Crostata morbida alle pesche


Crostata morbida alle pesche

Sommario

Morbida e profumata con un cuore soffice di crema alla vaniglia e deliziose pesche tutte da mordere!

Tempo di preparazione:
40 minuti
Tempo di cottura:
40 minuti
Quantità:
6

Ingredienti Ricetta

  • (frolla) Uova 2
  • (frolla) Zucchero semolato 150 gr
  • (frolla) Burro 150 gr
  • (frolla) Farina 00 400 gr
  • (frolla) Vanillina 1 bustina
  • (frolla) Lievito per dolci 7 gr
  • (crema) Tuorli 3
  • (crema) Zucchero semolato 6 cucchiai
  • (crema) Farina 3 cucchiai
  • (crema) Latte 400 ml
  • (crema) Vanillina 1/2 bustina
  • (finale) Pesche 3
  • (finale) Zucchero semolato 2 cucchiai
  • (finale) Acqua 1/2 bicchiere

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 450 Kcal

Con l’arrivo dell’estate si raccolgono primizie di stagione e frutti profumati e succosi. I mesi più caldi sono l’ideale per la raccolta delle pesche alla massima maturazione, un frutto estivo molto amato dai bambini e ricco di vitamine.

Ci sono moltissime varietà e alcune prendono il nome dal colore della buccia, bianca o gialla e può essere sia liscia che vellutata. Oltre alle varietà più note come la nettarina, la tabacchiera o la merendella esistono moltissime specialità autoctone, in particolare nella zona del veronese che godono della denominazione IGP e altre in fase di recupero come la Lavaroni, Lorenzini o Brancia.


La pesca in tutte le sue varianti si presenta come un frutto molto versatile, morbido e adatto per molte preparazioni. In questa ricetta passo passo vi proponiamo una Crostata morbida alle pesche farcita con una deliziosa crema alla vaniglia.

Procedimento crostata morbida alle pesche

  1. Iniziate a preparare la crema per la farcitura che terrete da parte a raffreddare durante la preparazione della frolla. In un pentolino mettete a scaldare il latte con l’aggiunta della vanillina. Fate attenzione a non raggiungere il punto di bollore altrimenti potreste compromettere il risultato finale della crema.
    20200721_213854
  2. In due terrine ben pulite separate gli albumi dai tuorli.
    20200721_214134
  3. Aggiungete a questi ultimi lo zucchero semolato e con l’aiuto di una frusta a mano iniziate a montare i tuorli a mo’ di zabaione fino a quando non saranno diventati bianchi e spumosi.
    20200721_214214
  4. Aggiungete la farina setacciata e continuate a mescolare.
    20200721_214330
  5. Fate cadere a filo il latte caldo senza mai smettere di mescolare.
    20200721_214437
  6. Una volta che il latte sarà stato completamente inglobato dalle uova mettete sul fuoco a fiamma bassa e lasciate addensare.
    20200721_214531
  7. Una volta che la crema si sarà addensata e risulterà liscia e priva di grumi, trasferitela in una ciotola e copritela con pellicola alimentare.
    20200721_215338
  8. Assicuratevi di aver sigillato per bene tutti i bordi per evitare che filtri aria e possa seccare la superficie creando spiacevoli grumi.
    20200721_215520
  9. Mentre la crema alla vaniglia raffredda a temperatura ambiente preparate la frolla.
    20200721_223700
  10. Sulla spianatoia fate una fontana unendo la farina, il lievito e la vanillina.
    20200721_223740
  11. Con il dorso di un cucchiaio formate un buco al centro e versatevi le uova intere.
    20200721_223843
  12. Aggiungete il burro ammorbidito e iniziate a mescolate con l’aiuto di una forchetta.
    20200721_223914
  13. Una volta che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati, formate un panetto e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti coperto da pellicola alimentare.
    20200721_224412
  14. Iniziate a preparare il piano di lavoro per stendere la sfoglia di frolla che sarà la base della crostata.
    20200721_225523
  15. Prima di procedere, ungete e imburrate uno stampo per crostata di 22 centimetri di diametro e tenete da parte.
    20200721_225706
  16. Con l’aiuto di un mattarello stendete la frolla che deve avere un spessore di circa 1,5 centimetri. Arrotolatela sul mattarello cospargendo la superficie con un po’ di farina per evitare che attacchi e disponete la sfoglia con attenzione all’interno dello stampo.
    20200721_225824
  17. Bucherellate il fondo della crostata con i rebbi di una forchetta per favorire una cottura uniforme della base.
    20200721_230037
  18. Versatevi la crema ancora tiepida e livellate con il dorso di un cucchiaio o una spatola.
    20200721_230219
  19. Cuocete in forno statico a 170° per 35 minuti.
    20200722_090756
  20. Nel frattempo lavate e asciugate le pesche.
    20200722_091258
  21. Privatele del nocciolo e dividetele in 4 parti.
    20200722_092111
  22. Con un coltello liscio ricavate delle fettine sottili che serviranno per decorare la superficie.
    20200722_092239
  23. Mettete a caramellare le pesche in una padella ampia aggiungendo due cucchiai di zucchero semolato e mezzo bicchiere di acqua.
    20200722_092745
  24. Cuocete fin quando lo zucchero si sarà assorbito e l’acqua sarà completamente evaporata.
    20200722_092849
  25. Sfornate la torta e una volta che si sarà ben raffreddata trasferitela su di un vassoio da portata e procedete alla decorazione.
    20200722_093155
  26. Scolate le pesche e cominciate a decorare il bordo sovrapponendo le fettine una sull’altra. Continuate fino al centro collocando le più grandi all’esterno e le più piccole verso l’interno. Chiudete la decorazione arrotolando su se stessa una fettina di pesca così da realizzare un bocciolo di rosa. Conservate in frigorifero fino al momento di servire.
    PSFix_20200722_120601


Leggi anche: Pesche conservazione

Crostata morbida alle pesche foto e immagini

Commenti: Vedi tutto