Melanzane gratinate


Melanzane gratinate

Sommario

Le melanzane gratinate sono un contorno sfizioso, leggero e croccante da abbinare a ricchi secondi di carne o pesce o da consumare per un fresco aperitivo evitando così, snack confezionati e ricchi di grassi.

Tempo di preparazione:
10 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Melanzane 2
  • Olio Extra Vergine di oliva q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Parmigiano q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 110 kcal

Le Melanzane gratinate sono un contorno facilissimo da preparare. Gustose, croccanti e soprattutto molto leggere si adattano a qualsiasi piatto, dal pesce alla carne o da sgranocchiare in compagnia durante un aperitivo tra amici. Sono un’ottima alternativa a snack confezionati, ricchi di grassi e sale aggiunto e piacciono tanto anche ai bambini! Vediamo insieme come preparare questo piatto semplice e leggero, ma tanto gustoso e versatile!



Procedimento delle Melanzane gratinate

  1. Lavare accuratamente le melanzane sotto acqua corrente per qualche minuto, assicurandovi di aver ripulito per bene la buccia eliminando ogni residuo. Asciugatele con un panno pulito o con carta assorbente e disponetele su di un tagliere.
    20200926_205458
  2. Con un coltello ben affilato eliminate il picciolo e spuntate le melanzane da entrambi i lati evitando di rimuovere troppa polpa. Procedete al taglio che più desiderate, anche se per una cottura più uniforme ed un consumo più sfizioso suggeriamo di tagliarle a rondelle. L’importante è che il taglio non sia troppo sottile altrimenti rischiano di bruciare durante la cottura in forno.
    20200926_205703
  3. Preparate tutto l’occorrente per la panatura che sarà semplice e leggera senza l’utilizzo di uova e farina. In un piatto unite l’olio Evo necessario alla quantità di melanzane che avrete tagliato, se non dovesse essere sufficiente aggiungete qualche cucchiaio durante la preparazione. Unite un pizzico di sale e mescolate rapidamente con un cucchiaio per discioglierlo.20200926_210151
  4. In un altro piatto unite il pangrattato, il parmigiano e una spolverata di pepe nero, se gradite. Mescolate tutti gli ingredienti e procedete alla panatura.20200926_210245
  5. Con l’aiuto di una forchetta ripassate rapidamente da entrambi i lati le fettine di melanzane nell’olio Evo, assicurandovi di aver ricoperto l’intera superficie.20200926_210324
  6. Adagiate le fettine di melanzane nella mistura di pangrattato e fate in modo di far aderire la panure su tutto l’ortaggio ben imbevuto di olio Evo.20200926_210419
  7. Preparate una leccarda e ricopritela di carta da forno. Spennellate leggermente la base con poco olio Evo e man mano che terminate la panatura disponete le melanzane sulla teglia l’una accanto all’altra.
    20200926_211228
  8. Cuocete in forno statico a 200° per 15 minuti, avendo cura di rigirarle di tanto in tanto per garantire una cottura croccante ed uniforme. Sfornate e servite calde, accompagnate da erbe aromatiche o succo di limone.
    PSFix_20200926_221825


Leggi anche: Ostriche gratinate – ricetta

Curiosità melanzane

Sapevate che le melanzane sono originarie dell’India? Strano ma vero, erano ortaggi che crescevano spontaneamente già 4.000 anni fa, esportate poi in Europa hanno trovato terreno fertile proprio in Italia che ad oggi è diventato uno dei maggiori produttori a livello mondiale. Il periodo di massima raccolta è senza dubbio l’estate, dove sotto il sole della bella Italia crescono turgide, lucide e polpose. Seppur rispettando la stagionalità, ormai le melanzane sono diventate un ortaggio di larga diffusione sulle nostre tavole ed è ormai possibile trovarle sui banchi dei supermercati tutto l’anno.

Da fare attenzione!

Attenzione! Le melanzane per quanto gustose e tanto belle con la loro buccia violacea, lucida e appetitosa… non vanno mai mangiate crude! Innanzitutto perchè il suo sapore amaro sarebbe assolutamente sgradevole al palato, ma soprattutto perché contengono solanina, una sostanza tossica che si perde solo durante la cottura che sia essa in padella, fritta o al forno.

Quanti tipi di melanzane conoscete?

Esistono moltissimi tipi di melanzane in natura che si distinguono tra di loro per la forma tonda, allungata oppure ovale. Elemento curioso che distingue una specialità dall’altra è anche il colore, che va dal lilla molto chiaro al viola intenso e talvolta con venature bianco-violaceo. Se siete curiosi di conoscere quanti tipi di melanzane esistono in natura, consultate il nostro vademecum sulla melanzana, le origini, le proprietà nutrizionali e tutti i modi per consumarla in modo sano!

Melanzane gratinate foto e immagini

Commenti: Vedi tutto