Marmellata di mele cotogne


Marmellata di mele cotogne

Sommario

Come preparare con la ricetta della nonna la squisita confettura di mele cotogne dal sapore aromatico mielato: ricetta, ingredienti, dosi, calorie e foto del procedimento.

Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
40 minuti
Quantità:
8

Ingredienti Ricetta

  • Mele cotogne 1 kg
  • Zucchero 700 gr
  • Succo di limone 2
  • Scorza di limone 1

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 123

mele-cotogne-marmellata


Preparazione della confettura di mele cotogne

Per preparare questa deliziosa marmellata dal sapore antico ed aromatico caratteristico occorrono delle mele cotogne ben mature di colore giallo carico, sane e prive di ammaccature.

frutti-mele-cotogne

Per prima cosa sterilizzate i vasetti e fateli asciugare capovolti su un canovaccio pulito.

vasetti-sterilizzati

Mettete sul piano da lavoro tutti gli ingredienti necessari per la preparazione della confettura : mele cotogne, limoni non trattati e zucchero.

marmellata-mele-cotogne-ingredienti

Lavate le mele in acqua fredda.

mele-cotogne

Poi per eliminare la peluria molto resiste che riveste tutta la buccia raschiatele con una spugnetta abrasiva.

mele-cotogne-pulizia

Risciacquatele una per volta sotto i getto della fontana.

mele-cotogne-lavaggio

Scartate quelle che presentano macchie nerastre e mettetele a scolare.

limone-lavaggio

Nel frattempo lavate e spazzolate ben bene i limoni. Asciugateli ed asportate la scorza con il pelapatate.

scorza-limone

Dividete i limoni in due parti e spremeteli.

limone-succo

Asciugate le mele cotogne con un canovaccio pulito.

Prendete una ciotola, riempitela di acqua fredda, acidulatela con i pezzi di limone che avete precedentemente spremuto. A questo punto tagliate le mele cotogne a cubetti con tutta la buccia ed immergeteli nell’acqua acidulata per evitare che anneriscano.

mele-cotogne-limone

Scolate i cubetti di mele cotogne e pesateli.

mele-cotogne-cubetti

Versateli in una pentola di acciaio inossidabile.

mele-cotogne-confettura-cottura

Copriteli nuovamente con l’acqua, aggiungete lo zucchero semolato, mescolate bene ben con un cucchiaio di legno.

marmellata-mele-cotogne-cottura

Cottura della marmellata di mele cotogne

Mettete la pentola sul fuoco a fiamma moderata e fate cuocere per circa 40 minuti.

Quando le mele saranno abbastanza morbide, frullatele con il frullatore ad immersione fino ad ottenere un composto cremoso.

mele cotogne-confettura

Saggiate la consistenza della confettura di mele cotogne facendo la prova del piatto freddo.

marmellata-prova-consistenza

Se la marmellata resta attaccata al piatto, spegnete il fuoco in caso contrario fate continuare la cottura fino alla consistenza giusta.

A cottura ultimata, spegnete il fuoco e lasciate riposare solo 1 minuto poi invasate la marmellata nei barattoli sterilizzati.

confettura-mele-cotogne

Tappate i barattoli e capovolgeteli per 10 minuti per creare il sottovuoto.

Poi immergeteli in una pentola piena d’acqua per farli sterilizzare nell’acqua in ebollizione almeno per 20 minuti.

sterilizzazione-casalinga

Trascorso il tempo indicato, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i vasetti nell’acqua.

Infine estraete i vasetti dalla pentola, asciugateli, attaccate l’etichetta con la data di preparazione e il tipo di confettura.

Conservate i vasetti con la marmellata di mele cotogne in un luogo fresco e asciutto.

marmellata di mele cotogne

Dopo 1 mese potete  assaporare la confettura di mele cotogne  a colazione spalmata sulle fette biscottate, per preparare dolci e crostate alla frutta oppure per accompagnare carni di selvaggina e pollame o al posto del miele su formaggi a pasta molle e sui quelli piccanti.

mele-cotogne

Consigli e suggerimenti

Quando affettate le mele cotogne utilizzate un coltello di ceramica in quanto questa varietà si ossida ancora più  velocemente delle altre specie di mele.

Consumate la marmellata di mele cotogne on oltre i 6 mesi dalla data di preparazione e una volta  aperto il barattolo mettetelo in frigo per 3 giorni al massimo.

Fate attenzione al rumore (clic clac) del tappo per verificare la tenuta del sottovuoto ed osservate la superficie libera se è priva di muffa.

In caso di muffe non esitate a buttarla via la conservazione non è stata corretta.

Se preparate questa deliziosa confettura di mele cotogne con Bimby non solo accorcerete il tempo di cottura.

Per tagliare più agevolmente questo tipo di mele potete bollirle intere per circa 15 minuti: la buccia e la polpa si ammorbidiscono offrendo così una minore resistenza al coltello.

Potete utilizzare anche l’acqua di cottura delle mele cotogne per insaporire l’impasto di una torta o di una semplice ciambella.

Con le mele cotogne potete preparare anche la famosa cotognata Leccese.

mela-cotogna

Curiosità

La mela cotogna, il frutto del melo cotogno, è una varietà che può essere consumata solo cotta per la durezza e la compattezza della sua polpa. Già nel Medioevo la mela cotogna veniva impiegata per aromatizzare la selvaggina.

In Puglia, specialmente nel Salento, la mela cotogna viene utilizzata come tappo delle botti per ottenere un vino con le note sue caratteristiche note aromatiche che ricordano quelle del miele-

La confettura o marmellata di mele cotogne, prodotta dalla regione Abruzzo è riconosciuta come Prodotto Prodotto Agroalimentare Tipico.

La confettura di mele cotogne si prepara in autunno, stagione in cui questi frutti vengono raccolti anche se duri e coriacei.

Melo-cotogno

Informazioni utili

La mela cotogna, ricca di pectina, può essere utilizzata come addensante o gelatinizzante di altri tipi di confetture. Come rimedio naturale contro la stitichezza e per sotto controllo i livelli di colesterolo e glicemia nel sangue basta cuocere una mela cotogna con poco zucchero integrale di canna e consumarla tiepida.

Galleria foto mele cotogne

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta