Provola o scamorza affumicata al limone


Provola o scamorza affumicata al limone

Sommario

Come preparare la scamorza o la provola al profumo delicato del limone, una classica ricetta della nonna facile facile che richiede pochi minuti di cottura ma che delizierà anche i palati più fini. La provola affumicata al sapore di limone la mia nonna la preparva sulla brace del camino quando andava di fretta.

Tempo di preparazione:
10 minuti
Tempo di cottura:
5 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Scamorza 4 fette
  • Foglie di limone 8
  • Sale (facoltativo) q.b

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 300

scamorza-alla-brace



Preparazione della provola o scamorza affumicata al limone

Per cuocere la scamorza potete utilizzare la brace del barbecue, del camino oppure la bistecchiera.

Se optate per la bistecchiera (molto più pratica) prima di scaldarla ungetela con un filo di olio.

scamorza
Per prima cosa procuratevi delle foglie di limone belle grandi e possibilmente raccolte al momento dalla vostra pianta di limone per essere sicuri che non siano sate trattate con pesticidi o antiparassitari chimici.

limone


Leggi anche: Parmigiana di carciofini

In caso contrario assicuratevi che le foglie provengono da colture biologiche.

limone-foglie

Lavate accuratamente le foglie di limone sotto il getto dell’acqua corrente per eliminare la polvere e qualche ospite non gradito che di solito si annida sotto la pagina inferiore.

Asciugatele con un canovaccio pulito.

scamorza-fette
Affettate la provola affumicata a fette spesse circa 1 – 1.5 cm.

scamorza-foglie-limone
Disponete le foglie di limone in un vassoio e su ognuna di esse mettete una fetta di provola o scamorza.

Coprite ciascuna fetta con un’altra foglia di limone e procedete alla cottura.

scamorza-latticino

Cottura della scamorza o provola affumicata

Se usate la bistecchiera fatela scaldare prima di utilizzarla, deve essere bollente.

Se invece procedete con la cottura sulla brace del barbecue assicuratevi che sia viva e mettetela la griglia sul ripiano più alto.

Disponete le fette sulla griglia in un unico strato e distanti le une dalle altre 3-3 cm.

scamorza-limone-cottura

Quando la scamorza comincerà a fondere o apparirà morbida al tatto giratela con una paletta dall’altro lato e lasciate cuocere per alcuni minuti, sono sufficienti dai 2-3 minuti. Il tempo di cottura dipende dalla vivacità della brace e dallo spessore delle fette.

A cottura ultimata trasferite la scamorza al limone in un piatto da portata e servitela in tavola ben calda.

Sentirete un delizioso profumo di limone e la scamorza avrà un sapore davvero unico.

scamorza-grigliata
Provatela è davvero eccezionale e se vi piace il sapore leggermente piccante spruzzate le fette di scamorze grigliate con un pizzico di pepe macinato.

Consigli

Potete preparare la scamorza alla brace anche con le foglie dell’arancio, il sapore in questo caso sarà leggermente più delicato.

Questa semplice e gustosa ricetta può essere preparata anche con altri formaggi stagionati come il buonissimo caciocavallo o il pecorino sardo.

Per gustare la bontà di questa pietanza, facile da prepare anche dai meno esperti in cucina, ricordo che va servita subito, ben calda come antipasto o come secondo piatto con contorno di verdure o  melanzane, peperoni, zucchine, magari grigliate e condite con un filo di olio extravergine e insaporite con erbe aromatiche di stagione.

Curiosità sulla scamorza e sulla provola

La scamorza è un formaggio a pasta filata prodotto in tutta Italia ma è un tipico delle regioni del Centro-Sud d’Italia (Campania, Abruzzo, Molise e Puglia). Viene prodotto da latte vaccino o latte di bufala; ha un sapore molto deciso grazie al particolare processo di stagionatura a cui viene sottoposta dai produttori specializzati nel settore che l’hanno chiamata scamorza per la particolare forma della testa mozzata termine che potrebbe derivare da “capa mozza”.

Torta di cipolle con provola

La provola a differenza della scamorza è un formaggio a pasta filata ottenuta prodotta da latte vaccino, latte caprino e di bufala. No viene sottoposta a stagionatura e ha una forma più affusolata che ricorda una pera. Per quel che riguarda la colorazione, in questo caso tende al biancastro, con una crosta fine. La provola è leggermente più calorica della scamorza 260 Calorie per 100 grammi contro le 210 Calorie della scamorza a parità di peso.

Galleria foto scamorza

LauraB

Commenti: Vedi tutto