata di mescolanza ed era un piatto tipico.
Ingredienti della misticanza
Lattughe cerfoglio, ruchetta, caccialepre, valeriana, barba di frati, indivia, cicorie (e alter insalate a scelta dello chef) olio d’oliva, sale, pepe, aceto o in alternativa succo di limone.
Tempi di preparazione: 5 minuti


Leggi anche: Insalata estiva depurativa

LauraB

Commenti: Vedi tutto