Funghi Chiodini pulire


Come si puliscono e come si lavano i funghi chiodini? Quali sono le indicazioni ed il procedimento da seguire prima di conservare i funghi famigliola armillaria mellea?

chiodini-montagna-foto


Come pulire i funghi chiodini armillaria mellea- procedimento

I funghi chiodiniArmillaria Mellea, crescono in colonie fitte nei boschi soprattutto sul marciume radicale e nei loro gambi imbrigliano di tutto: foglie, muschio, terriccio ed alcuni insetti terricoli.

chiodini-foto

Quindi le prime operazioni da compiere dopo avere raccolto o comprato questi funghi sono quelle di pulirli e lavarli per poi conservarli o cucinarli.

chiodini-foto-pulizia

Pulizia chiodini – come pulire e lavare i funghi

pulizia-dei-chiodini

Per una pulizia accurata occorre scuotete il cespo di chiodini per eliminare il terriccio in eccesso o eventuali insetti presente tra i gambi.

terra-chiodini

Staccate i funghi chiodini, eliminate quelli danneggiati e con un coltello affilato recidete la parte di gambo dura, coriacea e legnosa.

chiodini-sporco

Quindi metteteli a bagno in acqua tiepida e volendo un pizzico di bicarbonato.

lavello-chiodini

Sciacquateli più volte fino a quando l’acqua non diventa chiara.

acqua-chiodini

Passate i funghi da una vasca all’altra del lavandino per liberarvi dell’acqua sporca e dei residui di terra e sporco.

acqua-lavare-chiodini

Fate scolare i funghi in un grande scolapasta e poi preparateli o conservateli per utilizzarli nelle varie ricette a vostro piacimento.

chiodini-puliti

pulire-lavare-chiodini

pulizia-chiodini

Come conservare i funghi chiodini

I funghi possono anche essere bolliti per conservarli poi in frigo o possono essere cotti in aceto per metterli sott’olio.

chiodini

Ricette con funghi chiodini

funghi chiodini-sott'olio

Nomi alternativi dei chiodini

I chiodini vengono chiamati anche Chiuvarielli (salernitano, napoletano), Chiodino del miele, Fungiu ‘e troccanu, Famigliola buona, Agarico di miele, Fungo della zocca, Gabareu (milanese e pavese), Famiòla (piemonte), ciodèl (brescia), Rigagni (appennino tosco-emiliano), Armillaire couleur de miel (francia) Honiggelber Hallimasch (germania), Katzbalger (germania)

funghi-chiodini-armillaria-mellea

Galleria foto ed immagini di chiodini



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • Leila - - Rispondi

    complimenti per la spiegazione, però io utilizzo un altro metodo, salvo solo la testa dei chiodini perchè i gambi il più delle volte sono molto coriacei poi li lavo bene, li metto a bollire per 15 minuti, li scolo, li lascio asciugare bene e poi li congelo.
    Complimenti ancora per il video

Lascia una risposta