Fagiolini in umido


Fagiolini in umido

Sommario

I fagiolini sono primizie estive gustose e versatili, oggi vi proponiamo una ricetta semplicissima da realizzare e da gustare anche come piatto freddo!

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Fagiolini 300gr
  • Pomodorini 200gr
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio Extravergine di Oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Basilico q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 35 kcal

Un ricetta semplice e ricca di gusto per arricchire i vostri secondi piatti di carne o pesce. I Fagiolini in umido posso essere serviti freddi o caldi e sono un ottimo piatto completo da consumare durante un piacevole pranzo estivo all’aperto.


Procedimento fagiolini in umido

  1. Lavare accuratamente i fagiolini sotto acqua corrente e lasciare asciugare.
    20200812_184108
  2. Con le mani o con l’aiuto di un coltellino, spuntarli per bene avendo cura di non eliminare troppa polpa.20200812_185415
  3. Lessate i fagiolini in abbondante acqua con poco sale grosso e scolateli quando saranno ancora ben turgidi.20200823_111232
  4. Versateli in uno scolapasta, lasciate andare l’acqua in eccesso e fate raffreddare.
    IMG-20200813-WA0038
  5. Nel frattempo lavate con cura i pomodorini e privateli dell’estremità più dura.
    20200823_112853
  6. Tagliateli in quattro parti evitando di eliminare troppi semi.
    20200823_112927
  7. In una padella unite l’olio Evo e lasciate soffriggere con uno spicchio d’aglio.
    20200823_113255
  8. Quando l’olio si sarà ben profumato unite i pomodorini e lasciate appassire cuocendo per 10 minuti a fiamma bassa.20200823_113455
  9. Quando i pomodorini saranno ben cotti unite i fagiolini.
    20200823_114148
  10. Salate e pepate a piacere e se necessario unite un po’ d’acqua per addensare e continuate la cottura a fiamma bassa.20200823_114204
  11. Unite del basilico fresco e cuocete ancora per 2/3 minuti.
    20200823_115648
  12. Servite profumando il piatto con altro basilico fresco e gustateli accompagnati da secondi piatti di carne o pesce o dell’ottimo pane biscottato.PSFix_20200823_125026


Fagiolini storia e origini

Il fagiolo verde è originario dell’america Centrale e meridionale ed è stato successivamente introdotto in Europa e nei territori che affacciano sul Mar Mediterraneo, da Colombo dopo il suo secondo viaggio nel nuovo mondo nel 1943. Oggi le specie coltivate sono principalmente 4, ma quelli che comunemente chiamiamo fagiolini sono i baccelli raccolti e venduti ancora acerbi. I vari inserti nel corso degli anni hanno portato ad ottenere una coltivazione prettamente senza filo fibroso in modo da essere commestibili senza sgusciare l’involucro. In commercio si trovano quelli dalla forma piatta, quelli gialli, quelli striati, quelli corallo e raramente i viola.


Leggi anche: Fagiolini al limone

Fagiolini proprietà

Questi ortaggi molto deliziosi da gustare sono ricchi di acqua e posseggono molte importanti proprietà oltre ad essere un alimento ipocalorico. Nella loro composizione troviamo fibre e vitamine A, C e K oltre a presentare un quantitativo di acido folico importante. Si riscontra la presenza di magnesio, calcio e potassio oltre che ferro per il corretto trasporto e accumulo dell’ossigeno; indicato in una dieta a basso indice glicemico è ideale per i diabetici. Ha elevate proprietà antiossidanti e combatte i radicali liberi, favorisce l’assimilazione del calcio e rafforza il sistema immunitario per la presenza della vitamina C. Non esistono particolari controindicazioni nel consumo dei fagiolini a parte in soggetti intolleranti, ed è sempre importante sceglierli freschi e di origine controllata.

fagiolini

Fagiolini consigli

Scegliere il periodo adatto per l’acquisto dei fagiolini, che va da inizio giugno fino a metà agosto, è fondamentale per portare in tavola un alimento fresco e salutare. Bisogna valutarne l’aspetto che deve essere di un bel verde intenso e la consistenza turgida e croccante. Più giovani sono più saranno teneri e senza la presenza del filo, che benché sia sottile può non essere commestibile; per conservarli per lunghi periodi si possono mettere sottovuoto o congelare e in alternativa mettere sott’olio o sott’aceto senza alterare la loro croccantezza e il loro colore.

Fagiolini in umido foto e immagini

Commenti: Vedi tutto